Home Curiosità Gli oggetti più sporchi che hai in casa senza saperlo

Gli oggetti più sporchi che hai in casa senza saperlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:50
CONDIVIDI

Forse non tutti lo sanno ma anche nelle case più pulite si celano degli oggetti particolarmente sporchi. Scopriamo insieme quali sono.

smarphone batteri
smarphone batteri – Fonte: Adobe Stock

Quando si parla di pulizia, l’attenzione non è mai troppa. Per far si che oggetti e ambienti si mantengano puliti e igienizzati è infatti necessario pulirli molto spesso e avere un modo diverso di trattarli in base alla destinazione d’uso o al posto in cui si trovano.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pulizia della casa: igienizzare superfici e tapezzerie con il vapore

Se guardiamo all’interno delle nostre case, ad esempio, è possibile individuare diversi oggetti di uso quotidiano che, anche se non sembra, possono nascondere svariati batteri. Oggetti a cui è meglio prestare attenzione al fine di mantenerli sani e igienizzati quanto basta.

Ecco gli oggetti più sporchi che abbiamo in casa senza saperlo

pulizie d'estate
Donna che sta per pulire casa – Fonte: Adobe Stock

Mantenere una casa perfettamente pulita non è sempre facile. I batteri infatti sono tanti e provengono da così tanti punti che tenerli sempre sotto controllo può trasformarsi in un’impresa difficile. Scoprire quali sono, però, può aiutare a mantenere alta l’attenzione e a sapere dove concentrare maggiormente le energie.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Occhiali da vista. Perché è importante la pulizia quotidiana

Le maniglie delle porte. Non sempre ci si pensa ma le maniglie delle porte sono tra gli oggetti che in casa tocchiamo di più e che toccano anche i nostri ospiti. Che si tratti di chi arriva da fuori, chi ha appena fatto uso del bagno o chi vi entra per pulirsi appunto le mani, le maniglie vengono sempre toccare e per questo motivo diventano un vero ricettacolo di batteri. Pulirle con cura, e possibilmente ogni giorno è quindi un buon modo per non sporcarsi di continuo.

Le spugne. Ogni giorno usiamo le spugne per pulire i piatti, le superficie dei mobili o per lavarci sotto la doccia. Quale che sia il loro uso è molto importante lavarle per bene ogni volta e sanificarle al fine di non far aumentare i germi che, specie in ambienti umidi, possono proliferare.

Le spazzole. Un altro oggetto di uso comune sono le spazzole e i pettini che entrano in contatto con cellule morte e con tutto ciò che viene assorbito o che entra in contatto con i nostri capelli. Si tratta di oggetti che dovrebbero essere sempre riposti con cura e che andrebbero sanificati spesso. In caso contrario diventano infatti ricettacolo di germi e batteri.

I taglieri da cucina. Spesso non presi con la giusta considerazione anche i taglieri da cucina possono essere ricchi di batteri. Per questo motivo andrebbero lavati con cura dopo ogni utilizzo. Inoltre è sempre meglio sceglierne di colori diversi e destinarne ognuno ad un genere alimentare diverso. Usare taglieri diversi per carne, frutta e altri alimenti è infatti molto importante. Anche così, però, lavarli dopo ogni uso è strettamente importante.

Vetro della doccia | Risultato eccellente
Donna che pulisce casa – Fonte: Istock photo

Il porta spazzolino da denti. Tutti ci preoccupiamo di tenere puliti gli spazzolini da denti e di coprirli per bene dopo ogni utilizzo. Ma in quanti si preoccupano anche del porta spazzolino? La presenza di acqua, gli schizzi che arrivano durante il lavaggio dei denti e lo sporco che a volte si ha nelle mani quando si ripone lo spazzolino ne fanno uno degli oggetti in assoluto più sporchi tra quelli che abbiamo a casa.

Gli asciugamani. Inutile dirlo, anche gli asciugamani sono vittime dello sporco. Sebbene ci si asciughi sempre dopo essersi lavati, a volte ciò non basta a pulire per bene le mani e i residui di sporco restano negli asciugamani che a causa dell’umidità diventano un terreno fertile per i germi. Per questo motivo è consigliabile cambiarli e lavarli molto spesso.

I tappeti. Che si tratti di quelli che teniamo sotto il letto, in bagno o in cucina, i tappeti sono tra gli oggetti più sporchi che abbiamo in casa. Ogni giorno raccolgono infatti tante di quelle cellule morte e di sporco da diventare un ricettacolo di germi addirittura superiore a quello rappresentato dal wc. Per questo motivo è indispensabile aspirarli e lavarli con cura tutte le volte che se ne ha modo.

Il telecomando. Fare zapping davanti alla tv è una cosa che amiamo tutti e che spesso si fa dopo aver mangiato, quando si torna da fuori e si ha voglia di vedere subito qualcosa, etc… I tasti del telecomando finiscono così con lo sporcarsi e riempirsi di batteri. Per questo motivo è molto importante pulirli per bene almeno una volta al giorno. Inutile dire che lo stesso vale anche per i joystick delle console.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Sette astuzie di pulizia per un bagno brillante con prodotti naturali

Le tastiere dei computer. Non tutti lo sanno ma le tastiere dei computer sono ricche di batteri. Costantemente a contatto con le nostre mani si sporcano di tutto ciò che tocchiamo e tra le tante cose non mancano ovviamente le cellule morte. Per questo motivo, è sempre consigliabile usarle sempre con le mani pulite e lavarle e igienizzarle spesso.

Gli smartphone. Concludiamo con un oggetto di uso comune che è forse tra i più sporchi che abbiamo. Sempre con noi, ci seguono in bagno, ci fanno compagnia quando mangiamo e fuori da casa vengono appoggiati ovunque. Pulirli più volte al giorno è quindi strettamente necessario al fine di evitare che diventino la fonte più grande di batteri nonché la più vicina e con la quale siam costantemente in contatto.

Detergenti per pulire casa – Fonte:Pixabay

Ovviamente questi sono solo alcuni dei tanti oggetti che tendono a sporcarsi maggiormente. Come non ricordare il porta scopino del bagno o il cestino della spazzatura? Questi, però, rientrano tra gli oggetti già conosciuti e ai quali è facile arrivare anche senza saperlo. Una storia del tutto diversa rispetto agli oggetti di uso comune sopra elencati. Ora che abbiamo imparato a riconocerli, però, gestirli sarà molto più semplice. In questo modo si potrà contare su una casa più igienica e vivibile. Una casa a prova di sporco e ambiente ideale per vivere sentendosi al sicuro.