Massimiliano Rosolino | In quarantena con figlie, dolci e tapis rulant

Massimiliano Rosolino in quarantena continua ad allenarsi? Sì, almeno teoricamente, quando le sue due bambine gli lasciano il tempo di respirare!

Massimiliano Rosolino in quarantena
Massimiliano Rosolino (Fonte: Instagram)

Napoletano verace anche se per metà australiano (da parte di mamma). Legatissimo alla famiglia che ha costruito insieme alla ballerina Natalia Titova e papà pieno di energia.

È questo il ritratto che emerge dalle interviste che Massimiliano ha rilasciato a Repubblica e a DiPiù e che però contengono anche qualche piccola sorpresa: chi lo avrebbe mai detto che anche i campioni in quarantena mangiano pastiera?

SULLO STESSO ARGOMENTO: La ricetta della Pastiera Napoletana di Antonino Cannavacciuolo

E quale potrebbe essere il desiderio più profondo di Massimiliano Rosolino? Ritornare finalmente ad allenarsi in acqua o concedersi una lunghissima nuotata in mare? Assolutamente niente di tutto questo!

Massimiliano Rosolino in quarantena: “Non ce la faccio più!”

Massimiliano Rosolino in quarantena
Massimiliano Rosolino in quarantena (Fonte: Instagram)

Massimiliano Rosolino e Natalia Titova si sono conosciuti nel 2006, quando Massimiliano ha partecipato in qualità di concorrente a Ballando Con Le Stelle. All’epoca la Titova gli fu assegnata come maestra di ballo e tra i due nacque l’amore. 

Da allora non si sono mai separati: nel 2011 è nata Sofia Nicole e nel 2013 è nata Vittoria Sidney. Le due bambine, come tutti gli altri bambini del mondo, stanno soffrendo moltissimo la quarantena e non riescono più a tollerare di rimanere chiuse in casa.

Per questo motivo si sfogano in ogni modo possibile, cantando, urlando, ballando e facendo letteralmente impazzire papà, che non riesce più a tollerare il chiasso provocato dai suoi adorabili piccoli cicloni.

Il suo più grande desiderio, come ha rivelato a Di Più, è quello di poter riaccompagnare le bambine a scuola godersi il silenzio, rimanendo solo con se stesso: “Sogno di correre in mezzo al verde immerso nella pace, in tranquillità e chiuso nei miei pensieri”.

In attesa di tornare a correre in mezzo ai prati, quando le sue figlie glielo permettono e non ci sono compiti da fare o altri impegni di questo tipo, Massimiliano riesce a trovare il tempo per allenarsi sulla cyclette e sul tapis roulant, due attrezzi che ha comprato non molto tempo fa e che sua moglie non vedeva di buon occhio: oggi sono la sua salvezza.

Per mantenere la forma fisica Massimiliano si allena per almeno due o tre ore al giorno. Troppo? Assolutamente no, dato che gli sgarri alla dieta sono più numerosi di quello che dovrebbero: a quanto pare il nuotatore è un gran goloso.

Tra l’altro, uno dei sacrifici più grandi per il nuotatore è quello di non poter tornare a Napoli a causa delle limitazioni agli spostamenti imposti dal governo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Natalia Titova (@nataliatitovaofficial) in data:

Dal canto suo, Natalia Titova pare abbia più nostalgia della sala prove che dei prati in fiore: la maestra ha postato recentemente un video che la vede lavorare con Arudino Bertoncelli al perfezionamento di una coreografia.

Da leggere