I 10 passi per diventare una persona positiva

0
48

Scopri quali sono i passi da compiere per diventare una persona positiva ed abbracciare la vita con più entusiasmo.

donna felice
Donna positiva e felice – Fonte: istock Photos

Essere positivi è una qualità che non tutti hanno ma che riesce a rendere felice chiunque riesca a vedere il mondo con i così detti occhiali dalle lenti rosa. Una cosa che, oggi più che mai, può risultare difficile, specie se si parte da un modo di essere decisamente diverso. Eppure, riuscirci non è difficile e come spesso accade invece di attendere il momento propizio è preferibile iniziare da subito, cominciando a cambiare la propria vita giorno per giorno.

SULLO STESSO ARGOMENTO: I 12 passi per tornare a sorridere

Dopotutto, per essere positivi occorre, prima di tutto, imparare a percepire le cose in modo diverso, dirsi cose diverse e pensare in un modo diverso da quello adottato fino ad oggi. In questo modo la vita sembrerà più bella e pian piano vedere il bicchiere mezzo pieno non sarà più una cosa difficile ma l’unica possibile. Dopotutto la chiave per la felicità è già con noi, bisogna solo trovarla e imparare a riconoscerla.

Diventare positivi: I 10 passi da compiere

piante benefici salute
Donna felice con fiore – Fonte: Photo Adobe Stock

La positività non è mai abbastanza e partendo da questo presupposto, chiunque può avere bisogno di rispolverare le tecniche per diventare positivo. Chi già lo è potrà infatti affinarle e diventarlo ancora di più mentre chi non lo è affatto potrà costruirsi le basi. Perché essere positivi non significa non vedere le cose come stanno ma affrontare la vita con il sorriso sulle labbra, cercando di ottenere sempre il meglio.

E a volte, è proprio pensando in meglio che la mente riesce ad aprirsi e ad offrire scenari positivi che altrimenti non verrebbero mai in mente.
Scopriamo quindi quali sono i passi da compiere per una vita all’insegna della positività.

Smetti di pensare in negativo. Ok, certamente non è facile ma è sicuramente il primo passo da compiere. Essere negativi non porta a nulla e se a volte può proteggere da qualche delusione, il più delle volte finisce solo con il precluderci occasioni importanti. Pensare in positivo, infatti, non implica il farsi illusioni ma il saper vedere anche gli aspetti positivi di una data situazione.
Da oggi, quindi, ogni qual volta ci si trova a pensare in negativo, si dovrà bloccare il pensiero e controbattere mentalmente (o anche a voce) con qualcosa di positivo. La tua casa ti sembra troppo piccola?

Cerca di essere felice per il fatto che ne hai una e adoperati per cambiare qualcosa al fine di migliorarla. I tuoi capelli non ti piacciono? Concentrati su un aspetto di te che gradisci e poi trova un modo per rendere più accettabile la tua capigliatura. Ogni cosa può essere vista in modi diversi e sta solo a noi scegliere quello che si vuole adottare come principale.

Donna che corre felice
Donna che corre felice all’alba – Fonte: iStock photo

Prenditi cura di te. Fare pensieri costruttivi riesce sicuramente meglio se ci si sente bene con se stessi. Ciò significa che, prima di tutto bisogna aver cura della propria persona. Cercare di essere ogni giorno il meglio di se senza però esasperarsi nel seguire modelli irraggiungibili. Perché l’obiettivo non è essere belli o sempre perfetti quando sentirsi bene nei propri panni. Solo così, infatti, si riuscirà ad apprezzare ciò che si ha intorno, prendendo la vita con più filosofia e abbracciando più facilmente un nuovo modo di pensare.

Fai una lista delle cose per cui sei grata. Questo passo può risultare molto difficile per chi ha una visione della vita solitamente pessimistica. Eppure è qualcosa che può dare un’idea delle tante cose che si hanno e che si tende a dare per scontate. Cose come un tetto sulla testa, del cibo da portare in tavola, degli amici, dei genitori, un amico a quattro zampe. E ancora, un lavoro, la possibilità di praticare un hobby, il poter mangiare quel dolce che tanto si ama, etc…

SULLO STESSO ARGOMENTO: Gli 11 passi per riacquistare fiducia in se stessi

Le cose da apprezzare e per le quali essere grati sono davvero tantissime ed è solo iniziando a scriverle nere su bianco che le si noterà con più facilità. E se proprio non si sa da dove iniziare, si può sempre pensare a chi non ha niente o sta peggio di noi. Nella vita ci è stato insegnato a guardare sempre avanti e a puntare al meglio. Una massima giusta quanto importante. Ogni tanto, però, anche guardare chi c’è dietro di noi può essere utile per farci capire quanto abbiamo e quanta strada abbiamo percorso. Altra cosa della quale essere fieri e grati.

Ripetiti frasi positive. La positività è una cosa che va coltivata e per farlo il miglior modo è quello di ripetersi spesso frasi positive. Incoraggiarsi è infatti un buon modo per mettere a tacere i pensieri positivi e sostituirli il più possibile con quelli positivi. Un modus operandi che pian piano e con la giusta pratica si consoliderà sempre di più, fin quando non ci si troverà a scoprirsi intenti a fare pensieri più positivi del solito. Segno che si è finalmente in grado di percepire le cose in modo diverso.

mantenersi in saluteCorreggi i tuoi schemi mentali. I nostri pensieri fanno parte di schemi mentali più complessi che portano a pensare in un determinato modo quando ci si trova davanti ad una particolare circostanza. Ciò significa che a prescindere dalle nostre intenzioni, un certo avvenimento ci porterà a pensare in un dato modo. La cosa vale anche con i pensieri negativi e fortunatamente si può correggere. Per farlo, però, ci vuole un certo impegno.

Si tratta infatti di lavorare sul modo originario di pensare. Qualche esempio? Smettere di pensare sempre al peggio e fermare il pensiero ancor prima che giunga, ripetendosi che le cose possono andare anche bene e figurandosi persino come sarebbe se tutto volgesse in positivo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Benessere psicologico: 5 esercizi per allenarci alla felicità

Smettere di dividere le cose tra positive e negative imparando a guardarle nella loro interezza e a scoprire come tutto può avere in se qualcosa di positivo se si impara a cercarla. Lavorare in questo modo, alla lunga, aiuta a vedere le cose sotto una prospettiva diversa, spingendo la mente a generare sempre più pensieri positivi.

Se vuoi conoscere gli altri 5 passi per diventare positiva, clicca su successivo.