Vellutata delicata di funghi

Zuppe, minestre e vellutate sono un must anche per chi non è a dieta, oggi cuciniamo insieme la vellutata delicata di funghi, un piacere sano

ADOBESTOCK

Calda, invitante e anche veloce, un primo piatto ideale per la cena sia da soli che in compagnia., La vellutata delicata di funghi è un piacere vero, soprattutto quando è stagione di funghi freschi. In questa versione, poi, la arricchiamo con un sapore che fa da contrasto, quello del gorgonzola.

Ingredienti semplici e genuini, ma fondamentale è la scelta dei funghi. In questa preparazione sono ideali i porcini, quindi se è stagione puntate assolutamente su quelli freschi. Oppure in alternativa, quelli surgelati vanno benissimo.

Ingredienti:
250 g di funghi porcini freschi o secchi
2 cucchiai di farina 0
50 g di burro
3 cucchiai di panna da cucina
1 l d’acqua
50 g gorgonzola dolce
prezzemolo
sale
crostini di pane tostato

Vellutata delicata di funghi, il trucco per alleggerirla

funghi champignon
pixabay

Volete alleggerire ancora di più la vostra vellutata delicata di funghi? Al posto della panna usate del latte parzialmente scremato, nella stessa quantità.

 

Preparazione:
Se avete scelto i funghi secchi, basterà metterli in una ciotola con un po’ di acqua e lasciarli almeno mezz’ora perché si riprendano, filtrando poi la loro acqua di vegetazione. Se invece avete sotto mano i funghi freschi dovete pulirli con un coltellino e un panno per lavare bene tutte le impurità.
Poi affettateli, tritateli e versateli in una pentola antiaderente dove avrete già sciolto il burro. Quando cominciano a prendere colore, versate a pioggia la farina e poi subito anche l’acqua.

Quindi lasciate andare sul fuoco moderato fino a quando non vedrete formata una crema piuttosto densa. Diciamo che 15 minuti dovrebbero bastare.
Quando la crema della giusta è arrivata alla giusta consistenza, unite anche la panna, il prezzemolo già tritato e un pizzico di sale. Continuate a cuocere la pietanza ancora per qualche minuto per fare amalgamare tutti i gusti.
Quasi alla fine unite il gorgonzola morbido a pezzetti, già tirato fuori dal frigo. Quella che abbiamo indicato è la dose corretta, ma a seconda dei vostri gusti potete metterne anche di più.

Prezzemolo
prezzemolo Fonte:Pixabay

Poi decidete cosa fare. Se volete una vellutata assolutamente liscia, passatela direttamente con il mixer nella pentola. Altrimenti lasciatela così, con i pezzetti di fungo che si sentono bene sotto i denti. Versatela nei piatti e servitela con crostini di pane fresco, meglio senza sale.