Home Salute e Benessere Disturbi digestivi | Sane abitudini da adottare per alleviarli

Disturbi digestivi | Sane abitudini da adottare per alleviarli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00
CONDIVIDI

I disturbi digestivi si possono alleviare seguendo delle sane abitudini dall’alimentazione equilibrata all’attività fisica. Scopriamo come tenere a bada questi fastidi.

salute dello stomaco
Foto:Adobe Stock

I disturbi digestivi interessano diverse persone, non sono altro che fastidi che coinvolgono l’apparato digerente, di intensità variabile. Non solo solo legati all’ingestione di cibo, ma anche alla formazione di gas intestinali, acidità e senso di vomito.

Le motivazioni di tali fastidi sono legati sia a situazioni transitorie che non. L’ansia, periodi di forte stress, alimentazione sbagliata e sregolata può influenzare negativamente.

I disturbi digestivi sia se sono di natura transitoria o cronica, non vanno mai sottovalutati, è opportuno chiedere sempre un parere medico.

Noi di CheDonna.it, siamo qui per darvi alcuni consigli su come prevenire questi disturbi seguendo alcune buone abitudini.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Fame nervosa, tutti gli errori da evitare

Disturbi digestivi: sane abitudini da adottare

Meteorismo e flatulenza
Dolori addominali Fonte: iStock Photo

I disturbi digestivi si possono presentare in maniera occasionale oppure con una certa frequenza. Non sono altro che, alterazioni dell’apparato digerente, che spesso possono causare anche mal di testa, sonnolenza e spossatezza.

Se avete questi sintomi che persistono spesso, per diversi giorni chiedete il parere medico. Con una visita saprà consigliarvi al meglio la terapia da seguire.

I dolori si concentrano maggiormente sulla fascia addominale, ma si possono verificare casi in cui predomina l’aerofagia, flatulenza, nausea, vomito.

Adottando delle sane abitudini, possiamo attenuare questo fastidio e prevenirlo, scopriamo come fare.

1-Idratarsi regolarmente: l’acqua è un alimento indispensabile nella nostra vita. E’utile  per il corretto funzionamento dell’apparato digerente. La quantità consigliata è di circa 2 litri al giorno, che dovrà aumentare se praticate un’attività sportiva. L’acqua svolge un ruolo importante per la digestione, perchè facilita la scomposizione del cibo ingerito e l’assorbimento dei nutrienti. Non solo aiuta a prevenire la stitichezza, ammorbidendo le feci. Non è sufficiente bere solo l’acqua per idratarsi, ma anche assumere alimenti come frutta e verdura.

2- Non esagerare a tavola: mangiare tanto senza darsi una regola non va per niente bene. Ingerire troppo cibo, può solo causare pesantezza e cattiva digestione e molti altri problemi. Lo stomaco dovrà lavorare di più, inoltre va a produrre più enzimi per scomporre il cibo. Tutto ciò causerà un aumento di acidi nello stomaco che provocano il reflusso gastroesofageo. Inoltre ingerire troppo cibo, si producono più gas intestinali, che va ad accelera il metabolismo. Tutto ciò può provocare stanchezza, sudorazione e sensazione di calore.

3- Alimentazione equilibrata: è opportuno consumare solo alimenti salutari ricchi in vitamine, proteine, fibre e acqua. Vanno assolutamente evitati cibi grassi e ricchi in zuccheri perchè richiedono una digestione più lenta. Sono da prediligere carni magre come tacchino, pollo e coniglio, che sono facilmente digeribili. Sconsigliati alimenti ricchi in additivi, che possono provocare infiammazione intestinale, mal di testa e allergie alimentari. Evitate il consumo eccessivo di prodotti dolciari confezionati, ricchi in grassi dannosi per l’organismo e zuccheri raffinati. Provate a preparare a casa dolci per tutta la famiglia, da preparare con prodotti sani e senza conservanti.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Colazione top con l’avena | Scopri le varianti

Alimenti ricchi in acidi grassi omega 3 sono molto salutari, non solo aiutano a calmare la fame, ma evita gli attacchi.

4- Inserire le fibre: alimenti in fibre si dovrebbero assumere con una certa regolarità, perchè apportano benefici all’organismo. Innanzitutto consente di perdere peso molto rapidamente, perchè aumentano il senso di sazietà. Le fibre migliorano la salute intestinale evitando anche i gonfiori. Aiutano a pulire l’apparato digerente e danno più volume alle feci, perciò sono utili in caso di stitichezza.

5- Allontanare lo stress: lo stress è uno dei fattori responsabili dei disturbi digestivi, causa spesso di bruciore di stomaco e gastrite. Ben pochi sono a conoscenza del filo diretto tra apparato digerente e cervello, ci sono milioni di cellule nervose, che trasmettono informazioni in entrambe le direzioni. Quando si vive in un periodo particolare di forte stress si ripercuote su tutto l’apparato digerente, causando un indigestione. Non solo anche l’intestino ne risente, diventa più irritato e si possono associare disturbi come diarrea e stitichezza.

La soluzione perfetta per liberarsi dallo stress è seguire corsi di meditazione, yoga o trascorrere più tempo all’aria aperta.

6- Mangiare lentamente: mangiare velocemente può arrecare solo danni. In questo caso si favorisce la formazione di gas e causa indigestione. La masticazione non va caricata, ma si deve dedicare il giusto tempo, proprio per prevenire i disturbi digestivi. Il cibo va sminuzzato per bene, così da facilitare il lavoro degli enzimi digestivi, senza sovraccaricare anche lo stomaco. Una buona masticazione fa aumentare la produzione di saliva, che facilita la scomposizione di carboidrati e i grassi.

7- Praticare un’attività sportiva: svolgere una qualsiasi attività aiuta a prevenire i disturbi digestivi. Innanzitutto, cominciamo a muoverci di più, il movimento aiuta a stendere le tensioni e lo stress. Ne beneficia non solo il corpo ma anche l’organismo. Svolgere un’attività sportiva e seguire una sana ed equilibrata alimentazione aiuta a mantenere sotto controllo il peso corporeo. Non solo accelera lo svuotamento gastrico, limitando così i disturbi digestivi.

8-Limitare consumo di alcol: l’uso spropositato di bevande alcoliche associate al tabacco, possono aumentare l’acidità e il reflusso gastrico. Il tabacco in particolar modo può aumentare il bruciore di stomaco. Invece l’alcol non solo aumenta il reflusso gastroesofageo, ma favorisce la proliferazione di batteri.

Consigli per prevenire i disturbi

cibo spazzatura
Cibo spazzatura (Istock )

La salute dello stomaco è davvero importante. Seguendo alcuni consigli si possono attenuare o migliorare la salute dell’apparato digerente.

SULLO STESSO ARGOMENTO: 6 REGOLE contro sovrappeso e obesità | Prevenzione e benessere

  • Evitare le bevande gassate, alcoliche e gassate
  • Mangiare lentamente
  • Masticando bene i bocconi
  • Evitare piatti troppo elaborati e calorici
  • Preferire cibi più leggeri
  • Evitare cibi troppo piccanti
abbuffata
Evitare di mangiare troppo Fonte: Istock
  • Mangiare spesso durante l’arco della giornata
  • Non eccedere nelle quantità a cena, per evitare fastidi durante il sonno
  • Utilizzare metodi di cottura salutari, evitate le fritture

I rimedi naturali e i consigli, restano tali, non hanno lo stesso effetto su tutte le persone, perciò è opportuno chiedere il parere di un medico.