Come far credere a un bambino che Babbo Natale esiste il più a lungo possibile

Quando i bambini iniziano a mettere in dubbio l’esistenza di Babbo Natale: ecco i trucchi per fargli credere che esiste il più a lungo possibile.

credere babbo natale
Adobe Stock

Alla domanda: “Babbo Natale esiste?”. Molti genitori tremano. Perché quando i bambini iniziano a mettere in dubbio l’esistenza di Babbo Natale, inevitabilmente un po’ di quella magia si perde.

Per un bambino quando arriva il fatidico momento di scoprire che Babbo Natale altro non sono che i genitori è un momento difficile. C’è delusione, disincanto e chiaramente si perde un po’ di quella magica atmosfera di attesa che ogni piccolo aspetta per tutto l’anno.

Esistono però dei piccoli trucchi che mamme e papà possono mettere in atto per prolungare ancora per un po’ la magia del Natale e continuare a far credere ai bambini che Babbo Natale esiste. Scopriamoli.

Ecco i trucchi per prolungare la magia del Natale e far credere ai bambini che Babbo Natale esiste

babbo natale credere
Adobe Stock

Quando arriva quel fatidico momento in cui i bambini iniziano a mettere in dubbio l’esistenza di Babbo Natale si perde un po’ anche della magia della festa più bella dell’anno.

Esistono però alcuni semplici accorgimenti per far sì che i bambini credano ancora un po’ al grande uomo pancione vestito di rosso che la notte di Natale in sella alla sua slitta porta i doni ai bimbi di tutto il mondo.

1) Non farci vedere con giocattoli o regali prima di Natale. È la prima regola. Se i bambini sono in un età dove già capiscono e fanno domande non dovremo assolutamente farci vedere acquistare regali, soprattutto giochi, che siano anche per i figli dei nostri parenti o amici. Inizierebbero a nutrire dei sospetti e si inizierebbero a chiedere perché noi facciamo qualcosa che spetta invece a Babbo Natale.

2) Lasciate indizi di Babbo Natale. Può essere un’ottima strategia quella di lasciare ad esempio un oggetto personale di Babbo Natale che si è scordato mentre andava via. Ad esempio un guanto, un cappello o un pezzo del suo abito rosso strappato. Con gli indizi i bambini non potranno far altro che crederci.

3) Sulla stessa scia si può preparare un colazione da lasciare per Babbo Natale in modo che quando arriverà noi l’avremo fatta sparire. Lasceremo qualche briciola sul piatto così da fargli credere che è passato e ha gradito il nostro pensiero. Scopri come prepararla. 

4) Parlate di Babbo Natale già molto prima di Natale, spiegando che la casa è in Lapponia e che la sua amata renna si chiama Rudolph. Scopri anche come fare il pandoro a forma di renna.

5) Se i bambini, quelli un po’ più grandicelli, chiedono come faccia Babbo Natale da solo a portare i regali a tutti spiegate loro che ha molti collaboratori e elfi che lo aiutano, in questo modo risulterà più credibile.

Vuoi leggere altri consigli per organizzare le feste? Clicca su => Le Idee di Chedonna per Natale 2020

6) Non far travestire parenti o amici facilmente riconoscibili dai bambini. Meglio affittare qualcuno che lo faccia al posto nostro, o chiedere a una persona che nostro figlio non conosce per evitare che possa riconoscerci.

7) Spedire davvero la letterina di Babbo Natale. Ecco qui come procedere e l’indirizzo vero dove mandarla. 

lettera babbo natale
Adobe Stock

8) Aiutarsi con la tecnologia. Scaricando un app gratuita come Kringl si può creare un fotomontaggio del nostro salotto con Babbo Natale mentre lascia i doni.

E infine armatevi di tanta fantasia e fatevi trovare sempre pronti alle domande più curiose dei bambini. Così facendo finirete per crederci pure voi.