La cristalliera è sporca? Ecco i trucchi infallibili per pulirla

Se la cristalliera è sporca, non scoraggiatevi, ecco i trucchi infallibili per pulirla bene e senza fatica.

credenza
Foto:Adobe Stock

In casa non può mai mancare la pulizia è necessario pulire bene e tutto, senza tralasciare nessuna superficie, ambiente e mobile. Ci sono alcune zone della casa che non richiedono molta attenzione, mentre altre che bisogna essere molto prudenti per evitare di fare danni. La cristalliera è quella più temuta da molte donne, richiede tempo e soprattutto attenzione, basti pensare a quanti oggetti,  bicchieri di cristallo, piatti in porcellana che sono molto delicati bisogna maneggiarli con cura per evitare che si possano rompere. Inoltre è necessario pulire bene non solo gli oggetti, ma anche gli interni e soprattutto i vetri.

Sono necessari prodotti specifici che aiutano nella pulizia, scopri i trucchi per pulire bene la cristalliera.

La cristalliera è sporca? Scopri come pulirla

credenza
Foto:Adobe Stock

La cristalliera è il mobile dove vengono vengono collocati bicchieri in cristallo, piatti di porcellana e argenteria. Le ante della cristalliera sono in vetro, quindi non solo vanno puliti bene gli oggetti all’interno ma anche i vetri, la faccenda domestica che tutti non amano, visto che se i vetri non vengono puliti bene rimangono aloni che non sono proprio belle a vedersi.

Ecco come procedere per pulire la cristalliera, il tutto deve avvenire con molta calma perchè si maneggiano oggetti che sono fin troppo delicati e fragili.

1- Svuotare la cristalliera: organizzatevi su un tavolo, mettete una tovaglia e adagiate tutto quello che c’è nella cristalliera. Magari potete lavorare a step, una sezione alla volta. Solo quando avrete svuotato tutto potete procedere alla pulizia.

2- Lavate gli interni: prima di lavare i vetri pulite il mobile internamente. Tenete conto che non tutte le cristalliere sono uguali, alcune hanno come ripiani i vetri, altri mensole in legno quindi dovrete utilizzare detergenti specifici. Prima rimuovete la polvere con un panno morbido prima di lavare. In caso di vetro potete utilizzare una miscela di acqua tiepida e aceto in parti uguali.

Immergete un panno in microfibra e strizzate pulite i ripiani, sciacquate bene e poi asciugate con un panno di cotone. Quando lavate e asciugate fatelo delicatamente, se sono presenti aloni o ditate, potete applicare direttamente su un pò di ovatta aceto e acqua e passate più volte sull’alone. Se i ripiani sono in legno la faccenda diviene meno complicata, perchè non si possono formare aloni. Dopo aver rimosso la polvere mettete un pò di detergente per legno in una bacinella con acqua tiepida e immergete uno panno in microfibra, strizzate e passate sulla superficie. Ricordate infine di asciugare bene con un panno morbido.

3- Pulire le ante: le ante in legno incorniciano il vetro, quindi si devono pulire in modo diverso. La parte in legno pulite come consigliato sopra per le mensole, mentre la parte in vetro va posta maggiore attenzione. Il vetro se non si lava per bene nel momento in cui il sole picchia si noterebbero gli aloni, quindi ecco il trucco per pulire il vetro alla perfezione. Utilizzate prodotti specifici per i vetri che trovate in commercio scegliete sempre prodotti con formulazioni naturali e non troppo aggressive. Ricordate che non è consigliabile spruzzare direttamente sul vetro visto che c’è anche la parte in legno.

Mettete in una bacinella una soluzione di acqua, aceto bianco e un pò di bicarbonato di sodio, con le mani mescolate bene e immergete il panno in microfibra, strizzate e pulite i vetri dell’anta sia internamente che esternamente. Sciacquate e poi asciugate bene con un panno di cotone pulito o utilizzate il rimedio delle nonne, sempre infallibile, la carta del quotidiano. Il segreto per lavare bene sta nel fare movimenti veloci e dovrete iniziare dall’alto verso il basso, così eviterete di sporcare la parte già pulita. Il risultato è garantito ma c’è un altro trucco per pulire bene i vetri senza aloni, scopri quale.

4- Occuparsi di tutto quello che c’è all’interno: dopo aver pulito bene l’interno della cristalliera non potete fare altro che far asciugare bene, lasciate le ante aperte prima di riporre. Tutto quello che va messo all’interno della cristalliera va lavato per bene. Per i piatti potete procedere come di consueto quando lavate le stoviglie, quindi riempite la bacinella con acqua calda e detergente per piatti, lavate e sciacquate bene, poi asciugate. Per quanto riguarda i bicchieri in cristallo è necessario porre attenzione, non solo sono delicati e quindi vanno maneggiati con cura ma inoltre vanno lavati e asciugati per bene per evitare che possano rimanere aloni. In caso di bicchieri opachi potete rimediare in questo modo.

pulizia casa
Foto:Adobe Stock

Se avete oggetti in argento invece potete procedere in questo modo, seguite tutti i nostri consigli per far brillare nuovamente l’argento.

Pulite spesso la cristalliera così da averla sempre pulita e ordinata.