Scarafaggi | Come sbarazzarsene con ingredienti naturali

Se hai notato un’infestazione di scarafaggi in casa, questi consigli ti aiuteranno a risolvere il problema rapidamente e con ingredienti naturali.

infestazione scarafaggio
Photo AdobeStock

Lo scarafaggio è tra gli insetti più odiati. Fa parte della famiglia delle blattellidae, è diffuso a livello mondiale e si riproduce con estrema facilità depositando uova. In poco tempo la tua casa potrebbe essere completamente infestata. Si nascondono nei  luoghi meno accessibili della casa grazie alla loro forma del corpo appiattita arrivano ovunque passando attraverso piccole fessure. Prediligono ambienti umidi e amano nutrirsi dei rifiuti. Se trovano un ambiente molto favorevole a casa potresti trovarteli ovunque. Non appena ne appare uno dovresti agire immediatamente. Prima di chiamare un disinfestatore prova a sbarazzarti di questi ospiti indesiderati con degli ingredienti naturali.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Ecco perchè non dovresti uccidere i ragni che vivono a casa tua

Scarafaggi: il repellente naturale per sbarazzartene definitivamente

scarafaggio blatta
AdobeStock Photo

Quante volte ti è capitato di svegliarti di notte e di fare un terribile incontro ravvicinato con uno scarafaggio? Questo insetto repellente ama il buio e il silenzio per questo è più facile incontrarlo di notte. Ad ogni modo ricorda che lo scarafaggio esiste anche di giorno, anche se non si fa vedere. Se trova una casa calda-umida, tanquilla e un meandro poco illuminato potrebbe trasferirsi da te e colonizzare. La vita media di uno scarafaggio è di 14-20 mesi e nell’arco della sua vita una femmina può produrre fino a 150 uova.

Esistono differenti tipi di scarafaggi. La distinzione più ovvia è quella tra blatta e scarafaggio e si può fare facilmente in base a dimensione e colore. La blatta èpiù piccola e marrone mentre lo scarafaggio è più grande e nero.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Ecco come eliminare gli insetti che si nascondono nel tuo letto

Scarafaggi e rischi per la salute:

Gli scarafaggi possono possono essere responsabili di molte allergie e malattie, come salmonellosi, asma, eczema, e nei casi più gravi anche tubercolosi, dissenteria, febbre tifoide, epatite, peste bubbonica e gastroenterite., motivi in più per sfrattarequesto ospite indesiderato dalle nostre abitazioni.

Ecco come sbarazzarsi degli scarafaggi in modo naturale:

Attualmente sul mercato sono disponibili molti prodotti che possono aiutarti a liberarti in modo definitivo dagli scarafaggi, purtroppo la maggiorparte di questi prodotti sono molto tossici e pericolosi per la salute. Esiste anche un’alternativa naturale per debellare l’infestazione da scarafaggio ed è molto valida. Ti serviranno solo due ingredienti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Il latte di scarafaggio è il nuovo superfood secondo gli scienziati

Cosa ti serve per tenere lontani gli scarafaggi:

  • una cipolla
  • bicarbonato di sodio.

Taglia la cipolla in piccoli anelli,mettili su un fogliodi carta da cucina e cospargili di  bicarbonato di sodio. Questi anelli fungono da trappole per gli scarafaggi.

Posiziona le trappole per gli scarafaggi nei diversi angoli meno accessibili della casa, ricordati che gli scarafaggi arrivano ovunque quindi posiziona qualche trappola anche negli armadi, nella dispensa, nei cassetti, sotto il lavandino e sotto il frigorifero.

Come funziona la trappola:

Il bicarbonato di sodio e la cipolla provocheranno la morte degli scarafaggi facendo gonfiare il loro intestino. Tieni questa trappola lontana dalla portata di animali domestici e bambini.

Suggerimenti aggiuntivi per liberarsi dagli scarafaggi:

coronavirus negozi sanificare abbigliamento
Adobe Stock

Per prevenire una colonizzazione ad opera degli scarafaggi, ti consigliamo di rendere la tua casa un luogo da loro disprezzato. Questo vuol dire fare in modo che sia un luogo in cui difficilmete riescono a reperire cibo per sopravvivere. Ti basterà adottare alcune semplici pratiche igieniche:

  • Spazzare e lavare spesso i pavimenti
  • Svuotare regolarmente i bidoni della spazzatura
  • Riporre il cibo chiudendo bene le confezioni
  • Evitare depositi di acqua stagnante: pulire ed asciugare docce e lavandini