Home Gossip Anna Lou Castoldi reciterà in “Baby 3”: “Figlia d’arte? Non dite così”

Anna Lou Castoldi reciterà in “Baby 3”: “Figlia d’arte? Non dite così”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:12
CONDIVIDI

Anna Lou Castoldi è nel cast di Baby 3, la serie italiana di Netflix, ma non vuole essere chiamata “figlia d’arte”.

Anna Lou Castoldi Baby 3
Anna Lou Castoldi (Instagram)

Baby è stata una produzione Netflix che ha ottenuto un enorme successo di pubblico, tanto da essere rinnovata per altre due serie dopo la prima.

La storia delle giovani e bellissime “adolescenti perdute” della Roma Bene quest’anno si arricchirà però di un volto nuovo che in realtà è già abbastanza famoso per il pubblico italiano.

Anna Lou Castoldi, figlia di Asia Argento e di Morgan, è entrata ufficialmente a far parte del cast e, se aveva guardato solo la prima serie di Baby, è corsa ai ripari nel giro di una notte guardando la seconda serie in binge watching.

Di lei si sa molto poco, almeno finora, e quel poco che si sa di Anna Lou lo si deve alle battaglie legali tra suo padre e sua madre per gli assegni familiari che Morgan per anni avrebbe “tralasciato” di pagare. Qualche tempo fa la Castoldi era anche finita nel mirino dei giornali per aver avuto dei problemi con la giustizia che le sono valsi una denuncia.

Anna Lou Castoldi si trova quindi a essere figli d’arte nel senso di aver respirato arte e creatività fin dai primi giorni della sua vita. Si è già cimentata in un ruolo d’attrice (e lo ha fatto quando era soltanto una bambina) ma aveva deciso di tenersi molto lontana dal set cinematografico: ecco perché e soprattutto come mai ha cambiato idea.

Anna Lou Castoldi: “Figlia d’Arte non significa niente, giudicatemi in Baby 3”

Anna Lou Castoldi
Anna Lou Castoldi (Instagram)

Ha preso parte al suo primo film a 13 anni ed è stata diretta da sua madre, che ha voluto, ovviamente, farle il provino prima di sceglierla per una parte nel film Incompresa.

Dopo quell’esperienza Anna Lou aveva deciso che la recitazione non fosse il suo primo amore: sentiva troppo il peso di avere un nonno che è stato un vero e proprio guru del cinema italiano e di una madre che aveva trovato il suo posto dietro la macchina da presa dopo diverse performance come attrice.

“Non so sinceramente se farò l’attrice, ma sono felice di aver fatto quest’esperienza e sono aperta a farne altre. Non è una cosa scontata che se sei figlio d’arte sei bravo a recitare” ha dichiarato Anna Lou, che da appena qualche mese ha compiuto 19 anni. “Essere figli d’arte vuol dire tutto e niente, uno deve essere giudicato per quello che sa fare” ha sottolineato, spiegando poi che essendo cresciuta letteralmente sul set ha sempre desiderato rimanere fuori da quel mondo che era così importante per la sua famiglia materna.

Nonostante tutto però da mamma e papà qualcosa Anna Lou ha ereditato di sicuro: la naturalezza e il carisma che riesce a trasmettere quando posa davanti alla macchina fotografica o alla videocamera: il suo profilo Instagram, che è la quintessenza della ribellione adolescenziale, è seguito da oltre 45.000 follower, destinati certamente ad aumentare nel momento in cui Baby 3 andrà in onda.

View this post on Instagram

ahhaahhahahahahahahahahhaah

A post shared by (´༎ຶ ͜ʖ ༎ຶ `)♡ (@sexydying) on

Nella serie di Netflix Anna Lou interpreterà il personaggio di Aurora, che andrà a unirsi al cast delle altre due protagoniste femminili, Benedetta Porcaroli e Alice Pagani. Per prepararsi all’impresa di interpretare una giovanissima prostituta Anna Lou ha seguito lezioni di recitazione sperimentale e si è messa profondamente in gioco, ma è stata una sfida che non l’ha spaventata anche perché a quanto pare ha apprezzato davvero molto la serie. “L’aspetto interessante della serie è che si mostra il punto di vista personale ed emotivo dei protagonisti, senza giudicare nessuno. Ognuno fa i propri errori. Immedesimandoti in chi fa scelte sbagliate puoi empatizzare e comprendere chiunque, perché nessuno sa quello che c’è dietro alle scelte di vita delle persone.”

Se non è la recitazione, allora, qual è la vera passione di Anna Lou: “Ho sempre scritto da quando ho imparato a scrivere, sempre. È la mia attività principale. […] Se c’è una cosa che amo, che faccio sempre e comunque è scrivere” ha detto la figlia di Asia e di Morgan, i quali saranno sicuramente molto orgogliosi della sua vena artistica.

Proprio per migliorare le abilità che finora ha sempre coltivato da autodidatta Anna Lou ha deciso di iscriversi all’Accademia di Belle Arti con l’obiettivo di studiare teorie e tecniche dell’audiovisivo, regia o scrittura creativa.