Marmellata e confetture a dieta? I trucchi per gustarle senza ingrassare

Vai matta per la marmellata o per la confettura di frutta? Scopri come inserirle nella tua alimentazione di tutti i giorni senza prendere peso.

Chi non ama il sapore dolce e ricco della marmellata tanto da volerlo gustare anche a dieta? Che si tratti di quella di agrumi o di una confettura di frutta, questa preparazione è senza alcun dubbio una tra le più buone ed in grado di ingolosire sempre grandi e piccini.

marmellata a dieta
(Adobe Stock photo)

Si tratta al contempo di uno di quegli ingredienti che pur essendo di uso comune è ricco di zuccheri e che pertanto non è sempre adatto a chi segue una dieta o, più semplicemente, desidera mantenersi in forma. Per fortuna ci sono diverse astuzie che si possono mettere in atto per gustare comunque queste preparazioni e per farlo senza intaccare la linea.

Marmellata a dieta: come fare per gustarla senza sensi di colpa

Se anche tu fai parte di coloro che, seppur a dieta, non ha voglia di rinunciare ad una buona marmellata o alla confettura di frutta, questo articolo fa per te.

marmellata a dieta
(Adobe Stock photo)

Ci sono infatti diverse cose che puoi fare per non rinunciarvi e tutto correre il rischio di prendere peso o di dover fare altre rinunce.

Scopriamo quindi quali sono le più importanti e come agire per gustare al meglio sia le marmellate che le confetture.

LEGGI ANCHE -> Castagne a dieta? Si può! Scopri come mangiarle senza perdere la linea

Scegliere quelle senza zucchero. In genere, il motivo per cui marmellate e confetture sono considerate poco adatte alla dieta è dato dal quantitativo di zuccheri che innalzano la glicemia portando così a prendere peso. Scegliere tra quelle senza zucchero o con dolcificanti naturali è quindi il primo passo da compiere per non rinunciare a qualcosa di buono e che tanto si ama. Qualcosa che se mangiato nel modo giusto si rivela anche sano e naturale.

Prepararla in casa. Abbiamo appena parlato di marmellata sana e cosa c’è di meglio di una realizzata in casa? Farlo è molto più semplice di quanto si pensi, non richiede chissà quanto tempo e consente di prepararne di consone ai propri gusti. Una scelta che una volta messa in atto e scoperti gli errori da evitare per ottenere una buona marmellata diventerà una piacevole (nonché sana) abitudine.

Abbinarla agli alimenti giusti. È ormai risaputo che mangiare in modo bilanciato sia la scelta più saggia sia per mantenersi in forma e in salute che per perdere peso. Per farlo basta inserire ad ogni pasto la giusta quota di carboidrati, proteine e grassi buoni. Nel caso della marmellata, quindi, inserire la stessa all’interno di un pasto bilanciato e senza esagerare con le quantità, consentirà di gustarla anche tutti i giorni. E tutto senza il minimo senso di colpa

Queste tre piccole astuzie possono fare tanto in termini di dieta, aiutando al contempo a non dover rinunciare a qualcosa che oltre ad essere buona e piacevole da gustare può rivelarsi anche più sana di quanto si pensi.

LEGGI ANCHE -> Mele a dieta? Dieci modi golosi per gustarle senza rovinare la linea

E se nonostante tutto non sai ancora come gustare la marmellata a dieta nel modo giusto? Ecco alcuni esempi che ti saranno sia d’aiuto che di ispirazione.

marmellata a dieta
(Adobe Stock photo)

Yogurt greco e marmellata o confettura. Un buon modo per gustare la marmellata o la confettura di frutta è quello di creare uno spuntino mescolando la stessa con dello yogurt greco. Si godrà di un dolcetto sano e sostanzioso da poter gustare anche ogni pomeriggio e tutto senza intaccare l’eventuale dieta.

Pane, yogurt greco (senza zucchero) e marmellata. Con questi tre ingredienti potrai godere di un classico della colazione italiana senza per questo compromettere la linea. La presenza dello yogurt greco aiuta infatti a bilanciare il tutto evitando impennate della glicemia.

Formaggio e marmellata. Se il proprio piano alimentare prevede dei formaggi, si può consumare uno spuntino a base di parmigiano e marmellata. Certo, ci si dovrà contenere con le porzioni ma il sapore sarà così piacevole da appagare a lungo e da consentire di non dover rinunciare ad uno degli abbinamenti più buoni di sempre.

La frittellina con marmellata. Una frittellina (cotta in padella) di soli albumi o con un uovo intero può essere addolcita con della confettura a cui abbinare poi della granella di pistacchi. Un altro spuntino bilanciato e perfetto da gustare quando si è a dieta o si desidera togliersi uno sfizio senza intaccare la linea.

La torta con marmellata. Ti piace gustare una torta che sia buona e sana? Preparala dolcificandola con della marmellata fatta in casa o con una confettura priva di zuccheri. Il risultato sarà particolarmente piacevole e ti farà dimenticare di essere a dieta.

Le preparazioni a cui dar vita inserendo marmellate sono tante e varie e con un po’ di abitudine e la giusta dose di fantasia sarà possibile mangiare in modo vario e goloso e tutto senza dover rinunciare alla propria linea.