Piante aromatiche in casa? Scopri come coltivarle

Se desiderate avere in casa le piante aromatiche, seguite qualche piccolo consiglio su come coltivarle senza alcuna difficoltà.

Piante aromatiche
Foto:Adobe Stock

Le erbe e le spezie aromatiche sono molto utilizzate in cucina per la preparazione di diverse pietanze donano un sapore unico e inconfondibile. Si possono utilizzare come sostituti del sale e non solo apportano diversi benefici. Conosciute e apprezzate da diversi millenni già ai tempi dei Romani si utilizzavano per commerciare con l’Est. Sarebbe una buona abitudine coltivare in casa le piante aromatiche così da poterle avere a disposizione sempre. Basta seguire qualche piccolo trucchetto su come coltivarle senza commettere errori. Anche se si possono trovare al supermercato quelle secche confezionate in barattoli in vetro o confezioni diverse, ma anche fresche dal fruttivendolo, ma sarebbe bello averle sempre in casa a disposizione. Scopriamo come coltivare a casa le piante aromatiche.

Come coltivare le piante aromatiche in casa

piante aromatiche
Foto:Freepik

Oggi vogliamo darvi qualche piccolo consiglio su come coltivare a casa alcune piante aromatiche, fuori al vostro balcone, così da averle sempre a disposizione. In questo modo ogni volta che vi occorreranno in cucina li avrete a disposizione. Ma un altro vantaggio è che le piante aromatiche lasciano un bel profumo, scopriamo come coltivare a casa le piante aromatiche.

Le piante aromatiche vanno piantate con l’arrivo della stagione primaverile che è più soleggiata. Scegliete la fioriera adatta al vostro spazio, ricordate che non basta solo il sole, ma alle piante si deve garantire un buon drenaggio. Sicuramente chi meglio del vostro fioraio di fiducia può darvi qualche piccolo consiglio a riguardo, scegliete sempre un terriccio ricco di minerali e dovete sotterrare la pianta ad almeno 5 cm.

-Basilico. La pianta aromatica che non può mancare a casa, potete posizionare il vasetto sul davanzale della finestra. E’ una delle piantine il cui vaso non va condiviso con un’altra pianta aromatica. Si possano coltivare in vaso, l’unica accortezza che dovete avere è garantirgli la luce, quindi posizionate in un posto più soleggiato. Purtroppo questa pianta non sopporta le basse temperature, va annaffiata regolarmente solo quando il sole. Ma per evitare che l’acqua possa ristagnare, quindi prima di innaffiare toccate il terreno, se dovesse risultare umido non aggiungete ulteriore acqua. Piccoli e semplici consigli per conservare a lungo le foglie di basilico.

Magari provate a nebulizzare acqua la mattina in particolar modo durante la stagione estiva. Il segreto per avere la pianta di basilico rigogliosa è di non seminare più piantine nello stesso vaso, se avete un vaso abbastanza grande potete farlo accertandovi di lasciare tra una piantina e l’altra 8-10 centimetri. Quando occorre il basilico per le vostre preparazioni basta togliere le foglioline superiori così la pianta si infoltirà meglio. Seguite qualche piccolo consiglio per far crescere bene la vostra pianta di basilico.

-Rosmarino. Un’altra piantina che possiamo coltivare in vaso sul balcone di casa, come il basilico preferisce il sole, quindi collocatela in una zona più luminosa. In inverno potete metterla in un posto strategico così da essere ben protetta dal freddo, gelo e vento. La pianta di rosmarino cresce benissimo e meglio se viene esposta a sud. Questa straordinaria pianta è utile non solo perché sarà utile per insaporire diversi piatti ma riesce ad eliminare i cattivi odori in cucina. Il vantaggio di questa piantina è la crescita veloce, quindi si consiglia di piantarla in un vaso abbastanza ampio. Non richiede troppa acqua quindi procedete come con il basilico, toccate prima il terreno se sarà asciutto innaffiate, in caso contrario no. E’ importante avere in casa una pianta di rosmarino, dati i suoi benefici scopriamoli.

rosmarino
Foto:Freepik

-Prezzemolo. Va coltivato in vaso sia in casa che sul balcone. Il vantaggio di questa pianta è che riesce a crescere sia al sole che all’ombra, ma prestate attenzione alle foglioline, se notate che diventano gialle significa che sono esposte troppo alla luce. Quindi in estate potete collocare il vaso in una zona in penombra. Non innaffiate spesso per evitare che si possano creare ristagni. Si consiglia di metterlo in un vaso tutto suo e quindi evitate la condivisione.

-Menta. Non solo è una piantina sempre verde ma è molto resistente, ma l’unica raccomandazione è che questa pianta preferisce un terreno ricco di humus, in questo modo le radici riescono a rimanere umide. Il segreto per far si che le foglioline di menta abbiano un’aroma più forte dovete collocarle in una zona non solo più soleggiata ma allo stesso tempo fresca. Le foglie si possono raccogliere in estate ma se la tenete in casa germoglia tutto l’anno. Se preferite averle all’esterno in inverno allora non vi resta che coprire la pianta con un telo per evitare le foglie possano essere rovinarsi se non gelarsi. Un piccolo consiglio per avere sempre una pianta perfetta è quella di spuntare le foglie qualora lo riteniate opportuno.

-Salvia. Una pianta che riesce a vivere all’aria aperta ma ama anche gli ambienti con aria secca, ma sempre soleggiata. Se siete bravi e attenti riuscirete ad averla in casa tutto l’anno. Chiedete consiglio al vostro fioraio, questa pianta preferisce un terreno più sabbioso. Innaffiate regolarmente senza lasciare ristagni, se vivete in zone troppo rigide in inverno, visto che la salvia teme il gelo, coprite con un telo in plastica.

-Origano. Una pianta aromatica che potete avere in casa tranquillamente esponetela sempre alla luce. In inverno potete tenerla anche in casa l’anno, magari potete conservarlo in barattolo ermetico dopo averlo fatto essiccare. Basta tagliare i rametti, li tenete unite con dello spago e appendeteli a testa in giù. L’unico consiglio per scongiurare la muffa è tenerlo in un ambiente secco e non umido.

spezie aromatiche
Foto:AdobeStock

Le piante aromatiche vengono scelte secondo un criterio ben preciso, scoprite i possibili abbinamenti in cucina, cliccate qui.

Da leggere