Come essere sicura di te in 5 mosse

Essere sicure di se non è sempre semplice. Scopri i passi da seguire per riuscirci nel minor tempo possibile.

donna forte
Donna forte e sicura di se  – Photo Adobe Stock

Per poter vivere al meglio la propria vita è indispensabile avere il pieno controllo di se e delle proprie azioni. E per farlo è necessario essere sicuri di se. La sicurezza nelle proprie capacità è infatti il motore che ci spinge ogni giorno a fare un passo in avanti, a migliorarci come persone e ad ottenere ciò che sogniamo nel profondo.

Non tutti, però, godono della stessa capacità di credere in se stessi. E quando accade è molto importante iniziare a riconoscere il problema e a lavorarci su. Cosa che si può fare da subito grazie ad alcuni semplici esercizi.

Come diventare sicura di te stessa in pochi passi

Donna sicura di se
Donna sicura di se – Fonte: Adobe Stock

La differenza tra una persona sicura ed una insicura, sta nella capacità di cogliere ogni opportunità come un momento di crescita e di perfezionamento. Alla paura che vivrebbe l’insicuro si sostituisce la voglia di fare e di scoprire dove ogni iniziativa può portare.

Spesso e volentieri si tratta di differenze difficili da cogliere ma che sono invece profonde ed in grado di portare a vissuti del tutto diversi. Dopotutto, solo chi è disposto a osare può dire di vivere davvero. E allora, tanto vale impegnarsi per farlo al meglio delle proprie possibilità.

Parole belle ma che agli occhi di chi non gode della giusta fiducia in se stesso possono suonare come vuote o addirittura poco realistiche. La verità è che le possibilità di cambiare ci sono e nella maggior parte dei casi si possono mettere in pratica piuttosto facilmente. Scopriamo come.

Individuare i propri limiti. Una delle strategie migliori per capire quanto si è insicuri è quella di capire quali sono i propri limiti. Ognuno di noi vive infatti in una comfort zone che è anche quella che consente di sentirsi al sicuro. Spesso, però, la persona insicura si limita a vivere in questa zona neutrale, evitando ogni nuovo stimolo. Imparare ad individuare le cose che fanno paura, porta a conoscersi meglio e a comprendere su cosa lavorare.

Iniziare a pensare come se si fosse già sicuri di se. Spesso, può risultare difficile capire cosa fa davvero paura. Un buon metodo per eliminare questo blocco è quello di chiedersi come si agirebbe se ci si sentisse sicuri di se. Di sicuro ci sono tante piccole cose che non si fanno per semplice paura di sbagliare. Ed individuarle può aiutare a comprendere quali sono gli aspetti nei quali ci si deve rafforzare. Una volta individuati si avrà uno schema dal quale partire.

Scegliere qualcosa che fa paura e affrontarla. Una volta compreso cosa ci fa paura è bene iniziare ad agire. La sicurezza in se stessi si fonda infatti sull’acquisizione di esperienze nel tempo. Come i bambini che iniziano muoversi impauriti e titubanti e che man mano che passa il tempo si fanno sempre più intraprendenti, anche noi possiamo fare lo stesso semplicemente iniziando ad agire. Per farlo, però, è importante non puntare troppo in alto ma iniziare da qualcosa di semplice. Tra tutte le cose che fanno paura si deve quindi iniziare dalla più semplice, proseguendo di volta in volta in modo da acquisire sempre maggior sicurezza.

Ripetere più volte le esperienze positive. Un altro modo per aumentare la fiducia in se stessi è quello di ripetere più volte esperienze di tipo positivo. In questo modo ci si sentirà sempre più forti e sicuri e senza quasi rendersene conto ci si spingerà ogni volta un passo più avanti. Certo, spesso si tratterà di passi piccoli ma alla fine saranno quelli che porteranno a cambiare in modo radicali e a diventare davvero delle persone fiere e sicure di se.

Non paragonarsi agli altri. Ognuno di noi è unico e per questo speciale. Paragonarsi agli altri è quindi inutile quanto deleterio. Certo, se si ha davanti un modello di riferimento o si vede qualcuno agire in modo proficuo si può sempre apprendere da lui. Bisogna però farlo senza mai paragonarsi. E questo perché ognuno ha un proprio percorso da compiere. Senza contare che se qualcun altro è più bravo in qualcosa, di sicuro lo sarà di meno in altro.

essere felice
donna che si abbraccia felice – Fonte: Adobe Stock

Con questi semplici passi la sicurezza in se stessi non sarà più qualcosa di irraggiungibile. E pian piano si acquisirà un modo di essere tale da rendere la vita più positiva e piacevole. Un’esistenza condotta all’ombra, solo per la paura di sbagliare, infatti, non sarà mai piena e soddisfacente. Al contrario, compiere ogni giorno dei passi volti a migliorarsi, acquisendo al contempo un modo di pensare in positivo donerà una piacevole sensazione di benessere, aiutando al contempo a raggiungere gli obiettivi che ci si è proposti.

Ovviamente, ci sono delle situazioni particolari in cui la fiducia in se stessi può venir meno in modo così forte da necessitare di un aiuto esterno. In tal caso è sempre bene affidarsi ad un percorso di psicoterapia. In questo modo, infatti, ci si potrà confrontare, comprendere a fondo i propri limiti e trovare le giuste soluzioni per migliorare sia la fiducia in se stessi che la propria vita.