Come abbinare le patate nella dieta per evitare di ingrassare: scopri le combinazioni

Le patate sono uno di quegli alimenti a cui prestare attenzione se vogliamo seguire una dieta ipocalorica. Basta saperle abbinare in modo corretto per evitare di ingrassare: scopri le combinazioni giuste.

Le patate sono uno di quegli alimenti che guardiamo con sospetto quando dobbiamo seguire una dieta ipocalorica perché sono ricche di carboidrati a rapido assorbimento.

Consumarle in maniera corretta però può essere una soluzione per non eliminarle dalla dieta visto pur sempre sono fonti di elementi nutritivi essenziali. Pensiamo alle vitamine che apportano dalla C a quelle del gruppo B come B1, B2, B3, B5 e B9, ma anche ai flavonoidi, e i sali minerali come potassio e magnesio.

Allora scopriamo come abbinare in maniera corretta le patate nella dieta per non ingrassare. 

Ecco come abbinare correttamente le patate nella dieta

abbinare patate dieta
Foto da Canva

Quando si decide di mettersi a dieta è sempre bene interpellare un nutrizionista così che possa valutare la nostra situazione specifica e prepararci una dieta ad hoc, cucita sulle nostre esigenze e i nostri gusti.

Ciò non toglie che esistono alcuni piccoli accorgimenti per evitare di ingrassare. Ad esempio mangiando in maniera squilibrata o non conoscendo le proprietà degli alimenti capita di abbinarli a casaccio con ripercussioni sull’aumento di peso o direttamente sulla difficoltà di riuscire a dimagrire.

A tal proposito le patate sono in genere viste come un alimento da mangiare con cautela quando si segue un regime ipocalorico. Ma questo non significa che vanno escluse dalla dieta.

Questi tuberi infatti apportano molte sostanze nutritive tra cui vitamine, sali minerali, fibre e triptofano, un amminoacido essenziale che stimola la sintesi della serotonina, l’ormone della felicità, che influisce in un certo senso anche sul senso di sazietà.

Inoltre, se da un lato contengono molte meno calorie rispetto agli altri carboidrati come pasta, riso e pane, dall’altro hanno un alto indice glicemico. Ecco perché è bene consumarle seguendo alcuni piccoli accorgimenti.

Già vi avevamo spiegato il trucco per consumarle senza ingrassare, ovvero lasciandole raffreddare.

Non solo, qui ti avevamo anche spiegato come è meglio cuocerle per evitare di ingrassare. 

Ora invece vogliamo suggerirti come è meglio abbinarle per poterle consumare anche in una dieta ipocalorica ed evitare di prendere peso. 

Essendo una fonte di carboidrati è bene non abbinarle nello stesso pasto con altri carboidrati a rapido assorbimento come pasta, pane, pizza, focaccia e altri elementi provenienti dalla farina.

Da evitare il loro consumo anche con la frutta. Meglio allora abbinarle ad un piatto di verdure come un’insalata da condire rigorosamente con olio evo che contiene gli acidi grassi essenziali come l’Omega 9.

Inoltre, è importante comprendere che le patate andranno a sostituire la nostra razione di pasta o pane. Quindi ribadendo il concetto non sono un contorno, andranno bene per accompagnare un piatto di carne o pesce, a patto che poi non aggiungiamo al pasto anche la solita porzione di carboidrati.

Come quantità all’incirca possiamo consumarne un paio di piccole dimensioni. Uniamo invece a questo pasto un vero contorno di verdure crude o cotte condite sempre con l’olio extra vergine d’oliva.

patate dimagrire
Foto da Canva

Infine, l’ultimo consiglio è di preferire il pranzo alla cena per consumarle.