Stendere il bucato in modo corretto: segui i nostri consigli

0
6

Stendere il bucato in modo corretto non è così difficile, ma non tutti sanno come fare. Segui i nostri suggerimenti per farlo in pochissimo tempo.

Bucato steso in modo corretto
Stendibiancheria Foto:Adobe Stock

Stendere il bucato non è un’impresa ardua, ma per alcune casalinghe lo è. Spesso quando si va di fretta, si mette il bucato così come viene, senza prestare la giusta attenzione.Questo può essere controproducente, non solo si rischia di non far asciugare in modo omogeneo il bucato, ma si rischia di togliere i capi talmente stropicciati che richiede più tempo per asciugare.

E’ una delle faccende domestiche più trascurate, ma se pensate di dedicare poco tempo quando stendete il bucato è arrivato il momento di evitare alcuni errori.

Noi di CheDonna.it siamo qui per darvi delle dritte su come stendere il bucato in modo perfetto.

Stendere il bucato in modo corretto: consigli da seguire

bucato bambini
Foto da Pixabay

Lo sapete che se stendete bene il bucato potete evitare di stirare alcuni capi? Non solo velocizzate l’asciugatura e i capi non puzzano.

Certo non parliamo di camicie, capi di lino, ma altri, ma comunque potreste velocizzare la stiratura. Se siete attente ad avere capi di abbigliamento puliti, in ordine e che durano nel tempo, non vi resta altro che seguire questi piccoli accorgimenti.

1- Lavaggio del bucato: seguite sempre programmi adatti ai tessuti, basta leggere attentamente l’etichetta che si trova all’interno del capo. Sicuramente lavate i capi a temperature più basse potete evitare di stirare. Certo non è una regola che vale per tutti i capi, ci sono alcuni che necessitano di temperature più elevate per essere ben igienizzati.

2-Evitare una centrifuga forte: scegliete quella poco intensa, i capi saranno meno stropicciati. Non dovreste superare gli 800 giri al massimo. In questo modo li stenderete più facilmente.

3-Sbattere il bucato: quando togliete i capi dal cestello della lavatrice, poggiate i panni  nella bacinella, ma non li stendete direttamente. Purtroppo il lavaggio e la centrifuga tendono a stropicciare i capi, per eliminare le pieghe è opportuno sbattere energicamente per 3 volte. In questo modo faciliterete o eviterete la fase di stiratura. Se stendete i capi direttamente sullo stendibiancheria sarà controproducente, perchè le fibre dei tessuti, si appiattiranno e si faciliterà la stiratura. Inoltre si rischia che le pieghe non permetterà un asciugatura rapida del bucato.

4- Selezionare i capi: non si consiglia di stendere tutti i capi con le mollette, perchè potrebbero influire sui risultati di asciugatura. Alcune mollette tendono a lasciare il segno sul tessuto, quindi poggiate il bucato su un tavolo e selezionate i capi, quelli da stendere su grucce o sul portabiancheria.

5- Posizione delle mollette: sulle grucce si consigliano camicie, abiti e t-shirt, poi tirate delicatamente il tessuto con le mani, come se stesse stirando. Se non avete grucce o non sapete dove appenderle, potete ovviare in questo modo, mettete le mollette sotto le ascelle. Scegliete quelle in plastica e non legno, che tendono a lasciare minori segni sui tessuti. Per le gonne, jeans, shorts e pantaloni, posizionare le mollette sulla cintura, magari all’altezza dei passanti.

6- Stendibiancheria verticale: sarebbe opportuno avere a disposizione uno verticale, piuttosto che orizzontale così da poter stendere i maglioni più pesanti, così non perderanno la forma.

7- Non esporre a luce diretta i capi: purtroppo non potete esporre tutto la sole.Anche se un recente studio ha dimostrato che stendere il bucato al sole, lo fa profumare per un tempo più lungo.

Sono da evitare al sole, i capi colorati e scuri, perchè tendono a scolorirsi, comunque è preferibile stenderli al rovescio, ma non lasciate per ore diverse al sole. Al massimo potete optare a coprire i capi scuri e colorati con un lenzuolo bianco.

8- Stendere le lenzuola a metà: sono la parte del bucato più difficile da stendere, perchè sono lunghe e ingombrati. Le lenzuola devono essere stese al rovescio per preservare il colore. Provate a stendere le lenzuola piegandole in due, unendo gli angoli, poi le mettete a metà sullo stendibiancheria o sulle corde esterne se le avete.

9- Stendino piccolo per l’intimo: la biancheria intima è meno ingombrante, potete provare a stendere su uno stendino più piccolo.

Per le donne che utilizzano le calze, possono evitare i segni delle mollette, quindi potete metterne una nella parte della punta, la parte più nascosta della calza, perchè si trova nella scarpa.

Adesso avrete le idee più chiare su come stendere il bucato, così da facilitare anche la fase di stiro.