Taylor Swift vittima di stalking: scatta l’arresto per un fan

0
53

Uno stalker di Taylor Swift è stato condannato a 30 mesi di carcere per aver importunato la cantante: Erick Swarbrick ha tentato, ripetutamente, di infastidire la celebre artista in diversi modi. È scattato l’arresto.

Taylor Swift, fan condannato a 30 mesi per stalking (Getty Images)
Taylor Swift, fan condannato a 30 mesi per stalking (Getty Images)

Da tormentone a tormento è un attimo, chiedere a Taylor Swift che, con i suoi lavori musicali, è abituata ad entrare nella vita delle persone ma talvolta i risvolti potrebbero diventare assai poco piacevoli. La celebre artista statunitense, infatti, è spesso stata vittima di stalking: fan troppo accaniti erano (e sono ancora, purtroppo per lei) soliti prendersi eccessive confidenze fino a risultare sopra le righe. L’ultimo della categoria, anche assai tenace, si chiama Erick Swarbrick: l’uomo ha letteralmente invaso la vita della compositrice e attrice al punto che sono stati presi dei provvedimenti.

Swarbrick, infatti, è stato arrestato e condannato a 30 mesi di carcere dopo gli innumerevoli tentativi di entrare forzatamente nella vita privata della cantautrice: nello specifico, ha inoltrato più di 40 lettere a Big Machine, casa discografica della Swift, che con il passare del tempo assumevano toni sempre meno pacati. Mentre la violenza si faceva largo in questo rapporto (a senso unico) epistolare, l’uomo si è recato a Nashville – sede dell’etichetta discografica – per consegnare personalmente tre missive in cui chiedeva di incontrare Taylor dopo che gli era stato ampiamente negato.

Taylor Swift, fan in manette per stalking: condanna di 30 mesi

Taylor Swift, fan in carcere per stalking (Getty Images)
Taylor Swift, fan in carcere per stalking (Getty Images)

Non contento, il fan accanito ha cercato nuovamente di entrare nella sede: l’ultima volta, quella più recente, è stata determinante per l’arresto. Impossibile portare avanti una vita serena, sotto questo particolare aspetto, per la cantante che ha rimarcato come non sia nuova a questo tipo di situazioni limite: Porto sempre con me garze e bende militari – ha ammesso la popstar – quelle che si usano per medicare i colpi di pistola o le ferite da taglio. Sul Web e nei tabloid hanno pubblicato spesso i miei indirizzi. Quando più di uno stalker cerca di entrare a casa tua, inizi a prepararti al peggio per cercare di essere meno a rischio”.

Gli altri affezionati, invece, quelli più morigerati, dovranno aspettare i prossimi impegni dell’interprete: Taylor Swift promette grandi novità che, possibilmente, non coincidano con l’arresto di qualcun altro. Significherebbe che almeno un problema è risolto.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Taylor Swift annuncia “Folklore”: il nuovo album a sorpresa