La tua vita di coppia è triste o felice? Merito delle amicizie del liceo

Uno studio afferma che il liceo è fondamentale per la vita di coppia. Sapevi che le amicizie del liceo sono il motivo per cui ora sei felice?

amicizie liceali
(fonte: Pexels)

Negli anni del liceo sei stata la prima ad avere il fidanzato?

Oppure hai aspettato, pazientemente, mentre tutti intorno a te cambiavano partner e vivevano storie d’amore che facevano sognare l’intero liceo?

Bene, non ti preoccupare: la tua vita sentimentale del liceo non conta assolutamente nulla con quella attuale!
Uno studio, però, dimostra che le amicizie della scuola hanno, invece, il potere di svelarti come sarà la tua vita sentimentale.
Scopriamo insieme che cosa vuol dire!

Amicizie del liceo e relazioni: se sei felice adesso è grazie alle tue amiche della scuola

amicizie del liceo
(fonte: Pixabay)

Non lo avremmo mai detto, eppure è cosi.
Una ricerca scientifica effettuata dalla University of Virginia e riportata da DiLei, ha dimostrato una correlazione decisamente curiosa tra il tuo gruppo di amici della scuola e la tua vita sentimentale.

Strano vero?

Non importa che a scuola tu sia stata una reginetta di cuori, parte della coppia che si è messa insieme a 14 anni ed è durata per tutto il liceo oppure un’anima solitaria.
Importa, soprattutto, com’era il tuo gruppo di amicizie.
In queste relazioni, infatti, si andrebbe a nascondere il collegamento che assicura la felicità (o la “tristezza”) nei legami sentimentali.

Ma com’è possibile?

Lo studio è stato condotto su 165 persone, di età compresa trai 13 ed i 30 anni: i risultati sono stati, senza dubbio, stupefacenti.
L’idea era quella di analizzare come il periodo scolastico possa influenzare il nostro percorso relazionale nel futuro.
Gli scienziati hanno scoperto, però, qualcosa di veramente strano.
La maggior parte degli intervistati che ha, al momento, una relazione sentimentale sana, proficua e duratura non ha avuto grandi storie d’amore al liceo.
Piuttosto che partner o fidanzatini, infatti, la maggior parte degli adulti “funzionali” ha raccontato di aver stretto rapporti d’amicizia che durano ancora ed anche a distanza di anni!
Non solo: chi ha un rapporto sentimentale sano e felice, infatti, avrebbe dato più importanza (per un motivo o per un altro) alle relazioni d’amicizia.

Preoccuparsi maggiormente dei nostri rapporti non sentimentali, a quanto pare, ci aiuterebbe a diventare adulti più attenti e realistici.
Chi da giovane ha iniziato a preoccuparsi di stabilire un rapporto sincero con gli amici avrebbe imparato, prima degli altri, ad essere equilibrato nelle relazioni.
Insomma, alla base della tua felicità sentimentale c’è il fatto che da piccola ti sei sforzata di stabilire relazioni proficue con gli amici.
Il motivo è che non lo hai fatto perché volevi qualcosa in cambio (amore, affetto, status sociale) ma perché hai cercato di empatizzare veramente con gli altri.
Un meccanismo, veramente, meraviglioso!

Saper costruire amicizie e relazioni è qualcosa che a tanti viene spontaneo mentre altri trovano più difficile.
Importantissimo, però, notare che questo comportamento si può “imparare” oppure sviluppare.
Chi trova il modo di uscire dal proprio guscio, di esibire interessi personali, di risolvere od attenuare i conflitti ha fatto già qualche passo in avanti rispetto a chi si è lanciato, subito, in una relazione seria.
Prima di iniziare un rapporto sentimentale, infatti, dovremmo essere sicuri di stare bene con noi stessi e con gli altri.
Spesso, il liceo, è proprio il momento della vita nel quale succedono talmente tante cose (a noi, al nostro fisico e nella nostra vita) che fatichiamo anche solo a capire chi siamo.
Figuriamoci intraprendere una relazione duratura, con tutti i suoi problemi e complicazioni!

Per questo motivo, quindi, avere un forte gruppo di amicizie liceali che magari durano ancora adesso, è il sintomo che sei una persona con i piedi per terra, capace di ascoltare veramente gli altri e di avere a cuore anche il loro bene.

Lo studio ha dimostrato anche che le persone con un folto gruppo di amici e relazioni interpersonali non romantiche al liceo, trovano prima degli altri l’anima gemella.
Certo, non subito!
L’età media si aggira tra i 27 ed i 30 anni: è a quel punto, infatti, che chi ha coltivato le amicizie al liceo generalmente si confronta con una delle storie più importanti della sua vita.
Chissà, forse anche quella con la persona giusta!
(La leggenda del filo rosso, a questo punto, ce la scriviamo da soli.)

ragazze amiche
Amiche sul divano (Pixabay)

Insomma, se non hai avuto grandi amicizie al liceo non diciamo che tu debba preoccuparti.

Forse, però, è meglio se dai un’occhiata a quali sono i segni del vero innamoramento e quali sono, invece, i compromessi a cui non dovresti scendere mai in una relazione.

E, se non vuoi più avere dubbi, meglio chiedere il parere di un’amica: anche non del liceo!