Tarassaco: una pianta con diverse proprietà benefiche

0
53
Il tarassaco è una pianta con diverse proprietà benefiche, si può utilizzare in modi diversi, ma presenta anche delle controindicazioni, scopriamole.

Benefici del tarassaco
Dente di leone Foto:Pixabay

Il tarassaco o dente di leone, è una pianta erbacea facilmente reperibile in erboristeria largamente utilizzata per la preparazione di tisane. Infatti apporta diversi benefici, un alleato in caso di problemi digestivi e urinari, spesso utilizzato da alcune persone per alleviare questi fastidi.

Scopriamo le caratteristiche di questa pianta, le proprietà benefiche e possibili controindicazioni.

Tarassaco: curiosità

Tarassaco benefici
Soffiare il dente di leone Foto:Pixabay

Il tarassaco, o dente di leone, è una pianta erbacea, che cresce in modo selvatico, appartiene alla famiglia delle Asteracee.

La possiamo ritrovare in tutto il Mondo, ma solo nelle zone in cui il clima è temperato, nel giardinaggio, il dente di leone viene considerato un’erba infestante. Si nota proprio per il suo bel colore vivace, pianta verde con dei bei fiori gialli. Secondo un’antica leggenda i fiori si chiamano soffioni, perchè se si soffia sul ciuffo si disperdono i petali al vento. Alcuni esprimono un desiderio prima di farlo, ma il desiderio si esaudirà solo se in un solo soffio andranno via tutti i petali. Il dente di leone, fiorisce dal mese di marzo e lo ritroviamo fino ad settembre.

Tarassaco: proprietà benefiche

Benefici del tarassaco
Rafforza il sistema immunitario Foto:Adobe Stock

Il tarassaco è una pianta che possiede diverse sostanze nutritive, motivo ha proprietà terapeutiche preziose. Una pianta molto antica, infatti spesso utilizzata in passato per curare e alleviare qualche fastidio. Quali sono le sostanze nutritive del dente di leone?

Contiene acqua, zuccheri, sostanze antiossidanti, vitamine B, A, C, E non solo anche fitosteroli, composti che contrastano il colesterolo. Adesso cerchiamo di capire i benefici e come utilizzare questa pianta. Innanzitutto va specificato che si possono utilizzare sia le radici che le foglie, ma anche i fiori per preparare gli infusi.

-Azione disintossicante: la radice del dente di leone contiene inulina e fruttosio, fanno  aumentare la produzione di bile e stimolare il flusso biliare. In questo modo il fegato migliore la sua normale attività e non solo si migliora anche la digestione. Ricordiamo se il fegato funzione bene, l’organismo di conseguenza si disintossica in modo corretto e regolare.

-Facilita la digestione: infatti in soggetti che hanno problemi digestivi, si può somministrare il tarassaco. Chiedete sempre il parere medico, che saprà consigliarvi al meglio come intervenire in questi casi. Talvolta anche quando si ha innapetenza o la digestione è lenta, potrebbe essere utile questa pianta.

-Stimola la diueresi: perfetta quindi per eliminare i liquidi in eccesso. Questo grazie ai flavonoidi e ai sali di potassio. Infatti stimolano la diuresi così l’organismo riuscirà ad eliminare i liquidi in eccesso. Potrebbe essere efficace quando si ha lieve infiammazioni nel tratto urinario. In caso di inestetismo della cellulite, è molto efficace.

-Controlla i livelli di colesterolo: i fitosteroli sono responsabili dell’eliminazione della bile e non solo anche del colesterolo in eccesso. In questo modo il colesterolo non viene assorbito.

-Rinforza il sistema immunitario: di conseguenza siamo maggiormente protetti.

Come utilizzare il tarassaco e  possibili controindicazioni

gravidanza caffè
Foto da Adobe Stock

Il tarassaco si acquista in erboristeria e si può servire in modi diversi, vediamo come. Sotto forma di decotto, basta mettere a riscaldare dell’acqua in una pentolino e poi mettete in infusione, le radici per almeno 10 minuti. Spegnete e poi bevete prima di andare a letto. Per una tazza va bene un cucchiaio di radici di tarassaco.

In alternativa si possono utilizzare le compresse o la tintura madre, quest’ultima di solito si assume lontano dai pasti, in media occorrono dalle 30 alle 40 gocce. Prima di assumere chiedete sempre il parere medico. 

Anche se il tarassaco è una pianta può avere delle controindicazioni, si sconsiglia l’utilizzo per i soggetto allergici alle piante che appartengono alla stessa famiglia, Asteracee. In caso di ulcere e gastriti si sconsiglia l’uso, perchè potrebbe causare maggiore irritazione. I soggetti che hanno un’insufficienza renale o cardiaca non devono assolutamente assumere il dente di leone perchè contiene potassio. Anche le donne che allattano o sono gravide devono evitare e anche i bambini.

E’ opportuno sempre ribadire che il parere del medico è fondamentale prima di assumere il tarassaco.

In cucina

Benefici del tarassaco
Zuppe depurative 5 ricette (Istockphoto)

Il tarassaco può essere anche impiegato in cucina per la preparazione di diversi piatti, un ingrediente indispensabile per alcuni.

Le foglie del dente di leone si possono utilizzare per dare un sapore a verdure sia cotte che crude e non solo. Inoltre potete aggiungere agli impasti per torte salate, frittate e minestre. In alternativa potete preparare l’insalata con le foglie, magari aggiungete del radicchio, pomodori e carote. Oppure lavatele e poi trasferitele in una pentola le lasciate bollire per pochi minuti. Scolate e lasciate raffreddare condite con un pò di succo di limone, olio extra vergine di oliva e un pizzico di sale. Un piatto fresco e leggero.

Beh, che dire una pianta con diversi benefici, fate sempre buon uso e chiedete sempre il parare di un medico prima dell’assunzione.