Ecco cosa mangiare fuori casa quando si è a dieta

Con l’arrivo delle feste si hanno più occasioni per uscire: ecco cosa mangiare fuori casa quando si è a dieta.

Quando arrivano le feste torna la voglia di convivialità e spesso si hanno più occasioni per cenare fuori al ristorante, ma non solo, ad esempio anche per fare un aperitivo con le amiche per scambiarsi i regali, o un pranzo nella pausa lavoro per incontrare qualcuno.

Insomma in questo periodo non mancano le occasioni per mangiare fuori casa, da uno spuntino ad un pasto vero e proprio, non c’è che l’imbarazzo della scelta. E allora per non rovinare i sacrifici fatti, o semplicemente per non andare ad accumulare ancora più chili dovremmo conoscere le strategie per non ingrassare.

mangiare fuori casa dieta
Fonte: Canva

Scopriamo quindi cosa mangiare fuori casa quando si è a dieta senza per forza dover rinunciare ad uscire e stare in compagnia. Al bando i sensi di colpa, ecco quello che scegliere per non prendere troppi chili in vista delle feste.

LEGGI ANCHE –> Dieta a basso indice glicemico da fare prima di Natale

Cosa mangiare fuori casa a dieta

Quante volte ci sarà capitato di rinunciare ad un aperitivo o ad una cena in compagnia per la paura di ingrassare. Specie poi in vista delle feste le occasioni di certo non mancano e diventa sempre più difficile mantenere il peso forma.

mangiare fuori casa dieta
Fonte: Canva

Le occasioni di convivialità aumentano e il rischio di ritrovarsi dopo le feste con diversi chili in più è dietro l’angolo. Eppure, esistono dei piccoli accorgimenti che ci permettono di poter vivere i nostri incontri conviviali in modo piacevole senza necessariamente dover prendere chissà quanti chili. Ecco cosa mangiare fuori casa se si è a dieta.

In primo luogo abbandoniamo il senso di colpa che infatti anziché aiutarci ci farà solo mangiare di più. Avere l’ossessione di prendere peso non ci aiuterà di certo a perderlo, anzi. In seconda istanza il consiglio è di non arrivare completamente affamati al ristorante ma di fare un piccolo spuntino con qualcosa di light un paio d’ore prima. 

Verdure in pinzimonio, due gallette di riso, una manciata di frutta secca. Potrebbero aiutarci a non incamerare poi troppo cibo dopo. Un altro trucco per non consumare troppo cibo a tavola è partire con un’insalata. Anche al ristorante potremo farci portare un piatto di verdure da consumare prima degli altri pasti.

Cosa scegliere al ristorante? Di sicuro meglio optare per un secondo cucinato in modo sano come alla piastra, con un contorno di verdure. Da evitare invece i fritti o i cibi cucinati con tanti grassi.

Via libera alla pizza ma meglio se si ordina una marinara, quella senza mozzarella è infatti meno calorica, potrete arricchirla anche con delle verdure sopra. Inoltre, potrete prendere anche un’insalata mista, in questo modo mangerete meno pizza.

Per quanto riguarda l’alcol dovrete fare attenzione. Se l’incontro consiste in un aperitivo potrete ordinare un calice di vino ma evitate cocktail zuccherati e molto più calorici. Inoltre meglio non concedersi il bis.

Anche al ristorante farsi bastare un bicchiere è essenziale ai fini della linea, meglio evitare di sgarrare. Se proprio siete golosi e non riuscite a rinunciare al dolce meglio optare per una o due palline di gelato alla frutta, un sorbetto, o al limite dividete la porzione con qualcuno del vostro tavolo. 

Infine, se abbiamo sgarrato un po’ al ristorante o per l’aperitivo il giorno dopo regoliamoci facendo dei pasti leggeri dove introdurremo o carni bianche o pesce cucinati senza grassi, qui trovi 4 metodi di cottura sani, con un contorno di verdure.

LEGGI ANCHE –> Non una dieta ma questi pochi trucchi per non ingrassare a Natale

A volte basta davvero poco per concedersi quello che più ci piace senza necessariamente dover prendere chissà quanti chili o vivere con il perenne senso di colpa.

Gestione cookie