Polpette di carne della nonna: l’ingrediente segreto che le rende speciali

Le polpette sono tutte buone, ma le polpette della nonna sono speciali,  croccanti fuori, morbide dentro perché hanno un ingrediente segreto

ricette polpette
polpette della nonna Canva

Quando prepariamo le polpette a casa, sono sicuramente buone e gustose. Ma il sapore non è mai come quello della nonna che riusciva anche a renderle croccanti senza avere bisogno di passarle nel pane o nella farina. Come faceva e come possiamo fare noi? Semplice, con un ingrediente segreto che è il pane secco.

Invece di usarlo per impanare le polpette, basta solo usare il pane secco (quindi vecchio di almeno 4-5 giorni) bagnato nel latte e inserito nella base delle polpette. Ecco perché quelle della nonna erano o sono davvero speciali. Ecco perché possiamo riuscirci pure noi a casa.

Polpette di carne della nonna: quale taglio usare per la base?

polpette impasto
canva

La soluzione migliore per la carne di queste polpette è utilizzare due animali diversi, come il manzo e il maiale. Ma lo stesso trucco vale per tutti i tipi di polpette.

Ingredienti:
300 g di carne tritata di manzo
200 g di carne tritata di maiale
400 g di pane secco
2 uova
3 cucchiai di parmigiano
latte intero q.b.
1 pizzico di prezzemolo
pepe q.b.
sale q.b.
olio di semi per friggere

Preparazione:
In una ciotola mettete il pane in ammollo nel latte. La quantità del liquido decidetela voi anche in base a quanto è vecchio il pane e quindi a quanto ne assorbe, ma non deve essere impregnato di latte. Lasciatelo a mollo per 10 minuti, facendolo ammorbidire.
In un’altra ciotola cominciate a mescolare gli altri ingredienti.

 

Versate la carne tritata, poi l’uovo, il parmigiano (3 cucchiai dovrebbero bastare), un po’ di prezzemolo, sale e pepe quanto basta. Girate tutto con un cucchiaio di legno, ma meglio con le mani.
Quando l’impasto è amalgamato, aggiungete anche il pane strizzato dal latte spezzettandolo con le mani, sia la crosta che la mollica. Andate avanti per mescolare tutto creando la base perfetta per le vostre polpette. Poi lasciatela riposare per almeno 30 minuti.

pixabay

Riprendete l’impasto, formate le vostre polpette della grandezza e della forma che più preferite. Poi senza doverle impanare, mettetele a friggere in una padella con olio di semi (arachide o mais) fino a quando diventano belle dorate. Scolatele con una schiumarola su un vassoio con carta assorbente da cucina e poi servitele ancora calde.

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti