Come pulire i tappeti a casa in poco tempo : ecco il trucchetto

Come pulire i tappeti a casa per evitare l’accumulo di polvere e acari? Non è così difficile, segui i nostri utili consigli.

Come lavare tappeti
Tappeti Foto:Pixabay

La casa senza tappeti non può essere perfetta e completa, sono accessori che abbelliscono ogni stanza, sono davvero di grande effetto.

E’ importante porre la giusta attenzione, i tappeti sono ricettacoli di acari, quindi polvere un nemico numero uno per i soggetti allergici.

I tappeti si devono pulire spesso, la detersione è non va mai trascurata, non solo per mantenere bene e e lungo questi accessori. Inoltre si rispetta l’ambiente domestico, si evita l’accumulo di sporco che può disperdersi.

Scopriamo come pulire i tappeti.

Come pulire i tappeti a casa : ecco il trucchetto

Fonte Pixabay

I tappetti sono davvero indispensabili in alcune stanze della casa, non solo per abbellire, ma anche per rendere più confortevole il bagno. Infatti si possono poggiare sopra i piedi appena usciti dalla doccia. Invece in ingresso, subito dopo la porta, può tornare utile per  pulire subito le suole delle scarpe, prima di indossare le pantofole.

Quindi i tappeti vanno incontro a formazione di polvere e proliferazione dei batteri, favorendo l’insorgere di allergie e infezioni. Un vero e proprio problema se in casa ci sono dei soggetti allergici. Si possono definire un oggetto che può essere un ricettacolo di capelli, briciole di cibo, polvere, di conseguenza i germi, che sono davvero molto pericolosi per la nostra salute.

I tappeti in casa possono essere di tessuti diversi, da pelli con pelo a quelli in fibre e tessuti. Ma come si possono lavare? Innanzitutto va detto che i tappeti si devono prima spolverare è necessario farlo prima di lavarli con acqua.

Basta passare sopra l’aspirapolvere, in questo modo non solo eliminate la polvere ma riducete di gran lunga la quantità degli acari.

Prediligete sempre prodotti delicati, detersivi neutri che preservano i tessuti. Inoltre non dimenticate di leggere l’etichetta del tappeto che vi darà informazioni utili sul lavaggio, temperatura e se si può inserire nella lavatrice.

Ci sono alcuni tappeti realizzati in tessuti che possono rovinarsi con il lavaggio in lavatrice. In caso di tappeti realizzati in fibre naturali, potete lavarli immergendoli nella vasca da bagno con acqua e il normale detersivo che utilizzate per il bucato. Poi li sciacquate dopo e lasciate asciugare all’aria.

Se i tappeti sono realizzati in seta, che sono davvero eleganti e la rendono molto più importante, sono davvero delicati, perciò richiedono maggiore cura. Evitate di lavarli con acqua potete eventualmente distribuire un pò di bicarbonato se sono presenti macchie. Basta distribuirne un pò sul tutto il tappeto e poi lasciate agire per un’ora e poi rimuovete la polvere del bicarbonato con l’aspirapolvere.

Stesso discorso vale per i tappeti in lana, se non volete portarli in lavanderia potete farlo a casa con acqua. Dopo aver aspirato la polvere immergete il tappeto in vasca con acqua fredda e detersivo per bucato, poi se sono presenti macchie spazzolate con una spazzola a setole morbide, poi proseguite a sciacquare e stendere all’aria.

Consigli sui prodotti naturali da utilizzare

Aceto di alcool | 5 motivi per cui non potrai più farne a meno
Fonte foto: AdobeStock

La detersione profonda dei tappeti è davvero importante non solo per eliminare germi e batteri, ma anche per preservare i tessuti a lungo.

Sono sicuramente da preferire prodotti naturali, detergenti neutri che proteggono i tessuti, leggete sempre l’etichetta dei detersivi. Provate anche ingredienti che avete a casa, come bicarbonato che potete mettere sulle poche macchie presenti su tappeti, lasciate agire per un’ora e poi rimuovete con spazzole a setole morbide. In alternativa se le macchie sono persistenti come vino, cioccolato, potete unire al bicarbonato anche l’aceto e lasciare agire per 5 minuti. Poi pulite e rimuovete il tutto con un panno di cotone pulito e le macchie non ci saranno più.

Entrambi gli ingredienti riescono ad eliminare anche il cattivo odore. Il limone, efficace in caso di macchie, ma disinfetta anche, basta aggiungere qualche goccia al normale detersivo naturale. Però lavate in questo modo solo i tappeti non realizzati in tessuti delicati e chiari perchè potrebbero macchiarsi.

Invece la combinazione di sale grosso e aceto efficace per le macchie, miscelate e create una vera e propria pasta che distribuirete sulle macchie.

Via gli acari dai tappeti

Eliminare gli acari della polvere a casa
Acari della polvere sul tappeto Foto:Adobe Stock

Gli acari della polvere sono i peggiori nemici dell’uomo, invisibili, ma responsabili delle allergie. Purtroppo sopravvivono per molto tempo, non solo sui materassi, cuscini e trapunte, ma anche sui tappeti. La mancata pulizia dei tappeti, non solo si accumula la polvere, ma l’accumulo della polvere può innescare in soggetti allergici delle allergie, con prurito sulla pelle, lacrimazione e arrossamento degli occhi e attacchi asmatici.

Quindi è importante non trascurare la pulizia dei tappeti, ecco come rimuovere gli acari della polvere dai tappeti.

Il bicarbonato è un ingrediente naturale perfetto che sicuramente tutti avranno in casa. Distribuite sui tappeti e lasciate agire per una notte, poi spazzolate il mattino seguente. Non solo i tappeti saranno purificati, ma si eliminano anche i cattivi odori, le uova degli acari e gli escrementi.

Aspirapolvere per pulite tappeti Fonte:Pixabay

Se avete l’aspirapolvere potete rimuovere il bicarbonato dalla superficie, lasciatelo arieggiare all’aria aperta e lasciate per diverse ore. Oltre all’aspirapolvere se avete la vaporella potete igienizzare con il vapore.