Pasta fresca: scopri i trucchi della nonna per un risultato eccellente

La pasta fresca fatta in casa è un must durante le feste di Natale. Scopri tutti i trucchi della nonna per un risultato eccellente.

pasta fresca trucchi
Foto di Mrdidg da Pixabay

Tortellini, cappelletti, ravioli, lasagne, tagliatelle e chi più ne ha più ne metta. Durante le feste di Natale la pasta fresca è un must delle famiglie italiane. E per le più volenterose, farla a mano può essere anche una bella soddisfazione.

Se è la prima volta che ti cimenti in quest’impresa vogliamo svelarti alcuni trucchi, che ormai le più rodate massaie conoscono alla perfezione, per portare a casa un risultato eccellente. 

Fare la pasta fresca è una vera e propria arte che si tramanda di generazione in generazione e allora chi meglio delle nostre nonne per svelarci i trucchi per preparare la pasta fatta in casa? Scopriamoli subito.

Ecco i trucchi della nonna per fare la pasta fresca

pasta fresca trucchi
Foto di Andreas Lischka da Pixabay

Fare la pasta fresca, dicevamo, è una vera e propria arte, ecco perché c’è bisogno sì della ricetta, ma anche di sentire la pasta con le mani. La consistenza, l’umidità, se è troppo dura o troppo morbida, tutte cose che si ottengono con il tempo e l’allenamento.

Qui trovi alcuni utili consigli per stendere la pasta fresca a mano senza macchina.

Già, perché più si fa pasta fresca e più si impara a farla, e le nostre nonne ne sanno qualcosa. E allora non ci resta che scoprire pochi e semplici trucchi di base che chiunque voglia cimentarsi nel preparare la pasta fresca deve conoscere.

1) Le quantità. Partiamo dalle dosi. In genere ogni 100 grammi di farina è previsto l’utilizzo di un uovo. E questa quantità corrisponde a circa una porzione, ma questo è molto indicativo e dipende da quanto si mangia.

2) Scelta degli ingredienti. Usare uova fresche e di qualità è d’obbligo per la buona riuscita. Dovranno inoltre essere a temperatura ambiente e non appena tolte dal frigo altrimenti troppo fredde. Se volete un consiglio meglio scegliere le uova bianche, sono più adatte per queste preparazioni, dolci compresi.

3) Piano di lavoro. Il segreto per un impasto ruvido e poroso che assorbe meglio il sugo è lavorare su un piano di lavoro in legno. Il marmo ad esempio è troppo liscio.

4) Elasticità dell’ impasto. Se vogliamo un impasto elastico il segreto è aggiungere un goccio d’olio. Se invece vogliamo un impasto più friabile potremo mettere una piccola quantità di latte. Facciamo attenzione anche alle correnti d’aria che possono farci seccare l’impasto.

5) Tempi di lavorazione. L’impasto deve essere lavorato per circa 10 minuti e la pasta deve essere tirata da ogni lato. Fondamentale è poi il riposo che deve essere di almeno 20-30 minuti. Meglio avvolgendo la pasta nella pellicola trasparente per evitare che, appunto, si secchi.

6) Colorare la pasta. Se avete dei bambini o in occasione delle feste, per avere un risultato particolare e diverso, potrete aggiungere all’impasto delle verdure o delle spezie per conferirgli un colore diverso. Ad esempio aggiungendo gli spinaci si colorerà di verde, con lo zafferano di giallo e addirittura potrete aggiungere il cacao per farla dolce.

pasta fresca trucchi
Adobe Stock

7) Segreti di cottura. Quando si cuoce nella pentola con acqua bollente, un trucco per non farla attaccare è quello di aggiungere un filo d’olio nell’acqua.

8) Conservazione. La pasta fatta in casa si conserva solo esclusivamente in frigorifero per massimo due giorni e deve essere coperta con la pellicola trasparente. Altrimenti si può congelare in un vassoio.

E voi la preparerete la pasta fresca per le feste di Natale?