Armadio Verde: lo shopping online si fa risparmiando e senza inquinare

Mai sentito parlare di Armadio Verde? Si tratta di un sito dove fare shopping diventa semplice e… green! Ecco di cosa si tratta.

armadio verde
scopriamo insieme ArmadioVerde (fonte: profilo ufficiale Facebook @https://www.facebook.com/armadioverde/)

Fare shopping online ti annoia?

Dopo la quarantena pensi, giustamente, di aver esplorato tutti i siti di e-commerce esistenti al mondo e di aver comprato tutto il comprabile?

Ti sei pentito della miriade di acquisti (fatti in quarantena o meno) che ti guardano, penzolando tristemente dall’armadio?
Una soluzione, incredibilmente, c’è! Scopriamola insieme.

Armadio Verde: ecco come lo shopping online diventa… green!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da armadioverde (@armadioverde)

Per gli amanti dello shopping e dell’ambiente è arrivata la soluzione a tutti i problemi.

Soprattutto a quelli di… spazio!

Non ci dite, infatti, che non avete (come tutti) pile e pile di magliette inutilizzate che vi guardano sconsolate dai cassetti del vostro armadio.
Non parliamo, poi, di giacche, felpe, maglioncini, scarpe e chi più ne ha più ne metta fortemente voluti, comprati in un impeto di felicità e poi mai utilizzati.

Siamo tutti colpevoli e tutti, prima o poi, ci ricaschiamo: eccoci a comprare di nuovo, senza pensare al futuro.
Soprattutto da quando ci siamo ritrovati costretti in casa, infatti, l’acquisto online (la quarantena, infatti, ha influenzato moltissimo la moda) è diventato veramente molto, troppo semplice.

Cosa fare, allora, per evitare di uscire di casa per far posto ai vestiti e… continuare a comprarne altri senza sensi di colpa?
Se volete seguire uno stile di vita Zero Waste” (qui trovate tutte le informazioni del caso) e passare dalla parte giusta della lotta al fast fashion, allora possiamo consigliarvi un sito che forse ancora non conoscete.

ArmadioVerde!

Come specificato direttamente anche da loro, infatti, ArmadioVerde è il sito dove è possibile dare nuovamente “valore ai capi d’abbigliamento che non utilizzi più“.
Nato nel 2015, da una giovane coppia sorpresa dall’impatto ambientale provocato dalla nascita del loro primo figlio, Armadio Verde è un sito che promuove l’economia circolare.
Invece di comprare, buttare, comprare di nuovo e buttare di nuovo, la filosofia alla base di Armadio Verde sostiene che tutto può e deve essere… riutilizzato!
Partendo dall’idea degli abiti per neonati (che cambiano dopo pochi mesi e devono essere sostituiti costantemente) la coppia ha ideato un progetto che coinvolgesse anche i vestiti degli adulti.

Ecco, quindi, nascere Armadio Verde il sito per lo shopping online che… ha a cuore l’ambiente!

Ma come funziona ArmadioVerde?

Per iniziare, partiamo con l’invio di capi che non utilizziamo più.
Il ritiro è gratuito e, proprio per questo, vi suggeriamo di fare una cernita molto ben ragionata.
Armadio Verde accetta vari tipi di capi: scarpe (non sotto la taglia 17 per i bambini), magliette, maglioni, costumi, cappotti, cappelli, guanti.
Gli unici esclusi sono l’intimo, i pigiami e le valigie: volete inviare una cintura? Da Armadio Verde non si faranno di certo problemi!

L’unica condizione è che gli abiti siano in ottime o buone condizioni: vige il principio di non mandare nulla che tu stesso non compreresti.
Sì, assolutamente, a capi nuovi, con il cartellino.
Regali non graditi o misure sbagliate, ad esempio, vanno benissimo e verranno valutati veramente tanto.
Capi usati ma in buone condizioni vanno altrettanto bene: fate attenzione a piccoli buchi, aloni e macchie. Meglio sempre tirare fuori, lavare, stirare e dare una controllata ai nostri vestiti prima di mandarli!
Vengono accettati anche capi con piccoli difetti: valutate con attenzione prima di inviarli!

Una volta che il vostro pacco verrà ritirato ed il contenuto “analizzato”, vi verrà comunicato quanti e quali capi sono stati accettati e quanti, invece, non hanno passato il test.
Potete ricevere indietro quelli rifiutati pagando la spedizione (cinque euro) oppure lasciarli ad Armadio Verde che provvederà a donarli ad un’associazione umanitaria.
Una bella idea, no? L’associazione si chiama HUMANA People to People: in questa maniera saprete dove vanno a finire i vostri abiti donati!
Gli abiti che vengono accettati, invece, si trasformeranno per voi in un credito di “stelline”.

Le stelline sono la valuta con la quale, poi, sul sito potrete effettuare tutti i vostri acquisti.
Insieme alle stelline ci sarà, sempre, anche un costo in denaro da aggiungere: un buon deterrente per tutte le fashion victims!
I prezzi, comunque, sono veramente bassi soprattutto quando si parla di capi nuovi, di marca ed in ottimo stato.
Su ArmadioVerde, infatti, sono accettate tutte le marche: fidatevi di chi (e cioè la sottoscritta) è riuscita ad accaparrarsi un abito di Moschino a soli 15 euro!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da armadioverde (@armadioverde)

La missione, dunque, è quella di far riflettere gli utenti e, soprattutto, tutti coloro che sono abituati a comprare indiscriminatamente su quale sia il vero prezzo della moda.

I capi che compriamo perché costano poco, quasi sempre, finiscono per inquinare l’ambiente o ammuffire nei nostri armadi.

Il riuso, l’economia circolare, l’idea di poter acquistare capi usati poco, controllati e ben tenuti che, altrimenti, rimarrebbero inutilizzati per mesi od anni è assolutamente fantastica.

In un colpo solo riuscirete a mandare via senza troppi patemi d’animo tanti abiti che non usate più e, in aggiunta, potrete… dare una rinfrescata al guardaroba.

Provare per credere!