Puré di patate cremoso e soffice come una nuvola? Ecco i trucchi

Fare il puré di patate può sembrare semplice ma farlo cremoso e soffice come una nuvola non sempre lo è: ecco i trucchi per un puré perfetto.

puré di patate cremoso
Adobe Stock

Il puré di patate è un classico contorno della cucina italiana a base di patate lesse, latte e burro, a cui poi si possono aggiungere a piacimento, parmigiano e noce moscata.

Un comfort food che soprattutto in inverno siamo soliti portare a tavola, per accompagnare secondi piatti a base di carne soprattutto, ma anche di pesce, o vegetariani. 

Preparare però un puré di patate a regola d’arte, che sia bello cremoso e soffice come una nuvola non è così scontato e ci sono alcuni trucchi per far sì che il risultato finale sia impeccabile. Scopriamoli.

Ecco i trucchi per preparare un puré di patate cremoso e soffice praticamente perfetto

puré di patate
(Istock)

Il puré di patate è uno di quei piatti che ci ricordano l’infanzia. Alzi la mano chi non ha mai mangiato un puré di patate preparato dalla propria nonna o dalla mamma. Uno di quei contorni della tradizione che tanto piace sia ai grandi che ai piccini.

Non sempre però il puré di patate viene buono e cremoso, se si sbagliano gli ingredienti o alcuni passaggi si finisce per avere un puré colloso, troppo liquido, troppo sodo o con i grumi. Insomma per realizzare un puré di patate cremoso e soffice bisogna adottare alcuni piccoli stratagemmi.

1) Partiamo dalla scelta delle patate. Meglio utilizzare quelle a pasta bianca e un po’ vecchiotte ma non germogliate. In pratica sono le stesse che utilizzeremmo per preparare gli gnocchi. 

2) Cuocere le patate con la buccia in acqua o altrimenti cuocerle a vapore. L’importante è che non inglobino troppa acqua. A tal proposito è bene non cuocerle a fuoco troppo alto, ma una volta che hanno raggiunto il bollore farle cuocere per circa 40 minuti a fuoco basso. Quando i rebbi della forchetta affonderanno bene nelle patate significa che sono cotte.

3) Non utilizzare per nessuna ragione il mixer per frullare le patate. Il vero trucco sta nello schiacciare le patate con il classico schiacciapatate o altrimenti con il passaverdure. Ma il frullatore è da evitare perché renderebbe le patate collose compromettendo la nostra ricetta.

puré di patate
Adobe Stock

4) Pelare le patate appena cotte e passarle subito finché sono calde. Questo permetterà di avere un composto soffice e non colloso.

5) Mettere latte caldo. Una volta che le avrete passate mettetele in una pentola a fuoco basso e aggiungete il latte che non dovrà assolutamente essere freddo ma ben riscaldato fino al raggiungimento del bollore. Quindi aggiungete il burro che invece dovrà essere a temperatura ambiente o freddo, ma non fuso.

6) Girate sempre con un frusta e non con un cucchiaio perché in questo modo farete incamerare aria al composto rendendolo soffice.

7) A cottura ultimata potrete aggiungere sale, noce moscata ed eventualmente parmigiano, continuando sempre a girare bene il tutto finché gli ingredienti non si saranno ben amalgamati fra di loro.

Infine, un errore assolutamente da non fare è di aggiungere l’acqua al composto se vi sembra troppo denso. Meglio un po’ di latte, ma l’acqua è assolutamente da evitare per non compromettere il nostro puré di patate.