Home Bellezza Make Up Correttore | Perfette in pochi gesti con il magico alleato dell’estate

Correttore | Perfette in pochi gesti con il magico alleato dell’estate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:28
CONDIVIDI

L’estate è finalmente arrivata: è tempo di mettere da parte il fondotinta e realizzare make up perfetti solo con il correttore! 

correttore estate
(Fonte: Instagram)

Il correttore viene utilizzato principalmente per coprire piccole imperfezioni e discromie della pelle, come brufoli, piccole macchi e rossori, nonché naturalmente occhiaie e “zone d’ombra”.

Quello che spesso tendiamo a dimenticare, però, è che il correttore non è poi molto diverso dal fondotinta. Si tratta semplicemente di un prodotto che presenta maggiori quantità di pigmento rispetto al fondotinta.

In genere, inoltre, il correttore è meno fluido del fondotinta e, pertanto, meno grasso. In estate è un pregio assolutamente fantastico, dal momento che con il caldo sudiamo molto e non sempre un fondotinta molto pesante risulta piacevole da portare sul viso.

L’estate 2020 inoltre verrà ricordata come un’estate particolare, durante la quale oltre ai soliti piccoli disagi legati al caldo e al sudore, dovremo sopportare anche la mascherina sul viso in diverse occasioni e a volte anche piuttosto a lungo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Trucco viso | Come realizzarlo indossando la mascherina

Per tutti questi motivi, è arrivato il momento di abbandonare il fondotinta per scoprire che, se scelto e utilizzato correttamente, il correttore è il nostro miglior alleato dell’estate.

Come scegliere il correttore perfetto per l’estate

Astrologia: cosa ti riserva l'estate 2019 secondo il tuo segno zodiacale
Fonte: Istock

La scelta del correttore è un momento fondamentale per la riuscita di tutti i nostri make up. Consistenza e coprenza sono i due fattori intorno ai quali dobbiamo riflettere prima di procedere all’acquisto del nostro correttore ideale per l’estate 2020.

I correttori vengono messi in commercio in diverse forme: in astuccio, in stick, in penna o fluido.

Il correttore in astuccio è quello che si presenta in una confezione simile a quella di un ombretto. I correttori venduti in questa forma in genere presentano alta coprenza e densità, quasi solidi.

Ne sono un esempio i correttori KikoSi tratta di prodotti ottimi per l’estate, dal momento che sono formulati per essere ad alta seboassorbenza. Sono in grado, cioè, di assorbire il sudore e il grasso della pelle facendo in modo che il trucco rimanga impeccabile a lungo.

I correttori ad alta coprenza si utilizzano per camuffare le imperfezioni della pelle e le occhiaie, ma risultano difficili da stendere su aree piuttosto ampie. Sarà meglio utilizzarli in zone specifiche per “camuffare” macchie o piccoli brufoli. Funzionano perfettamente anche come base per ombretti e, in toni più chiari, per creare punti luce sotto l’arco delle sopracciglia o nell’angolo interno degli occhi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Trucco rinfrescante estate 2020 con Clio Makeup -VIDEO-

Un discorso diverso per i correttori in stick, simili a un rossetto, o per i correttori a penna, che si presentano più cremosi e meno coprenti degli altri. Risultano inoltre particolarmente semplici da applicare con precisione, grazie a una punta – erogatore progettata proprio a questo scopo.

Un correttore con un rivoluzionario applicatore in stick è quello di Maybelline facile da utilizzare anche su zone più estese del viso, come un vero e proprio fondotinta, ha una coprenza piuttosto leggera, che si adatta perfettamente alle pelli non ancora mature ma che presentano già qualche piccolo segno dell’età. Questo correttore è perfetto per cancellare le occhiaie leggere e anche le piccole rughe e dare al viso un’aspetto luminoso e riposato.

Scegliendo due toni differenti, si potrà usare questo correttore addirittura per realizzare un contouring leggero, facile, veloce e soprattutto dal look assolutamente naturale.

correttori fluidi, che si vendono in bottigliette e presentano un sottile applicatore con una spugnetta alla fine, sono infine i prodotti più vicini a un vero e proprio fondotinta anche se, come già accennato, presentano comunque una quantità di pigmento maggiore rispetto ai fondotinta veri e propri: quindi servirà una minore quantità di prodotto per coprire ampie parti del viso o comunque quelle più critiche. Un ottimo esempio è il correttore Accord Parfait di L’Oreal.