Home Attualità Harry Potter | I siti dei fan contro la Rowling: “Non la...

Harry Potter | I siti dei fan contro la Rowling: “Non la difendiamo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:47
CONDIVIDI

J.K.Rowling sta continuando a perdere l’appoggio dei suoi fan. Due dei più famosi siti su Harry Potter hanno preso le distanze dall’autrice: il comunicato ufficiale.

J K Rowling libri
Photo by Rob Stothard/Getty Images

I fan di Harry Potter si rifiutano di difendere le posizioni transfobiche di J. K. Rowling.

La scrittrice, che nelle scorse settimane è stata al centro di diverse polemiche per le sue affermazioni contro le persone trans sta perdendo moltissimo consenso e sta perdendo, in termine di immagine, gran parte del successo guadagnato negli ultimi vent’anni.

A rendere la posizione di J. K. Rowling ancora più gravi il fatto che gli attori di Harry Potter si sono schierati contro di lei e a difesa del rapporto tra i fan e la saga del maghetto con gli occhiali.

SULLO STESSO ARGOMENTO:  LGBTQ | Harry Potter contro J.K. Rowling: “I trans sono donne”

In particolare Daniel Radcliffe aveva affermato che “le donne trans sono donne” e aveva pregato i fan della serie di non ripudiare i bei ricordi e le belle esperienze legate ai libri e ai film di Harry Potter a causa delle affermazioni della sua creatrice.

Dopo la levata di scudi degli attori, oggi due delle più numerose fan community di Harry Potter hanno annunciato che non difenderanno J.K. Rowling dopo le sue affermazioni omo e trans fobiche. Addirittura si procederà a una cancellazione delle sue foto dai vari siti.

La community di Harry Potter contro la Rowling: “Rifiutiamo la sua opinione”

JK rowling
J.K. Rowling (Fonte: Instagram)

I siti che hanno annunciato una presa di posizione contraria alle affermazioni dell’autrice di Harry Potter sono MuggleNet The Leaky Cauldron, due dei portali web più amati dai fan della saga.

“Sebbene sia difficile criticare qualcuno di cui abbiamo così a lungo ammirato il lavoro, sarebbe sbagliato non usare le nostre piattarforme per contrastare il danno che ha causato”: comincia così il comunicato diramato attraverso i due siti web e, immediatamente dopo, tocca il nervo scoperto nella reputazione di J.K. Rowling. “La nostra posizione è chiara: le donne trans sono donne. Gli uomini trans sono uomini. Le persone non binarie sono non binarie. Le persone intersessuali esistono e non dovrebbero essere costrette a vivere in modo binario”.

SULLO STESSO ARGOMENTO: J.K. Rowling | L’ex marito si difende: “Nessuna violenza familiare”

Questa parte del comunicato si conclude con un netto rifiuto delle opinioni della Rowling ma la parte peggiore, forse, è quella che segue. Le due community di fan hanno infatti scelto di non seguire l’attività professionale di J.K. Rowling in futuro, e addirittura di eliminare le foto della scrittrice dai due siti web.

La community infatti seguiva anche la vita privata della Rowling, pubblicando di tanto in tanto foto personali dell’autrice. Per completare l’operazione su ogni livello, gli amministratori dei due siti hanno spiegato che da questo momento in avanti si riferiranno alla Rowling esclusivamente con l’hashtag #JKR. In questo modo i fan dei siti che seguono le varie pagine social a essi collegate potranno disattivare l’hashtag per evitare di vedere nel proprio feed post e fotografie inerenti alla vita e all’opera della scrittrice.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Daniel Radcliffe (@thedanielradcliffe) in data:

Quello che i fan di Harry Potter stanno attuando a livello digitale non è poi così diverso da quello che sta accadendo in tutto il mondo con la rimozione delle statue di personaggi controversi e con il loro danneggiamento da parte delle folle coinvolte nelle proteste per i diritti delle persone nere e della comunità LGBT+.