Chiara Ferragni con tuta e sandali, ma i fan notano un dettaglio: Foto

Chiara Ferragni pubblica una foto in cui si mostra con la tuta e i sandali, ma i fan notano un dettaglio: “Fusilli al posto delle dita”.

chiara ferragni
Fonte: https://www.instagram.com/chiaraferragni/

Chiara Ferragni pubblica le foto che vedete qui in alto e scatena i commenti dei fans. Sempre attivissima sui social, la moglie di Fedez regala ogni giorno ai fans le foto della sua vita quotidiana. Impegnatissima con i figli Leone e Vittoria, la Ferragni si mostra in tuta e sandali.

L’influencer indossa sempre abiti delle sue collezioni scatenando i commenti dei fans che, negli scorsai giorni, ammirando le foto in cui Chiara indossa la tuta e i sandali notano un particolare.

Chiara Ferragni e la foto dei piedi, i fan: “Fusilli al posto delle dita”

chiara ferragni
Fonte: https://www.instagram.com/chiaraferragni/

Leone e Vittoria sempre più protagonisti delle foto di mamma Chiara Ferragni e papà Fedez. Negli scorsi giorni, l’influencer, tra le tante foto che ha regalato ai suoi 23,3 milioni di followers, è spuntata quella che vedete qui in alto e quella dei piedi che potete vedere scorrendo verso il basso. Ancora una volta, ad attirare l’attenzione degli utenti, sono i piedi della Ferragni.

“Fusilli al posto delle dita”, scrive un utente. “Allora esiste il 45 da donna”, scrive un altro utente. E ancora: “Ma che unghie hai?”, “Ciabatte orripolanti”, “Sandali orrendi”. Non è la prima volta che i piedi della Ferragni finiscono nel mirino dei fans. Già in passato, Chiara aveva risposto a chi criticava i suoi piedi. Stavolta, invece, ha deciso di lasciar correre.

LEGGI ANCHE—>Chiara Ferragni si confessa a cuore aperto: “Venivo derisa dalle persone”

Super impegnata come mamma e donna in carriera, la moglie di Fedez utilizza il suo tempo per lavorare, dedicarsi alla famiglia e soddisfare la curiosità dei fans a cui ha raccontato i dettagli del parto di Vittoria.

piedi chiara ferragni
Fonte: https://www.instagram.com/chiaraferragni/

“È durato 4 ore dalle prime contrazioni a quando l’ho stretta a me, epidurale meno forte e rapporto più umano coi medici. Alla fine quindi ho un ricordo migliore del parto di Vittoria, perché molto più semplice, senza paure e brutte sorprese. E medici molto più umani”.

Da leggere