Bonus pc, voucher fino a 500 euro: i requisiti per ottenerlo

Da oggi è possibile richiedere il bonus pc. Cosa bisogna sapere sull’iniziativa promossa dal Cobul (Comitato Banda Ultra Larga) e come si possono ottenere gli incentivi. Il provvedimento nel dettaglio.

Bonus pc, i requisiti per richiederlo (Getty Images)
Bonus pc, i requisiti per richiederlo (Getty Images)

Lavorare da casa, ormai, sta diventando una consuetudine. La pandemia ha cambiato le nostre abitudini anche nel modo di gestire e portare avanti il nostro impiego: la parola smart-working fa parte, inevitabilmente, del gergo comune ma per far sì che alle parole seguano i fatti è necessario che tutti – davvero – possano permettersi di lavorare dalle proprie abitazioni.

Questo significa – soprattutto in tempi di pandemia – garantire a chiunque una connessione  Internet all’altezza delle proprie esigenze: va avanti (di pari passo alla questione sanitaria, con la curva dei contagi da COVID-19 in aumento) la diatriba legata alla didattica a distanza. Fra i tanti argomenti che implicano, necessariamente, la dotazione di una connessione dati performante.

Bonus pc per famiglie e imprese: una Rete a misura di tutti, gli incentivi previsti

Bonus pc, disponibili voucher da 500 euro (Getty Images)
Bonus pc, disponibili voucher da 500 euro (Getty Images)

In poche parole, è arrivato il momento che l’Italia – prima come Paese e poi come comunità – faccia il salto (definitivo) di qualità e arrivi ad avere una Rete unica a disposizione di tutta la popolazione. Conforme, naturalmente, con le diverse offerte messe a disposizione dai vari gestori telefonici.

Per questo è nato il bonus pc. L’iniziativa, avallata dal Comitato Banda Ultra Larga (Cobul) presieduto dal Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione Paola Pisano, prevede la possibilità di richiedere – purché si abbia un Isee complessivo non superiore ai 20.000 euro – un voucher fino a 500 per avere la connessione veloce a Internet, oppure per dotarsi di pc, tablet e altri ausili che possano consentire la fruizione di contenuti specifici da remoto.

Bonus pc, due fasi di erogazione: la distribuzione dei voucher

La prima fase di erogazione del bonus – a partire da oggi – è il punto di partenza di un progetto più ampio che propone anche per quei nuclei familiari con Isee inferiore a 50.000 euro l’erogazione di un voucher per la connessione a Internet.

Misura da estendere, con gli stessi requisiti, alle micro, piccole e medie imprese. Inoltre, sul fronte voucher, è previsto lo stanziamento di 515 milioni di euro che permetterà un incentivo graduale in relazione alla qualità della connettività. Il Cobul, infatti, su proposta del Mise, ha deliberato l’attribuzione di un ulteriore incentivo che va da un minimo di 300 euro a un massimo di 2500 euro a seconda della qualità e della tipologia di connessione.