Come far tornare fresco il pane vecchio? Il trucco che ti cambierà la vita

Avete del pane raffermo a casa? Scoprite come farlo tornare fresco con un trucco veloce e soprattutto efficace.

Come ammorbidire il pane raffermo
Foto:Pixabay

Non si può rinunciare ad una fetta di pane a tavola per accompagnare diverse pietanze, contorni, secondi e non solo. Un alimento che non deve mai mancare a tavola, fresco, saporito una vera bontà!

Ma è capitato a tutti almeno una volta di ritrovarsi con del pane avanzano che dopo qualche giorno può risultare più duro. Il pane raffermo spesso viene utilizzato in cucina per preparare le polpette, bruschette o dei crostini di pane, perchè è l’unico per poterlo riutilizzare per evitare di buttarlo nell’umido.

Ma questo non andrebbe mai fatto, il pane non va cestinato, è importante evitare sprechi alimentari. Non tutte le persone conoscono il trucco su come far ritornare fresco il pane raffermo. Ebbene si sembrerà strano, ma scoprite come far tornare fresco il pane raffermo, noi abbiamo la soluzione!

Come far tornare fresco il pane raffermo

Cottura in forno
Fonte:iStock Photo

Scopriamo in che modo possiamo far tornare fresco il pane raffermo con 3 tecniche diverse e soprattutto veloci. In alternativa potete preparare delle sfiziose bruschette o polpettone.

1- Forno elettrico:  riscaldate il forno alla temperatura di 160°per un paio di minuti. Prima di mettere le fettine di pane nel forno, bagnatele con l’acqua fredda. Con la carta d’alluminio le chiudete come se fosse un pacchetto e poi mettete sulla leccarda da forno e riscaldate. Dopo 5-7 minuti controllate se il pane è morbido, se è necessario lasciate per qualche altro minuto. Vi consigliamo di procedere in questo modo se la crosta è troppo morbida.

Si consiglia di bagnare solo la crosta se è dura, ma perchè? Quando il pane è raffermo, la mollica può essere ancora morbida per la presenza di acqua. Se invece è completamente duro, compresa la mollica, perchè l’avete tenuto all’aria, allora è necessario ammorbidirlo tutto con l’acqua.

2- Forno a microonde: una valida alternativa al forno elettrico soprattutto se sono poche fettine di pane. Bagnate le fettine di pane e avvolgete nella carta forno e mettete il pane nel forno a microonde per un tempo di 10 secondi, quindi molto breve. Sfornate e noterete la differenza.

3- Vaporiera: se avete la vaporiera, potete procedere in questo modo. Mettete l’acqua e la portate a bollore, inserite il cestello e adagiate le fettine di pane, quindi si ammorbidirà con il vapore. Rispetto alle altre due tecniche il pane acquisirà maggiore umidità.

Consigli

Se non volete che il pane diventi raffermo potete conservarlo in un sacchetto di carta, ma non frigo, perchè è vero che non l’ammuffirà, ma accelera il fenomeno della retrogradazione dell’amido, quindi il pane si seccherà prima e diventa raffermo.

Ecco un video che vi mostra quello che vi abbiamo appena svelato per far tornare fresco il pane raffermo

Evitate inoltre di riscaldare troppo il pane perchè fa evaporare l’acqua al suo interno, di conseguenza diventerà molto secco. Ecco avete visto che è possibile far ritornare fresco il pane raffermo.