Home Attualità Meghan Markle | Sul caso Floyd: “Oggi l’unica cosa sbagliata è tacere”

Meghan Markle | Sul caso Floyd: “Oggi l’unica cosa sbagliata è tacere”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:53
CONDIVIDI

Meghan Markle ha parlato ai giovani della morte di George Floyd: il suo incisivo intervento video dopo un “colpevole” silenzio.

Meghan Markle
Meghan Markle (Fonte: Instagram)

Sono stati moltissimi i personaggi famosi che si sono apertamente schierati a favore di coloro che manifestano in questi giorni per le strade degli Stati Uniti.

Tra loro, almeno fino a poche ore fa, non poteva essere inserita la Duchessa di Sussex, tornata nel proprio paese natale da pochissimi mesi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Harry e Meghan | Dal Canada a Los Angeles: Meghan è tornata a casa

Meghan Markle ha sempre preso posizioni molto nette in merito all’integrazione razziale, contro il razzismo e a favore dell’empowering femminile.

Proprio per il suo profondo impegno politico, a cui in parte l’attrice aveva dovuto rinunciare quando era parte integrante della famiglia reale britannica, molti avevano accusato Meghan di aver evitato un argomento cardine dell’attualità mondiale.

La Duchessa però, è infine apparsa in video. Lo ha fatto per parlare agli studenti della sua ex scuola superiore e per scuotere le coscienze dei più giovani.

Meghan Markle: “Dobbiamo superare la paura”

Meghan Markle
Meghan Markle (Fonte: Instagram)

“Quello che sta accadendo negli Stati Uniti è assolutamente devastante” ha detto la Markle nel suo videomessaggio agli alunni dell’Immaculate Heart High School di Los Angeles.

La Duchessa ha poi spiegato che per giorni si è chiesta quali fossero le parole giuste da rivolgere ai giovani americani prossimi a entrare nell’età adulta. Alla fine di una lunga riflessione, ha detto Meghan, ha capito che “L’unica cosa sbagliata da dire è non dire niente”. 

SULLO STESSO ARGOMENTO: Madonna | Il durissimo attacco della pop star alla polizia americana

La Duchessa ha poi stilato il lungo elenco dei nomi di coloro che negli anni passati hanno perso la vita a causa dell’accanimento della Polizia degli Stati Uniti contro i cittadini di colore.

Meghan ha poi voluto condividere la sua personale esperienza con il razzismo negli Stati Uniti: negli anni Novanta, quando Meghan era adolescente, Los Angeles era stata scossa da pesanti episodi di violenza che, come oggi, erano nati come feroce protesta ad atti di razzismo.

“Vorrei che tutto questo fosse solo nelle pagine di storia, ma è realtà” ha concluso Meghan tristemente, senza rinunciare però a dare un forte messaggio di speranza ai giovani di Los Angeles e a richiamarli alle loro responsabilità civili.

“C’è un movimento di speranza di cui bisogna far parte. […] Dallo Sceriffo del Michigan o dal capo della Polizia in Viriginia stiamo vedendo gesti di solidarietà, stiamo vedendo comunità che si uniscono e provano a risollevarsi” ha spiegato la Duchessa.

Meghan Markle ha fatto riferimento alla decisione estremamente politica e altrettanto pericolosa di Chris Swanson: lo sceriffo del Michigan ha deciso di disobbedire agli ordini del governo e, anziché combattere le proteste, ha voluto unirsi alla marcia insieme ai suoi uomini affinché poliziotti e afroamericani potessero formare un fronte comune contro il razzismo. 

SULLO STESSO ARGOMENTO: Proteste Stati Uniti | Pentagono distanze da Trump: “No all’esercito”

Dopo l’esempio dello sceriffo Swanson i poliziotti di altre 25 province (tra cui Los Angeles) hanno aderito alle proteste. Il governo, per tutta risposta, ha proclamato il coprifuoco in ognuna delle città rivoltose e in alcuni casi è stata impiegata la Guardia Nazionale (una forza militare che risponde direttamente ai governatori dei vari stati e che viene impiegata a fini di protezione civile) per tenere sotto controlla la situazione.

Il “movimento di speranza” a cui fa riferimento Meghan Markle, quindi, è quello che unisce in un solo fronte forze di Polizia e cittadini afroamericani.

Il compito dei giovani americani, in questo difficile momento storico, è però quello di cambiare le cose affinché il razzismo rimanga soltanto una triste pagina di storia ma che finalmente non sia più un problema presente.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 🕊 (@prettygirl_skystyles) in data:

“Farete sentire la vostra voce più forte di quanto abbiate mai potuto fare perché la maggior parte di voi ha 18 anni o sta per compierli, quindi voterà. Sono certa che, grazie agli insegnamenti che avete ricevuto a scuola, sapete che le vite dei neri contano” sono state le ultime parole di Meghan Markle che ha voluto riprendere lo slogan che viene scandito durante le proteste di questi giorni.