Il pandoro non è venuto bene? Ecco dove hai sbagliato e come rimediare

Scopri quali sono gli errori più comuni che fai durante la preparazione del pandoro. Evitarli ti aiuterà ad ottenere il dolce che tanto desideri.

Realizzare un pandoro che sia alto, soffice, e burroso è il sogno di chiunque decida di cimentarsi nella sua preparazione. Si tratta infatti di un dolce delle feste amato da grandi e piccini e che se ben realizzato può sorprendere positivamente i propri cari.

pandoro errori
(canva photo)

Purtroppo nella preparazione del pandoro ci sono diversi errori nei quali è possibile imbattersi e che una volta compiuti possono compromettere il risultato finale. Il tutto con risultati a volte poco soddisfacenti ed altre addirittura disastrosi.

Scopriamo quindi quali sono gli errori più comuni e più gravi che si fanno quando si prepara un pandoro e impariamo ad evitarli al fine di ottenere un dolce buono e perfetto da presentare durante il pranzo o la cena di Natale.

Pandoro: gli errori da non fare mai durante la sua preparazione

Quando si ha a che fare con preparazioni lunghe e laboriose come quella del pandoro, le possibilità di commettere qualche errore sono davvero tante. Trattandosi di un lievitato, poi, tante volte basta anche una piccola svista per rovinare il lavoro di tante ore.

pandoro errori
(canva photo)

Per fortuna, basta prestare la massima attenzione e comprendere dove si è sbagliato per andare a correggere il tiro. Se il primo pandoro non è riuscito alla perfezione, quindi, arrendersi è assolutamente vietato. Basta continuare a leggere, prendere nota degli errori da non fare mai più e ricominciare con più tenacia di prima. Tutti pronti?

LEGGI ANCHE -> La cupola del panettone si affloscia? Ecco dove sbagli

Sottovalutare l’importanza degli impasti. Affinché un dolce venga alto e soffice sostenendosi al contempo è importante che alla base ci sia una struttura solida. Perché ciò avvenga si devono lavorare per bene tutti gli ingredienti. Ciò significa aver cura dei vari impasti, far passare il tempo necessario e non aver fretta di ultimare il proprio dolce. Si tratta dopotutto di una preparazione lunga e laboriosa che va intrapresa solo se si ha davvero voglia di farlo. Prendere scorciatoie sarebbe un’inutile perdita di tempo.

Non rispettare le dosi. Un’altra regola fondamentale è quella delle quantità che vanno assolutamente rispettate, non tanto nei numeri quanto nelle proporzioni. Questo significa che una qualsiasi modifica andrà ricalibrata con il resto degli ingredienti. Quella del pandoro è infatti una ricetta che nasce precisa e che così dovrebbe rimanere.

Non emulsionare il burro. Perché il pandoro venga soffice e “burroso” è importante inserire almeno una parte di burro in emulsione. Questo significa ottenere una crema da mescolare con altri ingredienti come zucchero, uova, miele, etc… Solo in questo modo si otterrà quel sapore così particolare da rendere questo dolce semplicemente irresistibile.

Cuocere alla giusta temperatura. Per la cottura del pandoro, così come per la sua lievitazione è importante rispettare sempre la temperatura che andrà quindi controllata di continuo. Una svista in tal senso potrebbe comportare seri problemi alla riuscita del dolce.

Aprire lo sportello del forno. Regola d’oro per ogni panificato è quella di non aprire mai il forno durante la cottura. E, com’è facile immaginare, questa regola vale in assoluto anche per il pandoro. Aprire il forno e cambiare drasticamente la sua temperatura interna potrebbe portare il dolce a sgonfiarsi o a non crescere come si desidera.

LEGGI ANCHE -> Il torrone rimane troppo morbido? Ecco dove sbagli

Tenere a mente questi pochi errori comuni ma importanti da conoscere può aiutare a realizzare un pandoro semplicemente perfetto. Il dolce da gustare e condividere durante le feste e per il quale si otterranno sicuramente meritati complimenti.