La torta di carote non è perfetta? Ecco svelati tutti gli errori da non commettere

Esistono numerose versioni della torta di carote ma può capitare che non venga perfetta specialmente se cadiamo in alcuni banali errori: ecco svelati quali sono. 

La torta di carote è uno dei grandi classici ideali per la colazione o la merenda dei bambini. Un dessert semplice e genuino capace di accontentare tutta la famiglia dalla consistenza morbida e soffice.

Profumata ma al tempo stesso molto delicata, la torta alle carote si può preparare in numerose versioni diverse. Una delle cose positive di questa torta è che grazie alla dolcezza delle carote possiamo mettere meno zucchero nell’impasto.

Scopriamo allora quali sono gli errori da non commettere quando prepariamo una torta di carote. 

Ecco gli errori da non commettere con la torta di carote

torta di carote
Fonte: Adobe Stock

Di torte alle carote ne esistono diverse versioni, da quelle più semplici e perfette per la colazione o la merenda dei piccoli alla carrot cake senza forno, più simile alla tradizione anglosassone ma con la variante di soli ingredienti sani. 

Quello che è alla base di tutte le versioni di torta alle carote sono appunto questi ortaggi molto versatili in cucina che ben si prestano a innumerevoli preparazioni, da quelle dolci a quelle salate.

Scopriamo allora quali sono gli errori da non commettere quando prepariamo una torta di carote.

LEGGI ANCHE –>Come utilizzare la ricotta nei dolci: tutti gli errori da non fare per non rovinare i dessert

1) Usare carote cotte. Ecco la prima mossa sbagliata. Cuocere le carote e aggiungerle all’impasto renderà il tutto troppo pesante e liquido. Infatti le carote bollite tendono a incamerare acqua che poi rilascerebbero nel nostro composto. Inoltre, la consistenza delle carote deve essere piacevole al morso e dunque si devono sentire fine fine ma leggermente croccanti sotto ai denti.

2) Grattugiare male le carote. Se le lasciamo troppo spesse finiremo per sentire sotto ai denti pezzi grossi e fastidiosi. Una sensazione piuttosto spiacevole al palato. Al contrario se le grattugiamo molto molto fini finiremo per creare una sorta di poltiglia. Usiamo allora una grattugia a fori piccoli così da ottenere dei filamenti fini ma no spappolati.

3) Sottovalutare gradevoli combinazioni. Ad esempio le noci pecan si sposano divinamente con la torta di carote. Non solo anche quello con le mandorle è un ottimo connubio. E allora non fossilizziamoci solo e sempre su una ricetta ma sperimentiamo anche qualche gustoso abbinamento.

4) Dimenticare le spezie. Senza esagerare per non sovrastare il sapore delle carote non scordiamoci però totalmente le spezie. Aggiungere un pizzico di cannella o zenzero potrebbe dare alla nostra torta una marcia in più.

5) Usare troppo lievito. Anche se l’impasto risulta consistente e “pesante” non dobbiamo compensare aggiungendo più lievito per paura che la nostra torta non si gonfi abbastanza in cottura. Il suo sapore forte infatti rischia di rovinare il nostro dolce. Ricordiamo che la consistenza della torta di carote deve essere umida all’interno e compatta.

6) Sottovalutare la glassa. A seconda della ricetta che sceglieremo, sia quella più leggera che quella tipica inglese un po’ più pesante, non dimentichiamoci del tutto della glassa. Infatti, dona alla nostra torta di carote, in entrambi i casi una marcia in più. Possiamo optare per una versione che rispecchia più la tradizione culinaria italiana come la classica realizzata con zucchero a velo, limone e acqua opure scegliere quella con il formaggio spalmabile tipo Philadelphia, zucchero a velo e vaniglia che è tipica della carrot cake.

torta di carote errori
Fonte: Canva

7) Colare la glassa quando la torta è ancora calda. Infine, l’ultimo errore da non fare è decorare subito appena sfornata la torta di carote con la glassa. Infatti, in qualsiasi tipo di torta è bene sempre aspettare che il dolce si raffreddi prima di colarci sopra la glassa. E poi aspettare almeno una o due ore che si sia raffreddata e stabilizzata.