Quando il nonno diventa l’orco della propria nipotina: una storia italiana

Il tutto è stato scoperto proprio in questi giorni di festa in cui mai si immaginerebbe di dover sentire della vicenda di questa nipotina.

covid-19 bambini studio americano 4%
una splendida bambina con la mascherina Foto di Marcos Cola da Pixabay

In un periodo che dovrebbe essere così felice e che già subisce delle ripercussioni dovute alla pandemia covid, dover ascoltare notizie del genere dà sempre un tonfo al cuore di ognuno di noi.

Fortissime e davvero molto preoccupanti le accuse mosse contro questo nonno nella zona milanese e che fanno seguito a tutte le indagini di pedopo*nografia che si sono susseguite in questi mesi.

Una storia davvero raccapricciante e preoccupante quella accaduta, dal tono amaro di chi pensa che almeno nel proprio contesto familiare ci sia quella tranquillità, serenità e sicurezza che cerchiamo.

Vediamo in dettaglio cosa è accaduto.

Le violenze sulla nipotina avvenivano in diretta streaming: una storia da brividi

bambina
bambina nipotina vittima di violenza from pixabay

Durante una perquisizione avvenuta in territorio milanese sono stati scoperti oltre a 20 video che documentavano gli abusi, decine di migliaia di file pedopor*ografici con altri minori.

L’indagine ha preso il via attraverso il monitoraggio fatto online che il Centro Nazionale di Contrasto alla Pedopor*ografia online conduce nell’ambito del contrasto allo sfruttamento dei minori sul web.

Dalle indagini è emerso che il nonno in questione avrebbe commesso abusi sulla nipotina in diretta video, su una piattaforma per lo streaming on line. Non ci sono informazioni su se i video fossero condivisi o fatti assieme a spettatori.

Con queste accuse è stato arrestato il nonno della piccola bambina dagli agenti della Polizia postale di Milano, coordinati dalla Procura del capoluogo lombardo che in una operazione congiunta hanno posto fine all’attività criminosa dell’uomo.

Il nonno materno arrestato è un uomo di 53 anni. Gli agenti della Postale di Milano si sono imbattuti, nei mesi scorsi, in un video pubblicato in diretta su una piattaforma gratuita per lo streaming online. In questo video era ripreso un uomo nel mentre che abusava di una bimba di meno di un anno.

A quel punto la Procura di Milano avendo considerato l’estrema gravità dei fatti, nonché “gli univoci elementi di colpevolezza raccolti e l’attualità del pericolo di reiterazione del reato“, ha chiesto e ottenuto dal gip l’emissione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere.
Quanto successo lascia tutti senza parole, soprattutto se si tiene in considerazione il fatto che in questi mesi, ripetiamolo, si sono susseguiti molteplici casi di cronaca in qui i soggetti coinvolti erano pedofili.
Coronavirus violenza sulle donne
la violenza sulle donne che strappa loro il futuro (Fonte: Pixabay)

Seguiranno aggiornamenti.