Home Attualità Coronavirus e smart working | come lavorare da casa senza stressarsi

Coronavirus e smart working | come lavorare da casa senza stressarsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:04
CONDIVIDI

Il Coronavirus ha richiesto a molti dipendenti di lavorare da casa. Lo smart working è il lavoro agile, scopri i vantaggi e come farlo senza stress.

lavoro da casa
Man teleworking from home after coronavirus pandemic. Photo AdobeStock

Abbiamo avuto bisogno di una pandemia globale per rivalutare lo smart working ovvero il lavoro da casa.

Le misure restrittive necessarie per il contenimento della diffusione del Covid-19 hanno portato molti datori di lavoro a chiudere le aziende e a chiedere  ai propri dipendenti di lavorare dalle loro abitazioni.

I governi di molti paesi sollecitano i datori di lavoro a sostenere lo smart working per evitare assemblamenti di persone, molto pericolosi data l’emergenza sanitaria mondiale che stiamo vivendo.

Come afferma Bloomberg News,il coronavirus potrebbe dare origine alla più grande esperienza di smart working nel mondo”.

Abbiamo dato il via a teleconferenze che sostituiscono incontri fisici, stiamo preferendo mail e contatti telematici in ambito lavorativo. Lo smart working ha ridotto le distanze e i confini e presenta numerosi vantaggi ma attenzione allo stress.

Sullo stesso argomento >>>> Coronavirus “mio marito va al lavoro e torna a casa ogni giorno col terrore”

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Smart working vantaggi e svantaggi del lavoro da casa

smart working
Adobe Stock Photo

Il covid-19 e le misure di contenimento hanno obbligato molti dipendenti al confinamento e alla quarantena. Molti stanno tentando di far decollare il lavoro da casa per non arrestare completamente l’attività dell’azienda anche perché non si sa ancora quanto tempo ci vorrà per tornare alla normalità.

Molti datori di lavoro non hanno accolto con entusiasmo questa novità e sono riluttanti a consentire ai propri dipendenti di lavorare da casa, eppure lo smart working presenta numerosi vantaggi per tutti.

Ecco i più significativi elencati da Cynthia Johnson, imprenditrice, relatrice e specialista di marketing :

1/Più scelta per i reclutatori

In effetti, lo smart working consente ai reclutatori di personale di cercare la persona perfetta per la posizione da ricoprire senza avere limiti geografici. Rimuovere il criterio geografico significa avere un margine di molto più elevato di scelta tra i talenti che il mondo ha da offrire e questi talenti sono probabilmente più propensi ad accettare un lavoro se non sono costretti a spostarsi da casa.

2/Meno costi per l’azienda

Assumere persone che lavorano da casa consente alle aziende di ridurre i costi. Hanno bisogno di meno uffici, scrivanie, computer, linee telefoniche, imprese di pulizie e così via. Si tratta di un considerevole risparmio di denaro che si può investire in altro.

3/ Più tempo libero

Lavorare da casa significa innanzitutto abbattere i costi ed i tempi del pendolarismo. Inoltre le persone che lavorano da casa generalmente hanno il vantaggio di potersi organizzare tra lavoro ed impegni purché rispettino le scadenze e gli obiettivi e si rendano reperibili in determinate fasce orarie predefinite. Il dipendente può quindi gestire il suo tempo e dedicare quello che impiegava per gli spostamenti in altro, per esempio attività di svago o all’attività fisica.

4/ Maggiore produttività

Lavorare  comodamente da casa sembra suggerire nell’immaginario collettivo che i dipendenti possano essere esposti a molte distrazioni. In realtà lo smart working  avrebbe l’effetto opposto, secondo uno studio dell’Università di Stanford. Lavorare da casa ridurrebbe lo stress, i tempi di pendolarismo e le distrazioni in ufficio e quindi consentirebbe di concentrarsi completamente sul lavoro da svolgere. Ciò porterebbe ad una maggiore produttività del dipendente.

5/Meno richieste di congedo parentale e per malattia

Un lavoro presso una sede specifica, magari lontana molti km, con orari fissi amministrativi lascia poco tempo alle persone da dedicare alle necessità come andare in banca, fare visite mediche ecc. Di conseguenza, molti dipendenti finiscono per prendersi uno o più giorni liberi solo per occuparsi di questo genere di faccende che si accumulano nel tempo. Un altro aspetto da non sottovalutare è la forza lavoro delle mamme che divise tra molti impegni familiari e lavorativi cedono e finiscono per optare solo per la gestione della famiglia. Lavorare da casa consentirebbe a molte di loro di occuparsi della famiglia e lavorare contemporaneamente.

 Secondo Cynthia Johnson, la promozione di iniziative come lo smart working riflette la capacità di adattamento delle aziende moderne, qualunque sia l’ambiente di lavoro.

Ti potrebbe interessare anche >>>> Le casalinghe di questa generazione: come possono rendersi il lavoro in casa meno pesante e meglio organizzato

Come lavorare da casa senza stressarsi

lavoro da casa
Photo Adobe Stock

Ovviamente lo smart working non ha solo vantaggi. Lavorare da casa implica anche di lavorare isolati dai colleghi e la socialità è un bisogno per molte persone. Inoltre il fatto di non avere orari fissi potrebbe portare i dipendenti a rendersi disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7, a discapito della loro vita privata e della loro salute psicologica.

Problemi che si possono arginare non isolando i propri dipendenti ma provando a creare dei team lavorativi anche se virtuali.

In “The Remote Leader’s Guide to Managing a Team”, Matthew Barby, direttore di HubSpot, rivela alcuni dei suoi segreti per la gestione di un team di lavoro che collabora a distanza:

1/Fissare almeno due ore al giorno in cui tutti i membri del team si rendono disponibili per videoconferenze durante le quali fare un bilancio e pianificare i passi successivi

2/Pianificare incontri settimanali con tutti i membri del team per rivedere l’assetto e l’andamento aziendale.

3/Dare l’esempio ai dipendenti condividendo il loro calendario personale per dare loro un’idea del tempo che dedicano alle attività e alle disponibilità.

Anche i dipendenti per lavorare in modo ottimale dovrebbero seguire alcuni consigli utili:

1/stabilire dei ritmi di continuità e di pause programmate per evitare di passare lunghe ore seduti davanti al pc nella medesima posizione.

2/utilizzare le pause per svolgere brevi attività pratiche come sgranchirsi le gambe.

3/defaticare periodicamente la vista con esercizi specifici poiché la vista è la principale fonte di sofferenza in caso di lunghe ore di lavoro davanti agli schermi.

Ti potrebbe interessare anche >>>> Coronavirus | Wuhan tornerà presto libera: la data di fine emergenza

Sebbene la pandemia di coronavirus stia costringendo le persone a lavorare da casa contro la loro volontà, questa esperienza di reclusione e smart working potrebbe far ricredere sia i datori di lavoro che i dipendenti sull’efficacia e sui benefici del telelavoro.