Attentato di Nizza: fermato terzo uomo nell’inchiesta antiterrorismo

Importanti novità a seguito dell’inchiesta dell’antiterrorismo francese a seguito dell’attentato di Nizza. Fermato un terzo uomo.

Nuovo lockdown in Francia, stasera potrebbe scattare l'ufficialità (Getty Images)
Il Presidente Macron nella situazione di lockdown e di attacchi terroristici  (Getty Images)

Le indagini continuano da parte dell’antiterrorismo francese e ci sono importanti novità.

Macron come ricordiamo aveva con fermezza condannato le azioni terroristiche ed aveva annunciato una stretta di indagini ed una maggiore presenza dell’esercito per le strade della città.

Quanto avvenuto nella chiesa di Notre-Dame di Nizza è una terribile tragedia che purtroppo, ripetiamo, ci riporta alla mente quanto accaduto un mese fa con i 4 individui accoltellati.

Macron ha dispiegato tutte le forze disponibili per le strade e le stringenti indagini sin dall’inizio avevano portato alla luce fatti davvero deplorevoli.

Le nuove rivelazioni sull’attentato di Nizza

Il lungomare di Nizza durante l’attentato (VALERY HACHE/AFP/Getty Images)

Un uomo poi identificato essere Aouissaoui Brahim, da come emerso dalle indagini all’inizio, aveva mosso un attentato nei confronti di un gruppo di persone, seminando il panico e portando alla morte almeno tre vittime.

Si tratta secondo quanto riportato di due donne ed un uomo. 

Le prime due vittime, un uomo ed una donna, sarebbero stati uccisi all’interno della cattedrale: pare che l’uomo fosse il custode di Notre-Dame.

Una delle donne coinvolte era riuscita a scappare fino ad arrivare ad un bar vicino. Nemmeno lei però era riuscita a farcela.

Secondo quanto riportato dagli organi d’informazione francese, le condizioni delle vittime erano da film dell’orrore, uno scenario da incubo siccome a quanto pare l’attentatore ha sgozzato e decapitato i corpi assassinati.

Oggi si scopre che un terzo uomo è stato fermato nell’inchiesta dell’antiterrorismo francese sull’attentato dell’altro ieri alla basilica Notre-Dame de l’Assomption di Nizza

Secondo quanto riferiscono le fonti giudiziarie l’uomo potrebbe essere coinvolto nei fatti accaduti.

In aggiunta, altri due individui sospettati di aver avuto contatti con il terrorista sono stati invece fermati negli ultimi giorni.

Più le indagini procedono più emergono dettagli segnanti.

Le domande più comuni che vengono poste sono più che giuste.

E’ un fatto isolato? Le persone coinvolte agivano da sole? C’erano dei mandanti?

Intanto, per rivivere le informazioni dell’accaduto, basta cliccare qui.

 

Attentato a Quetta, Pakistan (BANARAS KHAN/AFP/Getty Images)

Seguiranno aggiornamenti.

Da leggere