Slip Dress: 5 look per indossare l’abito sottoveste nel 2021

Come si indossa lo Slip Dress? L’abito sottoveste seduce (gli uomini) e spaventa (le donne): ecco tutti i trucchi per sceglierlo e abbinarlo nel modo giusto.

Lo slip dress, cioè il leggerissimo abito di raso dal taglio a sottoveste, è stato per moltissimi anni un vero e proprio tormentone: tutte le ragazze nate negli anni Ottanta a un certo punto della propria adolescenza ne hanno indossato uno.

Bisogna ammettere che, al tempo, non tutti gli abbinamenti fossero davvero azzeccati, ma di certo erano audaci. Nel corso dei decenni però la moda torna e ritorna, quindi ad almeno 25 anni di distanza lo slip dress è tornato in auge.

Come si indossa questo capo piuttosto “difficile” da interpretare nella vita di tutti i giorni? Il segreto è la leggerezza e l’ironia!

5 Look per ogni occasione: slip dress in tutte le salse

come si indossa lo slip dress
(Pinterest)

Le caratteristiche costanti dello slip dress non sono molte, ma rendono quest’abito assolutamente iconico.

Le bretelline sono sempre molto sottili la scollatura è sempre molto morbida. Può essere profonda o piuttosto casta, ma in ogni caso lascia scoperta la pelle necessaria a far girar la testa a chi di dovere.

La scollatura può continuare anche sulla schiena, che può risultare così più o meno esposta a seconda dei modelli.

La forma dello slip dress è molto morbida sottolinea letteralmente tutte le curve, appoggiandosi morbidamente sul seno e sui fianchi.

Non c’è una regola ferrea per quanto riguarda il materiale con cui è confezionato uno slip dress, tuttavia bisogna ammettere che il raso e la seta sono i tessuti principali con cui questi abiti si trovano in commercio.

Perché, con tutte queste qualità, lo slip dress spaventa un po’ le donne? Il motivo sta proprio nel modo in cui il tessuto di cui è costituito cade sulle forme sottolineando ogni dettaglio del corpo. Se c’è qualche piccolo difetto che non vorremmo mettere in risalto, si può essere quasi certe che lo slip dress lo farà.

A chi sta bene quindi il vestito sottoveste? La risposta è molto semplice: alle ragazze giovani oppure alle donne dal fisico atletico e senza troppi “rotolini”. Qualche chilo in più, infatti, può essere abilmente nascosto scegliendo uno slip dress della taglia e della fantasia adeguate, mentre una donna che ha qualche problema di peso potrebbe trovare davvero poco confortevole entrare in un abito del genere.

Slip Dress con bralette

Molto spesso gli slip dress sono davvero molto scollati. In alcuni casi possono risultare addirittura “importabili” perché lascerebbero il petto quasi del tutto scoperto. Un trucco molto intelligente per portare questo tipo di abiti senza mettere in mostra il seno è abbinare una bralette a contrasto di colore che renda il look particolare e assolutamente indimenticabile.

Leggi Anche => 5 Look con la Bralette per un’estate da far girare la testa

A seconda degli accessori con cui un look del genere viene completato, il risultato potrebbe essere molto sexy, un po’ trasgressivo o addirittura chic.

Slip Dress con T – Shirt: i veri anni Duemila

Come già accennato, molte donne non si sentono a proprio agio indossando uno slip dress a causa della profondissima scollatura con cui inevitabilmente ci si troverà a fare i conti. All’epoca moltissime donne decisero di risolvere il problema passando alle maniere forti e, semplicemente, decisero di indossare una t – shirt bianca e rigorosamente di cotone sotto uno slip dress.

Non importava che l’abito fosse di raso o addirittura di seta: anche in questo caso l’elemento principale intorno a cui ruotava il look è il contrasto di forme e materiali.

Si tratta di un look collaudatissimo per la sua comodità ed è davvero adatto a donne un po’ anticonformiste e che hanno alcuna intenzione di cedere troppo terreno alla moda. L’ideale è abbinare questo outfit a un paio di sneakers o di scarpe a ballerina, in maniera da rendere il look allo stesso tempo sportivo (ma non troppo) ed elegante (ma non troppo).

L’abito a sottoveste diventa boho chic

Lo slip dress lungo o corto (ma soprattutto lungo) è un capo amatissimo da coloro che vestono spesso in stile gipsy o boho chic. Il motivo è che questi abiti riescono a mescolare caratteristiche eleganti e informali, che costituiscono l’essenza del Boho Chic, con una nota zingaresca ed esotica che non manca mai in questo tipo di abbigliamento.

Le ampie scollature degli abiti a sottoveste sono perfette per accogliere gioielli vistosi e di grandi dimensioni, che serviranno anche, in maniera molto strategica, a nascondere un po’ di pelle.

Leggi Anche => Collane Etniche: quali scegliere e soprattutto come abbinarle ai tuoi outfit

Sottoveste con cintura

Come si diceva, l’abito sottoveste dona al corpo una silhouette morbida e “scivolata”. In alcuni casi però può dare la classica impressione del “sacco di patate”, soprattutto se il modello è un po’ troppo grande per la nostra taglia oppure se ha una sagome non troppo sciancrata, che quindi non si adatta bene alla forma del corpo.

Utilizzare una cintura piuttosto alta, come una semplice cintura di cuoio o addirittura uno stringivita o un bustier, è un’ottima idea per dare all’abito un po’ di forma e di movimento, ma anche per accorciarlo di qualche centimetro troviamo che sia troppo lungo.

Look romantico con cintura “a scomparsa”

Come già accennato, lo slip dress si presta davvero a moltissime interpretazioni e basta cambiarne soltanto il colore per essere certi che darà al nostro look un sapore completamente diverso.

Realizzare un look romantico con lo slip dress è semplicissimo: basta scegliere un colore pastello, così di moda negli ultimi mesi, e modellare l’abito sul corpo scegliendo una cinturina sottile sulla quale sblusare la parte superiore, in maniera che la cintura quasi scompaia.

Perfetto su una donna dal fisico a clessidra, questo look si completa con accessori glamour e sandali dal tacco alto, magari scelti tra i bellissimi modelli di sandali gioiello usciti nel 2021.