Pigrizia | Come eliminarla in 10 mosse

0
6

Scopri come dire addio alla pigrizia e diventare una persona attiva e piena di risorse.

donna pigra
Donna Pigra – Fonte: Adobe Stock

La pigrizia, si sa, è una brutta bestia contro la quale combattere. A volte può capitare di sperimentarla solo in determinati periodi, altri di averla come costante compagna di vita. In ogni caso si tratta di un grande ostacolo per la propria auto realizzazione.
Chi è pigro non riesce a trovare la voglia e le energie necessarie per muoversi come vorrebbe, e anche in presenza di idee importanti, finisce sempre con il rimandare perdendo così anche occasioni molto importanti.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Come diventare intraprendenti in 10 passi

Essere pigri non è un dato positivo e anche se a volte riposarsi un po’ e non vivere sempre al 100% può essere rilassante, ciò dovrebbe rappresentare l’eccezione. Per poter vivere una vita attiva e ricca è infatti importante saper darsi da fare e vivere in prima persona e con più energie possibili. Scopriamo quindi quali sono le mosse da compiere per combattere e superare la pigrizia.

I dieci passi da compiere per dire addio alla pigrizia

pigrizia
Donna pigra che cerca di fare sport – Fonte: Istock photo

A volte si è pigri perché non si ha nulla di meglio da fare e ci si sente profondamente annoiate. Altre si ha paura di cogliere delle opportunità che spaventano, altre ancora si è semplicemente poco motivati, depressi o desiderosi di evitare ogni possibile fonte di stress. Al di là della causa, è importante ricordare che la pigrizia non è una buona compagna di vita ed è solo combattendola che si potrà vivere a pieno raggiungendo ciò a cui si è destinati.

SULLO STESSO ARGOMENTO: I dieci passi per diventare una persona positiva

Se ultimamente sei sempre pigra o se lo sei sempre stata da quando hai ricordi, prova quindi a cercare di capire il perché e scopri quali sono i passi per cambiare modo di essere e trasformarti rapidamente in una persona attiva.

Interrogati sulle cause della tua pigrizia. Quando ci si sente pigri si può esserlo in generale o in merito ad una precisa questione. Difficilmente, però, lo si è sempre in tutto. Ciò dipende dal fatto che la pigrizia in se può nascondere altre cause che è bene riconoscere e affrontare. Per riuscirci è importante porsi le giuste domande. Come? Davanti ad una cosa che si vorrebbe fare e per la quale ci si sente troppo pigri, è bene indagare su cosa spinge alla pigrizia. Potrebbe essere la paura di sbagliare, lo scarso interesse, l’assenza di fiducia in se stessi, etc…

È bene non confondere questi problemi con la pigrizia e affrontarli con fermezza perché solo così si potrà riuscire a superarli e a riscoprire la tanto piacevole voglia di fare.

Fai ordine dentro e fuori di te. Spesso la pigrizia va a braccetto con il disordine. Ci si cura poco e la casa è un totale caos. Ciò porta a non aver voglia di fare molto perché, diciamocelo, chi ha voglia di alzarsi e agire se per farlo ha un mucchio di cose da sistemare prima? La mossa giusta da compiere per combattere la pigrizia è quindi quella di iniziare a prendersi cura di se, tenersi in ordine e fare lo stesso anche per la propria casa, l’ufficio o qualunque posto nel quale ci si trova ad agire. Muoversi e pensare attivamente in un ambiente confortevole sarà sicuramente più facile.

Poniti un obiettivo entusiasmante. Se la pigrizia è causata dalla mancanza di interesse, si può cercare di puntare la concentrazione su qualcosa che riesca ad emozionare. In questo modo la voglia di fare sarà un ottima arma per combattere ogni possibile residuo di pigrizia. Per iniziare si può scegliere con una cosa alla volta, purché sia di forte interesse e la si persegua con serietà. Iniziare a muovere i primi passi sarà sicuramente importante e formativo.

Non pensare troppo. Spesso la pigrizia subentra dopo una serie di pensieri demotivanti. Davanti ad una cosa da fare ci si chiede se andrà bene, ci si dice che è difficile, che ci vuole tempo e si inizia a pensare così tanto da stancarsi mentalmente ancor prima di aver cominciato. Il trucco sta nel non pensarci molto. C’è una cosa che vorresti fare? Inizia senza chiederti nulla. Una volta a metà dell’opera rimarranno solo le domande davvero importanti mentre quelle che fungevano inutilmente da ostacolo svaniranno per magia.

Svegliarsi in forma
Donna che si sveglia con la carica – Fonte: iStock Photo

Pensa in positivo. Dare il via a qualcosa di nuovo richiede tanta positività. Oltre a non pensare in negativo è quindi importante essere propositivi e tenere a mente tutti i benefici che si avranno se il progetto va in porto. In questo modo l’entusiasmo fungerà da forza motrice e porterà ad agire con più rapidità e maggior convinzione. Una volta compiuto il primo passo, coltivare il pensiero positivo sarà più semplice perché si avranno dei pregressi dei quali tener conto.

SULLO STESSO ARGOMENTO: La chiave della felicità è a portata di mano. Solo che non lo sai.

Fai una lista degli step da seguire. In certi casi l’organizzazione è tutto. E per mettere da parte la pigrizia è sempre bene avere una lista con gli step da seguire. In questo modo non ci si dovrà interrogare sul da farsi ma semplicemente eseguire ciò che è già stato progettato prima. Un modo per agire più rapidamente e per formulare i pensieri così in fretta da confondere la parte pigra che hai dentro.

Agisci rapidamente. A volte, fermarsi a pensare se muoversi o meno porta a trovare delle scuse per non farlo. Ciò avviene sopratutto quando si è pigri e l’abitudine è quella di rimandare qualsiasi cosa a dopo. Per diventare una persona attiva, però, è importante che tu riesca a cambiare il tuo modo di fare e per riuscirci devi iniziare ad agire rapidamente. Farlo ti aiuterà a sentirti motivata ancor prima che tu te ne renda conto.

Creati una routine. Avere una routine giornaliera porta un senso di ordine che aiuta a mantenere la mente più attiva. Sapere che ci si alzerà sempre alla stessa ora e che si mangerà in determinati momenti della giornata, aiuta a scandire il tempo e ad incasellare al meglio le eventuali nuove azioni che si sceglie di intraprendere. In questo modo si batterà la pigrizia sul tempo. Successivamente, anche la routine potrà diventare più elastica perché inserire nuovi impegni all’interno della giornata e senza crearsi inutili scuse sarà molto più semplice.

Tieni a mente i successi. Quando scegli di dire addio alla pigrizia devi poterti dimostrare di esserne in grado. Per farlo basta iniziare dalle piccole cose e tenere a mente anche i più piccoli successi. In questo modo oltre a ricordarti che puoi farcela, avrai sempre bene in mente la sensazione piacevole che si ha nello scuotersi la pigrizia di dosso per abbracciare la parte attiva di se. Sensazione che sarà uno dei motivi per i quali non vorrai più smettere.

Non fermarti. Ora che hai mosso i passi più importanti per dire addio alla pigrizia, ciò che devi fare è continuare senza mai fermarti. Ogni nuovo traguardo ti distanzierà dalla vecchia te ed un giorno ti troverai a guardarti indietro quasi con incredulità. Provare per credere.

Per fare un esempio di come gli step sopra elencati sono utili basta pensare a chi si sente troppo pigra per fare sport.
Spesso si sceglie di iniziare a praticarlo ma poi ci si trova a rimandare il momento di giorno in giorno. Il trucco per cambiare le cose e riuscirci sta nel decidere cosa si vuole fare.
Poniamo, ad esempio, di aver scelto di andare a correre. Per riuscire a prevenire e a combattere la pigrizia le cose giuste da fare sono: scegliere un abbigliamento adatto, stabilire un giorno ed un’ora e quando questi arrivano iniziare e basta, senza porsi domande.

In questo modo, agendo prima che la pigrizia si metta in atto si riuscirà a raggirarla in modo del tutto indolore, imparando al contempo un nuovo modo di pensare. Modo che più passa il tempo e più diverrà automatico.
La pigrizia dopotutto è “pigra” e se si gioca d’astuzia, superarla può essere molto più semplice e stimolante di quanto si pensi.

Scritto da Danila Franzone