Smalto semipermanente: con questi trucchetti puoi farlo durare di più!

Lo smalto semipermanente è senza dubbio un prodotto che ha letteralmente rivoluzionato il mondo della manicure. Scopriamo i trucchetti che si possono mettere in atto per farlo durare di più.

Il semipermanente è arrivato nella beauty routine di ogni donna riempiendo l’esigenza di chi non amava concedersi una ricostruzione unghie o semplicemente una copertura in gel e di chi era ormai stufa di dover rinnovare lo smalto classico ogni 4-5 giorni in estenuanti sedute casalinghe, soprattutto per quanto riguarda l’asciugatura, un particolare sempre stressante.

Lo smalto semipermanente infatti si presenta con una texture leggermente più corposa dello smalto normale e con una formulazione a lunghissima durata, si stende con la semplicità di uno smalto classico ma si asciuga sotto la lampada come un gel o un acrilico, insomma sembra davvero essere la soluzione migliore per avere unghie sempre laccate e mani sempre curatissime per almeno 2 settimane. 

Esistono però dei piccoli trucchetti per farlo durare di più, dei piccoli consigli che lo renderanno ancor più persistente sulle unghie. semipermanente: seguendo questi consigli puoi farlo durare di più!

Smalto semipermanente: con questi piccoli segreti puoi farlo durare di più!

donna con smalto
Adobe Stock

Se sei una utilizzatrice compulsiva di  semipermanente e ti sei addirittura organizzata in casa per poterlo applicare da sola, ecco dei piccoli trucchetti che ti permetteranno di allungare la vita della tua manicure ancora qualche giorno rispetto ai canonici 15 giorni indicati, ecco quali:

1- Tenere le unghie medio lunghe

Il primo segreto per mantenere uno smalto semipermanente più a lungo è quello di evitare di tenere le unghie troppo lunghe. La misura ideale per avere una mano affusolata e una manicure perfetta è quella media o corta.

2- Utilizzare i guanti

Utilizzare sempre i guanti protettivi quando si sfaccenda in casa e soprattutto quando si utilizzano acqua e detersivi.

3-Evitare di immergere le unghie in acqua

Le prime ore dopo l’applicazione dello smalto semipermanente saranno fondamentali per caratterizzarne la durata, per questo sarà bene evitare di immergere le unghie in acqua per almeno le 15 ore successive. Niente acqua calda, quindi anche lunghi bagni.

->>LEGGI ANCHE: Devi togliere lo smalto e hai finito l’acetone? Ecco i rimedi che non conosci!

4-Evitare di applicare creme e oli

Sempre nelle ore successive all’applicazione, si dovrebbe evitare di applicare direttamente sull’unghia creme idratanti o peggio oli, che potrebbero davvero far saltare lo smalto e fungere da solventi.

5-Preferire forma delle unghie arrotondata

Come la lunghezza anche la forma delle unghie può condizionare la durata dello smalto semipermanente. La forma perfetta è quella arrotondata, mentre la squadrata è più portata a far saltare lo smalto proprio iniziando dagli angoli evidenti.

6-Usare un top coat

Come per ogni manicure, anche quella con il semipermanente deve sempre finire con l’applicazione di un top coat trasparente e protettivo, uno step che regalerà una durata migliore allo smalto.

->>LEGGI ANCHE: Baby Boomer perfetto? Come realizzare la manicure dell’estate con smalto o semipermanente

7-Scegliere un prodotto di qualità

Scegliere sempre prodotti di qualità, sarà forse il primo particolare da tenere presente se si vuole un trattamento perfetto e di lunga durata. Comprare sempre in negozi specializzati concorrerà a migliorare la vostra esperienza in generale con lo smalto semipermanente come anche la sua durata!

Da leggere