Home Curiosita

Ecco perchè non dovresti uccidere i ragni che vivono a casa tua

CONDIVIDI

Non uccidete i ragni che vivono nelle vostre case, in realtà sono molto utili.

Siamo spesso tentati di sbarazzarci del ragno che sbuca in casa e che tesse la sua tela qua e la. Eppure questi insetti hanno molti vantaggi per la nostra casa che forse non conoscevi e per i quali vale la pena di non liberarci più dei nostri sgraditi ospiti.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Animali & Curiosità CLICCA QUI

Le utilità del ragno in casa

Anche se questi insetti a otto zampe tendono a essere repellenti o spaventare, i ragni hanno molte virtù nascoste per la nostra casa. E per una buona ragione, secondo gli entomologi, sono parte integrante dell’ecosistema della casa. A meno che non si tratti di un ragno velenoso, la sua presenza in casa è una garanzia di un habitat sano per tanto vale la pena tenerlo.

Se i ragni tessono ragnatele, è per catturare parassiti come mosche, zanzare, ecc. un altro buon motivo per tenere a casa questi predatori. Inoltre meno il giardino è inquinato, più attrae i ragni che gravitano attorno alle piante. L’insetto non gradisce nè un ambiente troppo umido nè troppo caldo. Se il ragno ha preso la residenza a casa vostra, è perchè è un buon posto in cui vivere!

Ragni al coperto

Fate attenzione, non buttate fuori i ragni che trovate in ​​casa, alcune specie possono sopravvivere solo all’interno. Ogni tipo di ragno ha bisogno di specifiche  condizioni di vita e spostare il ragno da un ambiente interno ad uno esterno potrebbe causare la sua morte.

Se i ragni ti spaventano, prova a spostarli in un luogo non visibile della tua casa come una cantina o un garage, dove possono cacciare senza spaventarti. Per cacciarli senza ucciderli, puoi bruciare degli olii essenziali o cospargere gli angoli con aceto bianco o succo di agrumi perché questi odori respingono i ragni dalla tua casa naturalmente.

Salvatori dell’umanità

Oltre ad essere dei veri e propri mangiatori di insetti, i ragni sono in realtà potenziali guaritori.  Gli scienziati usano il veleno di migliaia di specie di aracnidi per creare nuovi farmaci. Inoltre, i ricercatori australiani hanno identificato nel corpo di questi insetti una proteina che può curare problemi cardiovascolari postumi. Secondo uno studio, la molecola della proteina, chiamata Hila, sarebbe efficace fino ad 8 ore dopo l’ictus.

“Uno degli aspetti più promettenti di questa proteina è che offre eccezionali livelli di protezione fino ad otto ore dopo un ictus, il che lo rende un’opzione di trattamento”, afferma Glenn King, uno dei principali autori dello studio. Un’altra meraviglia dell’aracnide sta nella sua tela che viene studiata per ispirare le bende del futuro. Gli scienziati, grazie alla biomimetica, hanno capito che la seta della ragnatela fa bene al rinnovamento dei tessuti dopo un infortunio.

Altri modi di sbarazzarsi degli insetti

Per cacciare scarafaggi, c’è una ricetta semplice ed efficace. Riempi un contenitore abbastanza grande con acqua e aggiungi qualche goccia di olio d’oliva e un pezzo di frutta a piacere. Affinchè la trappola sia ottimale, è necessario confinare il contenitore in un angolo buio per attirare l’arrivo di questi insetti. Il vantaggio di questo trucco è quello di affogare gli scarafaggi che saranno attratti dall’odore del frutto.

I moscerini hanno la capacità di deporre fino a 500 uova al giorno. Un vero problema in vista della loro velocità che rende difficile la caccia agli animali. Un trucco casalingo per tenere lontani questi insetti è quello di versare qualche centilitro di aceto in una ciotola e aggiungere qualche goccia di detersivo per piatti. L’aceto è una vera esca per i moscerini ma il liquido per i piatti inghiottirà le zampe dei suoi insetti che le intrappoleranno.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Punture di insetto: come identificare le più pericolose

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI