Unghie a ballerina corte: a chi donano, come farle e le più belle del web

Unghie a mandorla corte, una manicure non popolarissima ma che può comunque donare alle mani di noi donne. Scopriamone tutti i segreti.

Foto da Pinterest

Ammettiamolo, sono l’eccezione alla regola ma eccezione non è certo sinonimo di impossibile.

Oggi allora cercheremo di esplorare insieme l’universo delle unghie a ballerina corte, una variante decisamente meno popolare della più amata versione lunga ma che comunque potrebbe tornare utile a molte di noi.

Unghie a ballerina corte rosa, rosse o bianche: quali sono le più belle?

unghie a mandorla mat
Foto da Pinterest

Iniziamo ricordando quanto vi avevamo già spiegato in Unghie a ballerina: che cosa sono, a chi donano e come realizzarle:

“A differenza delle normali unghie quadrate, le unghie a ballerina sono limate lateralmente e diventano via via più strette verso la punta. Tale dettaglio rende necessaria una certa lunghezza di base dell’unghia prima di procedere alla manicure: qualcuna di noi avrà questi centimetri necessari già sulle sue unghie naturali mentre altre potranno ricorrere a una ricostruzione dell’unghia con il gel oppure usando le tips.”

Non esistono dunque unghie a ballerina propriamente corte, piuttosto si tratta di unghie a ballerina “meno lunghe”, meno ingombranti e anche meno di impatto.

A ciascuna dunque l’ardua sentenza circa la bellezza di questa “versione ridotta” della classica ballerina, che solitamente spicca per centimetri a iosa e un appeal tutt’altro che votato alla semplicità.

Le unghie a ballerina corte sono senza dubbio una variante adatta a chi non ama lunghezze eccessive, trovandole scomode o comunque di difficile gestione, ma non vuole comunque rinunciare a un tocco originale e di sicuro impatto.

A tale scopo, sfruttando anche la lunghezza più ridotta che solitamente negli si presta, chi opta per le unghie a ballerina corte potrà provare ad abbinare smalti più scuri come il classico nero o diverse sfumature del rosso. Resta comunque senza dubbio il rosa nel sue diverse varianti, il colore più amato e utilizzato per questa particolare manicure.

Per quanto concerne la realizzazione di questa variante corta si potrà procedere con la classica limatura della ballerina, ricordando solamente che, per ovvi motivi, la punta finale sarà questa volta leggermente meno stretta: eviteremo così di rendere l’unghia troppo larga alla base rispetto alla punta, scongiurando un effetto finale decisamente tozzo.

L’obbiettivo della limatura sarà fare in modo che i lati dell’unghie si restringano man mano che ci si avvicina alla punta: per farlo occorrerà tenere la lima in posizione diagonale. Infine andrà limata la parte superiore mantenendo la lima perpendicolare in modo da creare la punta quadrata.

Ottenuta la forma non resta che passare la base, lo smalto, il top coat e il gioco è fatto!

In molti optano comunque, nel caso delle unghie a ballerina, per una copertura o ricostruzione in gel: valutate anche voi questa alternativa che, senza dubbio, garantirà una maggior resistenza alla vostra manicure.

Qua sotto alcune foto da cui potrete lasciarvi ispirare.