Ghiaccioli fatti in casa perfetti: ecco tutti gli errori da evitare per un risultato superlativo

ghiaccioli errori
Fonte: Canva

È tempo di ghiaccioli e se fatti in casa sono ancora meglio: ecco tutti gli errori da evitare per un risultato superlativo.

L’estate è arrivata e il caldo pure. Quale occasione migliore se non quella di preparare dei freschi e deliziosi ghiaccioli fatti in casa? Una preparazione seppur semplice ma che può nascondere delle insidie.

A base di acqua, frutta e zucchero può a primo impatto sembrare difficile cadere in trappola e invece anche qui si possono commettere alcuni banali sbagli che ne compromettono la riuscita. 

Scopriamo allora tutti gli errori da non fare per preparare ghiaccioli fatti in casa perfetti e ottenere un risultato superlativo. 

Ecco gli errori da evitare quando si preparano i ghiaccioli

errori ghiaccioli
Fonte: Canva

Il caldo è arrivato e le colonnine di mercurio stanno per esplodere, ecco che allora torna l’esigenza di adeguare anche la dieta alle temperature bollenti. Con il clima torrido di questi giorni non c’è niente di meglio che preparare dei freschi ghiaccioli fatti in casa. Noi ad esempio vi avevamo già fornito la ricetta di quelli al limone e fragola o quelli verdi al cocco e tè macha.

Non sempre però è così semplice realizzarli, specie se sbagliamo la quantità di zucchero o quella della frutta e dell’acqua. Insomma dosi sbagliate portano inevitabilmente a un ghiacciolo imperfetto. Non solo è importante anche conservarli in maniera corretta. Scopriamo allora uno ad uno gli errori più comuni quando si realizzano ghiaccioli fatti in casa.

LEGGI ANCHE –> Insalata di pollo: ecco tutti gli errori da non fare con il piatto tipico di stagione

1) Sbagliare le dosi dello zucchero. Poco o troppo in entrambi i casi è un errore. Nel primo caso i nostri ghiaccioli assumerebbero un aspetto triste, vitreo e poco appetitoso. Lo zucchero infatti dona al ghiacciolo la giusta consistenza. Al contrario troppo zucchero renderà il ghiacciolo eccessivamente scioglievole, specie se abbiamo utilizzato una frutta particolarmente zuccherina. Per riassumere le giuste proporzioni sono 1 litro d’acqua per 250 grammi di zucchero, 450 grammi di frutta e 1 cucchiaio di succo di limone.

2) Non setacciare la frutta. Dopo che l’abbiamo frullata è meglio passare la nostra purea con il colino così da renderla più lucida e fina, specie se abbiamo frullato la frutta con i semini annessi (pensiamo a fragole, more o lamponi) ma anche con la buccia. Setacciarla diventerà obbligatorio.

3) Non sciogliere lo zucchero. Non possiamo aggiungere lo zucchero direttamente nel frullatore ma è bene scioglierlo prima in acqua sul fornello e spegnere il fuoco prima che inizi a caramellare. Lasciamo quindi raffreddare e mescoliamo.

4) Bastoncino non fissato. Avete mai notato nei ghiaccioli fatti in casa che il bastoncino tende a spostarsi? A meno che non abbiamo formine con il bastoncino fisso questo è un errore tipico. Per far sì che ciò non accada basterà controllarlo di tanto in tanto dopo che lo abbiamo messo in freezer e spostarlo nell’eventualità che si sia mosso.

5) Prepararli all’ultimo minuto. Per rendere i ghiaccioli solidi serviranno almeno 5-6 ore. Ecco perché se li prepariamo all’ultimo minuto faremo l’errore più grande di consumarli senza che si siano perfettamente solidificati o di non consumarli affatto perché ancora non hanno raggiunto la giusta consistenza.

6) Conservarli per troppo tempo. Quando lo zucchero sta troppo tempo nel freezer diventa liquido, tipo miele, e si separa dal resto del composto. Quindi assolutamente da evitare la conservazione dei ghiaccioli per più di una o due settimane.

7) Conservarli male. Se usiamo stampini aperti dovremo cercare di chiudere la parta che resta a contatto con l’aria avvolgendoli con della carta da forno altrimenti rischiano di prendere l’odore degli altri cibi.