Attentato in Francia: 3 vittime nella cattedrale di Notre-Dame a Nizza

Attentato in Francia nella mattinata di oggi. Un uomo ha ucciso tre persone usando un’arma da taglio: tutti i dettagli del cruento attacco.

attentato in Francia
camionette della polizia in Francia (fonte: Unsplash)

Ore di paura questa mattina in Francia, a Nizza.

Un uomo ha seminato il panico, attaccando con un’arma da taglio un numero imprecisato di persone.

Il conteggio dei feriti è ancora in corso mentre sono tre le vittime, tra cui una donna che è stata decapitata.

Attentato in Francia: tra le vittime una donna decapitata

Polizia francese (MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)

Nella chiesa di Notre-Dame di Nizza, questa mattina, si è consumata una terribile tragedia.

Un uomo ha attaccato un gruppo di persone, seminando il panico ed uccidendo almeno tre vittime.

Si tratta di due donne ed un uomo: una delle due donne era riuscita a scappare, raggiungendo un bar dove ha trovato riparo.
Purtroppo, però, l’entità delle ferite da lei riportate le è stata fatale.
Le altre due vittime, un uomo ed una donna, sarebbero stati uccisi all’interno della cattedrale: pare che l’uomo fosse il custode di Notre-Dame.
Terribile, secondo quanto riportato dagli organi d’informazione francese, la condizione delle vittime: a quanto pare l’attentatore ha sgozzato e decapitato i corpi assassinati.

Arrestato immediatamente dopo l’atto, è stato medicato sul posto e portato poi all’ospedale: ma il terrore non è finito.
A quanto pare la polizia sta cercando un complice e, per le strade di Nizza, la raccomandazione è quella di fare attenzione.
Un altro uomo secondo quanto riporta SkyTg24, quindi, sarebbe ancora a piede libero e, forse, pronto ad attaccare.

L’attentatore, sempre secondo quanto riporta SkyTg24, sarebbe un ragazzo di soli 25 anni: il suo nome è Brahim.

Ansa, invece, riporta anche altri attacchi di matrice terroristica avvenuti tutti nel corso della mattinata di oggi.
A quanto pare, infatti, anche ad Avignone un terrorista ha tentato di attaccare un gruppo di poliziotti, intorno alle 11.15 del mattino: la polizia lo ha ucciso.
Sempre questa mattina, poi, un altro attacco ha colpito il consolato francese di Gedda, una città in Arabia Saudita.

Le campane della città di Nizza suonano senza sosta da questa mattina, secondo quanto riporta l’Huffington Post.
La Conferenza Episcopale dei vescovi ha rilasciato un comunicato nel quale comunica la predisposizione di un momento di lutto nazionale.
Le campane di tutte le chiese di Francia suoneranno a lutto alle ore 15.00.
Il commento nelle parole del Monsignor Eric Moulins Beaufort, secondo quanto riporta SkyTg24, è: “Beati i perseguitati nel nome di Dio”.

Dramma a Nizza. La mia preghiera per le vittime e i loro cari. Domenica, per Ognissanti, sentiremo il Signore: Beati gli operatori di pace, saranno chiamati figli di Dio. Felice se sei perseguitato per amor mio. Perché la tua ricompensa sarà grande in cielo.

Immediata la reazione dei social, dove sono in molti ad esprimere la loro solidarietà al popolo francese.

La situazione in Francia, infatti, non era già delle migliori: Macron, in questi giorni, aveva deciso di chiudere tutto e l’esasperazione della gente deve essere arrivata, ormai, a livelli veramente alti.

Questo non è di certo l’unico attentato che ha colpito, purtroppo, la Francia in questi mesi: a Parigi, qualche tempo fa, ne era capitato un altro molto simile.
Il responsabile era stato, però, assicurato alla giustizia.

Seguiremo per voi tutti gli aggiornamenti.

Da leggere