Smettere di bere caffe| Che cosa accade al nostro corpo dopo 7 giorni?

0
8

Caffè, prima ne bevi a iosa poi decidi di dire basta: che cosa succede al tuo corpo quando smetti di bere caffè? Scoprilo insieme a noi.

smettere caffè
Foto da Pixabay

Pizza, pasta e… caffè! Questo dovrebbe esser in realtà il vero trittico perfetto per descrivere noi italiani, quantomeno per ciò che riguarda la cucina e le nostre abitudini alimentati.

Il caffè in particolare è tra gli indiscussi simboli del Bel Paese: non c’è matita che possa iniziare senza o pasto che possa dirsi concluso al netto di una tazzina, per non parlare poi del diffusissimo “dai, prendiamoci un caffè”, occasione di incontro e di un veloce scambio di battute.

Italiani e caffè sono legati a doppio filo e pensare di scindere questo connubio risulta quasi impossibile ma se volessimo provarci?

SULLO STESSO ARGOMENTO: Chi ama il caffè amaro potrebbe essere pericoloso

Alcuni studi hanno analizzato i risultati sul corpo umano di una settimana di lontananza dal caffè. Curiose di scoprire i risultati?

Ecco che cosa accadrebbe se smettessimo per sette giorni di bere caffè.

Smettere di bere caffè: che cosa succede al tuo corpo?

tazzina caffè
Foto da Pixabay

L’amore per il caffè e, soprattutto, per il momento di relax ad esso connesso, ci portano forse ad abusare un po’ di questa iconica bevanda.

Ipotizzare una pausa potrebbe dunque esser lecito ma… che cosa accadrebbe?

SULLO STESSO ARGOMENTO: Bere il caffè fa bene anche di sera

A sette giorni dall’interruzione dell’assunzione di caffè ecco come si troverebbe il nostro corpo.

In primis, secondo diversi studi, dovremmo fronteggiare una serie di “effetti collaterali“:

  • stanchezza,
  • difficoltà di concentrazione,
  • mal di testa,
  • nervosismo,
  • attacchi di fame

Trascorsi però questi primi sette giorni di inferno, collegati essenzialmente al venir meno degli effetti della caffeina sul nostro copro, potremmo iniziare a percepire i primi benefici.

  • Miglioramento della qualità del sonno (maggior regolarità e risvegli notturni annullati)
  • Maggior facilità nel prendere sonno
  • Più energie al risvegli
  • Digestione più fluida
  • Ritrovata normalità intestinale (potremo dire addio agli attacchi di dissenteria improvvisa causata dalla caffeina)
  • Denti più bianchi (eh già la caffeina li macchia con la sua acidità)

Un bell’elenco di pro, non vi pare?

SULLO STESSO ARGOMENTO: Caffè avanzato | come riutilizzarlo preparando delle ricette

Se dunque l’ipotesi di dire, almeno per un po’, addio al caffè inizia ad affascinarvi sappiate che le alternative per una sana sostituzione certo non mancano.

Acque aromatizzate e centrifughe potrebbero ad esempio risultare egualmente sfiziose e perfette anche per un momento di condivisione. Pensateci su.

bere caffè
Foto da Pixabay 

Per quanto dunque il caffè sia forse parte del DNA stesso di noi italiani un momento di depurazione potrebbe esser non solo possibile ma anche carico di benefici.

Un tentativo si potrà pur fare, vi pare?