Covid, Martina Luoni come Ibrahimovic: la proposta di Gallera

Martina Luoni, giovane 26enne diventata famosa per un contributo video su Instagram, scelta da Gallera come testimonial della campagna di sensibilizzazione “Covid Dilemma” in Lombardia.

Martina Luoni, il suo video diventa virale (Instagram)
Martina Luoni, il suo video diventa virale (Instagram)

Martina Luoni, 26enne di Solaro, è diventata celebre – suo malgrado – per un video postato sui social in cui invitava la popolazione (in particolare i milanesi) a una responsabilità collettiva durante la pandemia da COVID-19 affinché si possa uscire quanto prima da questa situazione. Il video è diventato subito virale, dato che la ragazza ha parlato – fra le altre cose – del tumore da cui è affetta e delle condizioni di precarietà in cui verte il sistema sanitario nazionale, in primis con Milano, nell’emergenza sanitaria.

“Io parlo per me – aveva detto Martina attraverso i social network – ma credo di dar voce a tanti: la situazione è grave, ci vengono annullati gli interventi. Capisco che non è facile, siamo in tanti, ma non si può spegnere la sanità per il Covid.

La precisazione social: “Mai annullato l’intervento, vi spiego l’intento del messaggio”

Martina Luoni in prima linea nella campagna di sensibilizzazione anti-Covid (Instagram)
Martina Luoni in prima linea nella campagna di sensibilizzazione anti-Covid (Instagram)

Il suo, oltre che un augurio, è un monito che invita la collettività a una maggiore ed ulteriore presa di coscienza. Nel frattempo, però, si sono susseguiti messaggi di solidarietà e aiuto. Anche da parte del Direttore Generale dell’Istituto Pascale di Napoli che ha offerto alla giovane lombarda la possibilità di curarsi in Campania.

Mobilitazione collettiva che ha spinto Martina a fare un’ulteriore ma doverosa precisazione: “Non ho mai detto che mi hanno annullato l’intervento, ho detto che sono in attesa della fattibilità dell’intervento. Sono sicura che, nel momento in cui arriverà, ci sarà l’ok da parte di tutto il team. Ho una squadra solida alle spalle che mi segue. Non mi hanno mai lasciata sola e certamente non inizieranno a farlo ora. Ragazzi, comunque, bisogna aiutarci tutti perché gli ospedali sono in sofferenza. Mettiamoci una mano sulla coscienza”, conclude la Luoni in un nuovo contributo social.

La giovane 26enne testimonial della campagna Covid Dilemma: la proposta di Gallera

 

Visualizza questo post su Instagram

 

In Regione Lombardia gli interventi oncologici non sono mai stati bloccati, ne a marzo durante la prima fase della pandemia e nemmeno ora. I due poli monospecialistici Istituto Nazionale dei Tumori e IEO hanno sempre operato per curare i pazienti malati di tumore. Ieri non ho voluto commentare il video di Martina perché lo avevo interpretato come un invito alla responsabilità e non come una accusa a Regione Lombardia. Triste che alcuni giornali e qualche politico abbiano voluto strumentalizzare le sue parole. La migliore risposta è arrivata dalla stessa Martina che nel nuovo video qui sotto elogia l’equipe dei medici lombardi che la sta curando e sottolinea che il suo intervento non è stato bloccato. Grazie @marty_luoni

Un post condiviso da Giulio Gallera (@giuliogallera) in data:

Le fa eco Giulio Gallera, assessore lombardo al Welfare che sottolinea: “In Regione Lombardia gli interventi oncologici non sono mai stati bloccati, né durante la prima fase della pandemia e nemmeno ora”. Successivamente Gallera ha ringraziato Martina – tramite Instagram – per la sua testimonianza e l’ha invitata a diventare testimonial della campagna di sensibilizzazione “Covid Dilemma” a cui ha partecipato anche il campione del Milan Zlatan Ibrahimovic. Proposta accettata di buon grado.