Verdure gratinate ripiene: ecco i trucchi per farle croccanti e saporite

Se vuoi preparare verdure gratinate ripiene, croccanti e saporite al punto giusto ecco tutti i trucchi per portarle a tavola praticamente perfette.

verdure gratinate trucchi
Foto da Canva

Non sempre le verdure gratinate vengono croccanti e saporite al punto giusto, talvolta capita che siano troppo acquose, altre che vengano troppo morbide e mollicce, altre ancora secche e dure. 

In tutti questi casi significa che abbiamo sbagliato qualche passaggio della nostra ricetta. Esistono poi diversi modi per realizzare le verdure ripiene. A partire dalla tipologia di ortaggio che andremo a scegliere: tra cui pomodori, zucchine, melanzane, peperoni, funghi champignon e via dicendo. 

Premesso che le più comuni da riempire sono queste, le varianti per farcirle possono andare dalla carne, al formaggio dal pane alle uova, al tonno. Ognuno avrà le sue preferenze e potrà preparale come meglio crede. Scopriamo allora i trucchi per realizzare verdure gratinate ripiene alla perfezione. 

Ecco i trucchi per preparare verdure gratinate ripiene perfette

verdure gratinate
Foto da Canva

Le verdure gratinate sono un contorno perfetto per accompagnare piatti a base di carne o pesce, dalle grigliate agli arrosti, passando per frittate o altri piatti a base di uova.

Addirittura se decidiamo di riempirle con la carne o con il tonno possono diventare tranquillamente anche un piatto unico da servire ad esempio per cena.

Talvolta però, per quanto possa sembrare semplice prepararle, capita di incorrere in alcuni errori che compromettono la preparazione.

Ad esempio può capitare di farle mollicce e acquose. Altre volte invece si seccano troppo diventando dure esternamente. 

Vediamo allora quali sono i trucchi per preparare verdure gratinate ripiene alla perfezione.

1) Scegliamo verdure di stagione. I pomodori, ad esempio, dovranno essere maturi e meglio se non conservati in frigorifero. Che siano pomodori, zucchine, melanzane o peperoni gli ortaggi andranno tagliati a metà e privati dei semi. Poi li cospargiamo con un pizzico di sale e li mettiamo a scolare in un colapasta così da fargli perdere l’acqua di vegetazione. In questo modo eviteremo che le verdure una volta cotte siano mollicce e acquose. Lasciamole scolare almeno 2 ore, poi una volta trascorso il tempo, andranno sciacquate e asciugate con carta da cucina o un canovaccio pulito.

2) Panatura. Anche qui il segreto è di non usare il classico pangrattato già pronto, e nemmeno quello che grattugiamo noi utilizzando il pane vecchio. Meglio usare del pane del giorno prima o addirittura del giorno stesso. In questo modo eviteremo ai gratinati di seccarsi eccessivamente. Quando realizziamo la panatura, per insaporirla, possiamo mettere dentro al mixer anche uno spicchio d’aglio e del prezzemolo. Per condire usiamo l’olio evo, sale e pepe. C’è anche chi aggiunge del parmigiano che sicuramente darà una marcia in più ai vostri gratinati. Ma il gusto è soggettivo quindi la scelta spetterà solo a voi.

3) Ripieno. Tra le opzioni delle verdure ripiene ognuno potrà scegliere come farcirle a seconda dei propri gusti personali. Ottime se riempite di solo pangrattato, si potranno volendo realizzare anche con carne, tonno, uova o formaggio. L’unico accorgimento è di fare attenzione all’impasto che andremo a mettere nelle verdure che non dovrà essere troppo liquido altrimenti le nostre verdure tenderanno a diventare mollicce.

4) Cottura. Per un risultato ottimale meglio non esagerare con le alte temperature, quindi il consiglio e di mettere le verdure a 160° C in forno ventilato per circa mezz’ora e solo alla fine alziamo la temperatura a 180°C per altri 15-20 minuti. In questo modo la panatura non si brucerà ma verrà comunque croccante e dorata.

5) Riposo. Infine, un altro trucco per gustare le verdure gratinate alla perfezione è di non servirle subito fumanti e bollenti. Se le lasceremo riposare una volta cotte, assumeranno un sapore molto più rotondo e deciso. Le verdure cucinate così sono infatti ottime servite tiepide.

verdure gratinate trucchi
Adobe Stock

E voi come le preparate le verdure gratinate ripiene?

Da leggere