Home Curiosità Anguria matura: scopri come scegliere quella giusta

Anguria matura: scopri come scegliere quella giusta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:49
CONDIVIDI

Tutte le volte che vai dal fruttivendolo sei in dubbio su quale anguria acquistare? Da oggi non più, scopri il segreto per sceglierla matura e buona.

Anguria matura: scopri come scegliere quella giusta
Anguria matura: scopri come scegliere quella giusta (Unsplash photo)

L’anguria è il frutto dell’estate per antonomasia, riesce a rinfrescare le afose giornate estive, ci rigenera e ci regala merende, spuntini e dopo cena speciali.

Anguria: freschezza e benefici

Anguria matura: scopri come scegliere quella giusta
Anguria matura: scopri come scegliere quella giusta (Unsplash photo)

L’anguria è dissetante, rinfrescante e ricca di acqua. Simbolo dell’estate e primato come frutto della stagione. L’anguria non è solo freschezza ma anche moltissimi benefici per l’organismo e la salute in generale.

Ha un sapore prelibato e presenta dei sensazionali benefici. Tutte le angurie con la polpa più rossa riescono a superare i pomodori in quanto a licopene, ne contengono di più!

Questo frutto non è sempre di stagione ed è bene goderne e consumarla in estate nella sua piena maturazione.

Consumare una bella fetta di anguria in estate da sollievo dal caldo, soprattutto quando abbiamo bisogno di più acqua per idratare il nostro organismo.

Benefici

  • Idratazione: possiede il 92% di acqua e dell’8% di zuccheri.
  • Stimola la diuresi, contrasta la buccia d’arancia.
  • Ricca di vitamine, contiene vitamina B6, e inoltre magnesio.
  • Aiuta cuore e colesterolo, rappresenta infatti un aiuto naturale contro le malattie cardiache e riduce i livelli di colesterolo cattivo.
  • Antinfiammatoria e antiossidante, grazie alla presenza di licopene.
  • Aiuta a mantenere il peso forma, grazie alla quasi totale quantità di acqua disseta e placa il senso di fame.
  • Favorisce il sonno, il consumo di anguria può contribuire a migliorare la qualità del sonno. Può stimolare nell’organismo la produzione di serotonina.
  • Il tocco afrodisiaco, la citrullina presente nell’anguria è un amminoacido che viene utilizzato dall’organismo per la produzione di arginina. L’arginina è un reale viagra naturale, dilata i vasi sanguigni e migliora l’afflusso di sangue verso gli organi genitali.

L’anguria possiede inoltre delle proprietà cosmetiche per la nostra pelle, può aiutare moltissimo nei casi di gonfiore ed esiste una dieta che si basa proprio sull’anguria. 

Anguria matura: scopri come scegliere quella giusta

Anguria matura: scopri come scegliere quella giusta
Anguria matura: scopri come scegliere quella giusta (Unsplash photo)

Ma come facciamo ad acquistare quella giusta, quella bella matura e succosa? Ci sono diversi trucchetti per individuare se un frutto sia acerbo o maturo. Capire come effettuare una scelta che si riveli buona dal primo morso non è così difficile.

La prima cosa da valutare è l’aspetto esterno. La superficie deve apparire subito liscia e opaca, nella maggior parte dei casi invece l’aspetto lucido può trarre in inganno, la lucidità infatti sta ad indicare lo stato di mancata maturazione del frutto.

Poi viene il colore, le striature sulla buccia devono essere verde scuro e color beige. Nel momento in cui notate qualche ammaccatura gialla non c’è motivo di scartare quell’anguria, anzi! Queste piccole deformazioni stanno ad indicare il punto in cui si poggiava l’anguria mentre era in fase di maturazione sotto il sole.

Ovviamente, più queste macchiette sono scure e più si potrà dedurre che il frutto è rimasto al sole per un tempo più prolungato. 

Anche il picciolo fa la sua parte. Nelle angurie ancora acerbe è verde. In quelle mature è secco. Infine, una delle mosse astute per capire se il frutto è maturo è quella dei colpetti. Dare colpetti all’anguria equivale a sentire un suono ben preciso, se questo suono è sordo e pieno l’anguria sarà dolcissima. Anche il peso gioca un ruolo importante: l’anguria è un alimento che si compone per il 90% di acqua, da matura è ancor più ricca di liquido, aumentando la maturazione peserà quindi di più e sarà quella l’anguria giusta.

Quando la si taglia a fette e la si serve su di un bel piatto ovale si gode gustandola di tutta la sua freschezza. Consumarla per una merenda, uno spuntino o dopo cena con gli amici ci farà sentire appagati e salvi dalla calura estiva. 

Conservare al meglio l’anguria se le dimensioni lo consentono, è possibile per alcuni giorni in frigorifero, quando non è ancora stata aperta e tagliata.

Anguria matura: scopri come scegliere quella giusta
Anguria matura: scopri come scegliere quella giusta (Unsplash photo)

Se l’anguria è  già stata tagliata, evitare la pellicola trasparente come involucro. Conservare l’anguria già tagliata a cubetti e senza buccia in un contenitore per alimenti meglio se in vetro o in uno scolapasta che poggia su una ciotola e poi riporre in frigorifero. L’anguria tagliata dovrebbe comunque essere consumata preferibilmente nell’immediato.