Alimenti che sembrano sani ma non lo sono: da evitare per perdere peso

0
166

Alimenti che all’apparenza sembrano sani e che assumeremmo in una dieta ipocalorica ma che in realtà non lo sono. Ecco quelli da evitare per perdere peso.

cibi che sembrano sani da evitare per perdere peso
Adobe Stock

Quante volte ci sarà capitato di consumare cibi erroneamente, pensando che fossero light e salutari ma in realtà non lo erano.

Esistono infatti una serie di alimenti che all’apparenza sembrano sani e genuini, magari adatti per essere consumati quando si desidera dimagrire, ma che invece contengono più zuccheri e grassi della materia prima di cui sono fatti.

Ecco una lista da tenere d’occhio qualora si volesse seguire un regime alimentare per perdere peso. Il consiglio è di non mettere questi prodotti sul carrello della spesa se davvero vogliamo dimagrire. 

Ecco i cibi da evitare per perdere peso che sembrano, ma sono tutt’altro che sani

cibi che sembrano sani da evitare per perdere peso
Barrette ai cereali (Adobe Stock)

Nella convinzione comune molti cibi sono ritenuti sani e utili a farci perdere peso ma in realtà, se analizzati attentamente, ci rendiamo conto che non lo sono. Anzi, il più delle volte, oltre che non apportare alcun beneficio al nostro organismo sono addirittura dannosi. 

Purtroppo nel settore alimentare sono tanti i falsi miti da dover smontare per acquisire un’alimentazione corretta. Ad esempio conoscendo le caratteristiche nutrizionali dei cibi che consumiamo ma anche gli ingredienti da cui sono composti.

A volte quindi non solo gli alimenti ritenuti comunemente dannosi, come i cibi spazzatura ma anche tanti prodotti che consumiamo quotidianamente possono rivelarsi nemici della linea, perché al loro interno contengono zuccheri e grassi in eccesso. Scopriamo quali sono.

1) Tra i primi a salire sul banco degli imputati ci sono i succhi di frutta industriali. Pensando di consumare qualcosa di sano, quando beviamo un succo di frutta confezionato dobbiamo sapere che andremo ad ingerire pochissima frutta ma tanti zuccheri aggiunti, edulcoranti e conservanti. Nei processi industriali si perdono le vitamine, i minerali e gli enzimi della frutta. Insomma è sicuramente più salutare farsi una spremuta d’arancia a casa o preparare un succo di frutta casalingo e senza conservanti. Per perdere peso meglio optare per un estratto o un centrifugato.

2) Cereali e barrette. Anche se all’apparenza risultano uno snack sano e light, indicato per le diete ipocaloriche, niente di più sbagliato. Questo infatti è un altro falso mito. Le barrette o i cereali industriali sono tutt’altro che ipercalorici. Meglio scegliere cereali come fiocchi d’avena o riso soffiato e aggiungerli direttamente dentro allo yogurt. Altrimenti possiamo fare delle barrette ai cereali da soli. Come? Seguendo questa ricetta video: barretta dietetica cereali, riso soffiato e miele.

3) Cibi light. Al contrario di quanto possiamo pensare, molti cibi che riportano nell’etichetta la dicitura light, privo di grassi, senza zuccheri aggiunti e via dicendo non sono più salutari delle loro versioni normali, anzi. Facciamo attenzione e leggiamo sempre tutti gli altri ingredienti da cui sono composti. Ad esempio se non ci sono zuccheri aggiunti potrebbero esserci gli edulcoranti, sconsigliati per i bambini. O se ci sono meno grassi potrebbero aver aggiunto dei conservanti. Talvolta poi nonostante le diciture sui grassi o gli zuccheri il numero di calorie resta sempre lo stesso anche nella versione light. Insomma quello che potremmo pensare possa essere un alimento valido per perdere peso potrebbe rivelarsi soltanto uno specchietto per le allodole.

4) Minestre pronte. Ne avevamo già parlato in questo articolo, dove vi avevamo svelato come avreste faticato a mangiare alcuni cibi dopo aver saputo come sono fatti. Possono sembrare all’apparenza sane e utili per perdere peso. Invece sono addizionate di glutammato monosodico, un additivo alimentari per insaporire i cibi come i dadi da cucina. Un vero e proprio nemico della linea.

cibi che sembrano sani da evitare per perdere peso
Frutta disidratata (Foto di Luisella Planeta Leoni da Pixabay)

5) Frutta disidratata. Da non confondere con quella secca a guscio come nocciole, noci, mandorle, ecc. La frutta disidratata contiene molte più calorie di quella fresca. Le linee guida internazionali raccomandano un consumo di 40 g al giorno. Scopri invece quali frutti possono aiutarti a perdere peso.