Come conservare il basilico fresco: scopri i trucchetti

Desiderate avere sempre disponibile il basilico? Non è poi così difficile, basta qualche piccolo trucchetto in cucina, scopriamo quale.

Come conservare il basilico
Foto:Pixabay

Il basilico non potrebbe mai mancare in casa, insaporisce diverse pietanze da quelle più semplici a quelle più elaborati.

Ha un profumo unico e irresistibile davvero non se ne può fare a meno. Ma purtroppo non è disponibile tutto l’anno, quindi sarebbe opportuno capire come conservarlo al meglio.

Noi di Chedonna.it siamo qui per darvi qualche piccolo consiglio su come conservare il basilico fresco.

Come conservare il basilico fresco: ecco alcuni metodi

Come conservare il basilico
Foto:Pixabay

Il basilico ha un profumo unico, utilizzato spesso in cucina per esaltare i sapori di diversi piatti. Esistono diverse varietà, ad esempio le foglie larghe è tipico del basilico napoletano, mentre quelle a foglia stretta è genovese. Si può far crescere a casa il basilico non è poi così difficile, leggi attentamente i nostri consigli.

E’ importante sapere come poter conservare il basilico, così da averlo fresco tutto l’anno.

1- Congelare solo le foglie: un buon metodo che vi potranno essere utili per insaporire zuppe, salse e sughi. Non è difficile farlo, ma il segreto sta nel lavare bene le foglie e asciugarle su un canovaccio di cotone. Poi disponetele su una teglia rivestita di carta stagnola, trasferite nel congelatore e lasciatele per un paio di ore. Trascorso il tempo, riponete delicatamente in un contenitore a chiusura ermetica. Oppure se non ne avete o non avete molto spazio potete tranquillamente utilizzare un sacchetto per alimenti. In questo modo prendete le foglie che vi servono.

2- Pesto di basilico: un classico, che nessuno sa rinunciare. In questo caso però potete utilizzarlo come condimento, ecco la ricetta. Potete anche metterlo nella vaschetta per cubetti di ghiaccio.

3- Basilico sotto sale: una conserva poco comune ma molto efficace, così da averla sempre disponibile tutto l’anno. Dopo aver preparato questa conserva basta conservarla in dispensa in un luogo fresco e asciutto. Lavate e asciugate con carta assorbente o con un canovaccio di cotone, poi mettete in barattoli alternando con del sale fino. Terminate l’ultimo strato con il sale e schiacciate leggermente, così da eliminare eventuale aria. Distribuite un filo di olio extra vergine di oliva e chiudete con il coperchio. Ogni qual volta che avrete bisogno del basilico, aprite, prendete quello che vi occorre e poi distribuite un pò di olio. L’unico consiglio è di porre attenzione con il sale, non va aggiunto troppo nelle pietanze visto che il basilico già ne contiene.

4- Basilico sott’olio: anche questa conserva ritorna utile in cucina. Procedete come le altre volta lavate e asciugate con carta assorbente o con un canovaccio di cotone. Mettetele in un barattolo riempite con olio extravergine d’oliva fino, schiacciate con una forchetta così da eliminare aria. Ricoprite completamente di olio, poi procedete a chiudere il barattolo ermeticamente e conservatelo in frigorifero. Ricordate che dopo l’apertura dovrete consumarlo entro una settimana.

5- Basilico essiccato: l’essiccazione è un metodo di conservazione molto efficace, potete farlo in due modi diversi. Prendete le foglie e staccatele lasciate solo 2 cm di stelo, lavatele sotto acqua corrente e le asciugatele bene. Solo quando si saranno asciugate bene legate gli steli con lo spago da cucina o l’elastico. Adesso non vi resta che metterle in una stanza aerata, l’importante che non sia calda. Le foglie di basilico devono riposare per un paio di settimane. In alternativa potete procedere in questo modo se non avete molto tempo a disposizione. Dopo aver lavato e asciugato le foglie le disponete su una leccarda da forno ricoperta con carta forno. Il forno deve essere già caldo, lasciatele “cuocere” a 60° per 20 minuti. Trascorso il tempo, spegnete e le potete utilizzare le foglie di basilico secche.

Provate anche voi, così da poter gustare sempre il basilico, scegliete il metodo che ritenete più opportuno.