Inaugurazione della statua di Lady Diana: perché proprio il 1° Luglio? Il motivo è dolcissimo

statua principessa diana
(Chedonna.it)

La statua di Lady Diana sarà ospitata nei giardini di Kensington Palace ed è stata fortemente voluta dai suoi figli ed è stata inaugurata in un giorno assolutamente speciale per loro e per tutti coloro che hanno amato Diana.

Lady Diana Spencer, Principessa del Galles, è stata sposata al Principe Carlo dal 1981 al 1996. Meno di un anno dopo dal divorzio ufficiale la Principessa Triste perse la vita in un tragico incidente stradale avvenuto nella notte del 31 Agosto 1997.

Anche se Carlo e Diana erano separati da diverso tempo e ufficialmente Diana aveva cessato di far parte della Famiglia Reale, i sudditi inglesi onorarono la Principessa del Popolo con un’enorme quantità di fiori posti davanti ai cancelli di Bukingham Palace. Spinta da quella inaspettata manifestazione dell’opinione pubblica, la Regina Elisabetta fu letteralmente costretta a concedere a Diana dei veri e propri funerali di stato in pompa magna.

Nel giorno dei funerali milioni e milioni di telespettatori in tutto il mondo videro William e Harry camminare dietro il feretro di Lady Diana accompagnati dal nonno Filippo e dal padre Carlo.

Oggi, a 24 anni di distanza da quel tragico giorno, la famiglia reale inglese si riunisce di nuovo intorno al ricordo di Diana per onorare ancora una volta la sua memoria. Nei giardini di Kensington Palace sarà eretta una statua rappresentante Lady Diana che già dalla fine di Giugno 2021 è custodita nei depositi della famiglia reale.

Quello che potrebbe sorprendere però è la scelta della data per inaugurare la statua. Perché il primo luglio e a distanza di 24 anni (e non 25) dalla morte di Diana?

Leggi Anche => Gli occhi della Principessa Diana avevano una caratteristica particolare: anche i tuoi sono così?

L’inaugurazione della statua di Lady Diana in un giorno davvero speciale

statua principessa diana
(Instagram)

La statua di Lady Diana venne commissionata dai principi suoi figli nel 2017 al fine di “simboleggiare l’impatto positivo di Diana” sulla vita di coloro che ebbero la fortuna di conoscerla.

La data ufficiale scelta per la commissione della statua fu il 31 Agosto 2017, cioè esattamente 20 anni dopo la morte di Lady Diana e Dodi Al – Fayed.

All’epoca William e Harry erano ancora molto uniti e spesso i due fratelli formavano con Kate un amatissimo trio. Harry però aveva già conosciuto Meghan Markle e da lì a poco l’avrebbe presa in moglie.

Dopo 4 anni dal momento in cui fu commissionata la statua della Principessa Diana è pronta e sarà posta nei giardini di Kensington Palace.

Se il giorno della commissione coincise con l’anniversario della morte di Diana, il giorno in cui sarà svelata al mondo, alla presenza di entrambi i suoi figli, coincide con una data importantissima per la famiglia di Diana: il 1° Luglio è il compleanno della Principessa.

Nata il 1° Luglio 1961, nel 2021 Diana avrebbe compiuto 60 anni. La statua che la ricorderà è quindi un regalo di compleanno dei suoi figli a tutti coloro che amarono la Principessa e che ancora oggi la ricordano con immenso affetto.

Anche il luogo in cui la statua sarà ubicata non è casuale. Quando Carlo e Diana si sposarono la Corona allestì per la nuova coppia una residenza ufficiale unificando due appartamenti posti al numero 8 e al numero 9 di Kensington Palace. 

Lì Carlo e Diana trascorsero gli anni del matrimonio e allevarono i propri figli. Lì la Principessa Diana mantenne la propria residenza ufficiale fino alla morte nel 1997. Nello stesso palazzo vivono oggi William, Kate e i loro tre figli.

La scelta del Principe William e del Principe Harry, quindi, fu una chiara manifestazione dei due fratelli di mantenere vivo il ricordo della loro madre in uno dei luoghi simbolo della loro infanzia, il solo dove abbiano vissuto insieme a Diana come una famiglia.

Purtroppo le belle intenzioni dei figli di Diana sono state funestate dagli avvenimenti degli ultimi anni. Dopo il matrimonio di Harry con Meghan Markle, infatti, i rapporti tra i due fratelli si sono deteriorati in maniera irreparabile.

Se però, in qualità di committenti della statua, William e Harry non hanno potuto evitare di essere presenti e quindi di incontrarsi, altri membri della famiglia reale si sono defilati.

La statua della Principessa Diana rappresenta la madre di William e Harry con le mani teneramente poggiate sulle spalle di un piccolo gruppo di bambini: è chiaro i Principi abbiano scelto di celebrare le incredibili qualità umane di Diana e i suoi sforzi nella protezione e nella cura dei bambini più sfortunati in tutto il mondo.

L’abbigliamento di Diana è stato riprodotto accuratamente sulla base di alcune fotografie d’archivio, una delle quali ritrae la Principessa insieme al suo secondogenito Harry.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Meghanpedia (@meghanpedia)

Il resto della famiglia Reale durante l’inaugurazione della statua

Il Principe Carlo ha reso nota la sua volontà di non incontrare mai suoi figlio minore e di certo la sua attuale moglie Camilla (eterna rivale di Lady Diana) non si sarebbe mai fatta vedere alla cerimonia.

Meghan e Kate si sono tenute a distanza: Meghan è rimasta negli States (ufficialmente per badare ai suoi due figli, soprattutto alla più piccola che porta anche il nome di Diana) mentre Kate pare non avesse alcuna intenzione di farsi trascinare in un nuovo scandalo.

Kate aveva anche tentato di far riappacificare William e Harry durante il funerale dell’amatissimo Principe Filippo, ma è chiaro che i suoi tentativi siano stati un buco nell’acqua.

La Regina Elisabetta sta continuando il suo viaggio ufficiale in Scozia, il primo dopo la morte del Principe Filippo, legato in maniera particolare alla Scozia poiché nominato Duca di Edimburgo poco prima di sposare la Regina Elisabetta. Gli account ufficiali della famiglia reale, cioè quello della Regina e quello del Principe Carlo, non hanno fatto alcun tipo di riferimento alla cerimonia dell’inaugurazione della statua di Lady Diana, che è stata quindi considerata dalla famiglia reale come un’iniziativa privata dei Principi, quindi estranea agli altri membri della Royal Family.