Covid e sequestri: un totale di 33.000 mascherine e 440.000 guanti

0
118

Migliaia e migliaia di guanti e mascherine sequestrate a fronte di una indagine dei Nas. Vediamo in dettaglio.

guanti Covid-19
dispositivi di sicurezza: mascherine e guanti. (fonte_ Pixabay)

In un momento storico in cui sta per entrare in vigore il nuovo dpcm che prevede l’utilizzo di mascherine anche all’aperto (dpcm che tral’altro potrebbe slittare) di certo non è una bella notizia il sequestro di un numero ingente di esse.

Questi mesi saranno difficili, concetto rimarcato anche dal ministro della Salute Speranza e di certo quanto accaduto in questi giorni non aiuta.

Purtroppo però dalle indagini emergono condotte illecite che non fanno altro che danneggiarci durante questa fase così delicata.

E’ giunta infatti notizia di una produzione non a norma di guanti monouso che sono poi stati forniti negli ospedali.

Vediamo nel dettaglio cosa è accaduto.

Mascherine e guanti sequestrati: non erano a norma

come cucire mascherine indicazioni iss
cucitura di una mascherina tramite macchina da cucito from Adobe Stock

In totale l’ammontare sarebbe di circa 33.000 mascherine e 440.000 guanti sequestrati, oltre che sigilli posti a due aule scolastiche in strutture prefabbricate prive di collaudo ed in una residenza sanitaria assistenziale (rsa)

Questo il bilancio delle ultime operazioni condotte dai Nuclei Antisofisticazioni e Sanità dell’Arma (i cosiddetti Nas) a Catania, Milano e Lecce nell’ambito delle attività di contrasto alla diffusione della pandemia di Covid-19.

Infatti, mentre la corsa contro il tempo per i contagi da coronavirus si fa più intensa visti i problemi legati ai troppi pazienti in terapia intensiva e mentre continua a salire in modo lento ma costante la curva dei contagi, prosegue in tutti i settori l’impegno dei Carabinieri del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute.

Nell’ambito di questi controlli, il Nas Catania ha individuato il titolare di una ditta di dispositivi medici che aveva fornito ad un ospedale guanti monouso non idonei all’impiego in ambiente sanitario.

Non essendo a norma non si conosce quindi l’efficacia degli oggetti in questione e quindi in potenza potrebbero essere più un danno che un beneficio per le aziende ospedaliere che li hanno ricevuti.

L’operazione ha portato al sequestro di 440.000 guanti in nitrile e di 3.600 mascherine monouso con certificazione falsa.

Le indagini ovviamente non si sono concluse e procedono non solo nelle città sopracitate ma in tutta Italia al fine di garantire comportamenti leciti in una fase così complicata.

coronavirus ultime notizie
le mascherine continuano ad essere fondamentali per contenere il virus! (fonte: Pexels)

Si spera che sia l’ultima volta che si parla di furbizie del genere.