Come lavare i capelli corti: piccoli consigli da seguire

Come lavare i capelli corti? Non è difficile farlo, basta seguire qualche piccolo accorgimento per non ritrovarsi una chioma imperfetta.

Come lavare capelli corti
Capelli corti Foto:Adobe Stock

I capelli corti è un taglio molto di moda negli ultimi anni, scelto anche dalle donne più giovani. Spesso si tagliano i capelli quando si decide di dare un cambiamento netto alla propria persona.

Il taglio corto è indicato per chi ama un look sbarazzino, pratico e comodo, non solo. Talvolta si sceglie il capello corto quando non si ha tempo di dedicarsi alla cura, ma è un opinione completamente sbagliata. I capelli corti hanno bisogno di cura come i capelli lunghi e di media lunghezza. Esaminiamo in dettaglio come lavare i capelli corti così da sfoggiare una chioma perfetta e definita.

Come lavare i capelli corti

Shampoo Foto:Adobe Stock

I capelli corti richiedono molta cura, iniziamo dallo shampoo, cerchiamo di capire quale è la tecnica migliore da utilizzare.

Si parte dallo shampoo inteso come prodotto per la pulizia del capello, che deve essere formulato con ingredienti naturali che proteggono la fibra del capello. Leggete l’etichetta della confezione, non deve riportare sostanze aggressive, parabeni e siliconi. Non solo lo shampoo schiumogeno è facile da utilizzare, ma non lo consigliamo se volete una chioma perfetta.

Se i capelli sono corti ma colorati scegliete uno shampoo che protegge il colore in seguito ai lavaggi, perchè che se non è consigliato per capelli colorati rischiate di rovinarli e la chioma tinta apparirà spenta e sbiadita. Ricordate che lo shampoo per capelli tinti va a proteggere la chioma così da garantire un colore intenso e brillante a lungo.

In caso di capelli corti e sottili, scegliete uno shampoo volumizzante che rende la chioma corposa e ben definita. Le donne che hanno i capelli crespi il problema si complica non sono così facili da gestire.

Spesso ci si trova davanti ad una chioma elettrizzata, poco perfetta e ordinata. In particolar modo se la chioma è secca e porosa i capelli sono predisposti maggiormente al crespo. In caso di umidità i capelli tenderanno a gonfiarsi e la chioma sarà poco definita e ordinata.

L’ideale sarebbe un taglio medio, quindi di solito gli hairstylist sconsigliano il taglio corto in caso di capelli crespi.

Se la chioma è riccia ponete attenzione, alla scelta dello shampoo, perchè deve garantire una chioma perfetta e non gonfia. Non vorreste ritrovarvi con una testa da leonessa!

Adesso procedete al lavaggio dovete bagnare i capelli con acqua tiepida, mettete un pò di shampoo sulle mani e distribuite su tutta la chioma.

Lavate la cute e la chioma, dovete fare dei movimenti circolari e regolari. Non sfregate troppo in caso di cute grassa, non farete altro che stimolare le ghiandole sebacee, di conseguenza produrrete più sebo. Ciò determinerà una chioma unta al tatto e talvolta lucida.

E’ preferibile pulire la cute con i polpastrelli e non grattare con le unghie, lavate con acqua tiepida. Evitate di distribuire lo shampoo sulla chioma direttamente. Adesso non vi resta che sciacquare direttamente la chioma sotto acqua corrente tiepida, dovrete rimuovere ogni traccia di shampoo.

Il balsamo è importantissimo, deve essere applicato sui capelli subito dopo lo shampoo, una coccola per i vostri capelli, soprattutto nella stagione estiva. infatti in questo periodo i capelli sono più esposti al sole e ai raggi ultravioletti, che tendono a sfibrarli. Di conseguenza, le punte appaiono secche, che tendono a spezzarsi e sfibrarsi.

Il balsamo per capelli, a differenza delle maschere, impacchi non è un trattamento che va eseguito ogni tanto.

E’ un prodotto che va a migliorare l’aspetto dei capelli, ma li districa in modo da poterli pettinare o spazzolare facilmente. Anche se la chioma è corta comunque si deve applicare basta non metterne troppo.

Dopo l’utilizzo noterete la differenza i capelli risulteranno più brillanti e maggiormente preparati alla successiva piega. Molto importante questo prodotto in caso di capelli ricci.

Seguite sempre le indicazioni riportate sulla confezione, talvolta la richiesta è di lasciar agire il prodotto prima del risciacquo. Lavate con acqua tiepida e poi tamponate adesso con un asciugamano di spugna, così eliminerete la maggior parte di acqua, facilitando così l’asciugatura.

Purtroppo se non sciacquate bene i capelli rimuovendo ogni traccia di balsamo non si potrà garantire un’asciugatura perfetta. Non solo i residui di balsamo sulla cute possono tendono creare degli accumuli densi che occludono i follicoli.

Consigli utili

Evitate di lavare troppo spesso i capelli non si consiglia più di 3 volte a settimana, a meno  che non ci siano esigenze particolari.

I capelli corti e sottili al massimo 2 volte a settimana, perchè lavaggi frequenti potrebbero indebolirli. I capelli grassi anche 3 volte a settimana, mentre quelli crespi e ricci non più di 2 volte a settimana.

 

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti